Storie

di Giuseppe Udinov

Yemen a rischio carestia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Fonti militari yemenite riferiscono che scontri sono scoppiati subito dopo il mancato rinnovo della tregua che era in vigore da Aprile e scaduta domenica 2 ottobre. Le forze governative parlano di attacchi dei ribelli Houthi nella provincia di Marib, a est della capitale Sanaa. Domenica gli Houthi hanno respinto una proposta dell’Onu per una nuova estensione della tregua, affermando che “non pone le basi” per la pace. I ribelli, sostenuti dall’Iran, hanno anche minacciato di colpire società petrolifere in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, Paesi che invece appoggiano le forze governative.

La pace dei mesi scorsi ha permesso a navi ed aerei di rifornire lo Yemen tramite il porto di Hodeidah e l’aeroporto da Sanaa, infrastrutture strategiche controllate dagli Houti. Il conflitto è visto da tutti gli osservatori come una guerra per procura tra Arabia Saudita (che guida una coalizione araba a sostegno del governo yemenita) e l’Iran. Le violenze che vanno avanti da sette anni hanno ucciso decine di migliaia di persone, devastato l’economia, causato più di 4 milioni di sfollati e lasciato milioni di persone alla fame. L’Onu, riferendosi allo Yemen, ha più volte parlato di peggiore crisi umanitaria in corso nel mondo, secondo Oxfam, con la ripresa del conflitto, 7,5 milioni di persone potrebbero ritrovarsi in una condizione di carestia nei prossimi mesi.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

05/10/2022
2801/2023
San Tommaso d'Aquino

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

La nostra pace sicura

“Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono docile e piccolino di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero” (Mt 11, 28-30).

Leggi tutto

Storie

Crisi in Ucraina: “la pace è il futuro”

Sono lontani i tempi, delle manifestazioni di piazza, dei giovani per la pace, dei cortei studenteschi con conseguenti occupazioni degli edifici scolastici, delle soste davanti alle ambasciate interessate, dei lumini accesi nei posti simbolo delle varie città, dei talk show televisivi e delle informative urgenti parlamentari che non davano tregua nemmeno la notte.

Leggi tutto

Chiesa

Papa: cristiani uniti dinanzi a una guerra “crudele”

Papa Francesco riceve in udienza i partecipanti alla plenaria del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani e stigmatizza ancora una volta la guerra “crudele e insensata” in Ucraina: “Dinanzi a questa barbarie, rinnoviamo il desiderio dell’unità e annunciamo il Vangelo che disarma i cuori prima degli eserciti”.

Leggi tutto

Chiesa

Le principali tendenze della Chiesa

Ecco alcune riflessioni sulla situazione concreta in ambito ecclesiale di don Paolo Centofanti

Leggi tutto

Storie

LA STORIA DI NOELLA, BAMBINO TRANSESSUALE

Riguardo ai piani della famiglia di sottoporre Noella a “interventi di genere” a 16 anni, Watson ha affermato che si tratta di “abuso sui minori”. “Tanti bambini saranno così danneggiati da questo in futuro. Così tanti. Non posso dire altro che sono assolutamente disgustata da ciò che queste persone stanno facendo a questo povero bambino. E’ imperdonabile”, ha detto.

Leggi tutto

Storie

Il contributo delle chiese asiatiche

Entrati nella settimana conclusiva i lavori della Conferenza generale promossa in occasione dei 50 anni della Fabc, la Federazione delle Conferenze episcopali del continente

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano