Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Il dolore del Papa per la strage in Thailandia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Una lunga scia di sangue ha sconvolto ieri Uthai Sawan, una località rurale nel nordest della Thailandia, dove un ex poliziotto 34.enne ha fatto irruzione poco dopo l’ora di pranzo in un asilo nido cominciando a sparare contro i piccoli, alcuni di soli due anni. Quando ha lasciato l’edificio dietro di sé c’erano i cadaveri di 22 bambini e due maestre, una delle quali incinta di otto mesi.

Una scena indicibile che il Papa, in un telegramma inviato a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, ha definito un “atto di orrenda violenza contro bambini innocenti”. Papa Francesco ha offerto le condoglianze e la sua preghiera per le vittime e per tutte le persone colpite da questo tragico lutto, auspicando che “in questo momento di immensa tristezza, possano trarre sostegno e forza dalla solidarietà dei loro vicini e concittadini”.

La furia omicida del killer era cominciata poco prima di arrivare all’asilo nido quando, Panya Kamrab, questo il nome dell’omicida, un ex poliziotto, aveva ucciso due persone in un centro amministrativo provinciale. Poi, dopo la strage degli innocenti, ha ammazzato altre sette persone, tra cui un bambino, durante la fuga fino a raggiungere casa sua dove, prima di suicidarsi, ha tolto la vita anche alla moglie, al figliastro di quattro anni, e altri due adulti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

07/10/2022
2402/2024
San Sergio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Francesco & Kirill: una nuova geopolitica ecumenica

Storico incontro con la firma di un importante documento condiviso: Europa e mondo, famiglia e matrimonio, vita umana dal concepimento alla morte naturale sono solo alcuni dei temi di un testo decisivo. E poi tra il Patriarca e il Papa c’è stato un fitto colloquio privato, di due ore. Trump e l’America (wasp e liberal) osservavano preoccupati da sopra l’isola caraibica. Forse facevano bene

Leggi tutto

Chiesa

Sette volti di una santità nuova e antica

L’invito alla speranza che Gesù offre ai discepoli, «perché tutto è possibile a Dio», corrisponde a tutte le storie dei sette santi canonizzati domenica in Piazza San Pietro. Che un gracile prete bresciano venga chiamato a compiti sempre più gravosi fino al ministero delle Somme Chiavi, che un vescovo reazionario si converta inciampando nella miseria di un popolo. E molto altro….

Leggi tutto

Società

Giuseppe Noia ginecologo contro l’aborto

Giuseppe Noia nasce a Terranova da Sibari il 14 Gennaio 1951.
Nel 1975 si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Nel 1980 consegue la specializzazione in Ginecologia e Ostetricia e nel 1988 quella in Urologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
E’ docente di Medicina dell’Età Prenatale presso la facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, Scuola di Specializzazione in Genetica e diploma di laurea di Ostetricia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. E’ docente dei corsi di Perfezionamento e dei Master in Bioetica presso il Pontificio Consiglio per gli studi sulla famiglia Istituto Giovanni Paolo II.
E’ Presidente dell’Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici (AIGOC).

Leggi tutto

Politica

INSEGNAMO AI GIOVANI CHE LA POLITICA E’ LA PIU’ ALTA FORMA DI CARITA’.

La politica non deve essere una caccia al poteree d alle poltrone, ma una forma di carità.

Leggi tutto

Politica

Papa: “Promuovere child safeguarding al tempo del Covid-19 e oltre”

Messaggio di Francesco al Convegno “Promuovere child safeguarding al tempo del Covid-19 e oltre”, in corso oggi a Roma, che vede la partecipazione di rappresentanti del Parlamento Europeo e Italiano e della Polizia Postale

Leggi tutto

Chiesa

Eventi per la giornata pro orantibus

Tradizionalmente celebrata nella memoria liturgica della Presentazione della Beata Vergine Maria, quest’anno la Giornata pro orantibus, che ricorda la presenza della vita contemplativa nella Chiesa, prevede due momenti sabato e domenica prossimi.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano