Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Il dolore del Papa per la strage in Thailandia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Una lunga scia di sangue ha sconvolto ieri Uthai Sawan, una località rurale nel nordest della Thailandia, dove un ex poliziotto 34.enne ha fatto irruzione poco dopo l’ora di pranzo in un asilo nido cominciando a sparare contro i piccoli, alcuni di soli due anni. Quando ha lasciato l’edificio dietro di sé c’erano i cadaveri di 22 bambini e due maestre, una delle quali incinta di otto mesi.

Una scena indicibile che il Papa, in un telegramma inviato a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, ha definito un “atto di orrenda violenza contro bambini innocenti”. Papa Francesco ha offerto le condoglianze e la sua preghiera per le vittime e per tutte le persone colpite da questo tragico lutto, auspicando che “in questo momento di immensa tristezza, possano trarre sostegno e forza dalla solidarietà dei loro vicini e concittadini”.

La furia omicida del killer era cominciata poco prima di arrivare all’asilo nido quando, Panya Kamrab, questo il nome dell’omicida, un ex poliziotto, aveva ucciso due persone in un centro amministrativo provinciale. Poi, dopo la strage degli innocenti, ha ammazzato altre sette persone, tra cui un bambino, durante la fuga fino a raggiungere casa sua dove, prima di suicidarsi, ha tolto la vita anche alla moglie, al figliastro di quattro anni, e altri due adulti.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

07/10/2022
0702/2023
San Riccardo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

A 25 anni dal primo duro anatema alla mafia

Oggi la Chiesa agrigentina fa memoria del giubileo dalla visita di San Giovanni Paolo II. Arrivò e rimase nella Valle dei Templi l’8 e il 9 maggio 1993. Tutti ricordano monsignor Marini che tradisce una tensione stellare, alle spalle del roccioso pontefice slavo: oggi tutti i vescovi siciliani si ritroveranno alle 18:00 per una celebrazione eucaristica al Tempio della Concordia.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: “No all’ideologia nella Chiesa”

Durante la Messa celebrata a Santa Marta, il Papa ha esortato a non concepire la fede con condizione. Le due figure della Chiesa, oggi: la Chiesa di quegli ideologi che si accovacciano nelle proprie ideologie, lì, e la Chiesa che fa vedere il Signore che si avvicina a tutte le realtà, che non ha schifo

Leggi tutto

Chiesa

Il mercoledì delle Ceneri

Concluso il carnevale con festeggiamenti in modo minore causa covid, da oggi inizia il tempo di Quaresima con il mercoledì delle Ceneri. Andiamo a rivisitare la storia di questo giorno che avvia un periodo di conversione di 40 giorni sino alla grande festa della Pasqua.

Leggi tutto

Chiesa

Ho liberato dal peso la sua spalla (Sal 80) 

Quando ci viene trasmesso nello Spirito il giusto rapporto tra l’infinito amore di Dio e la nostra creaturalità ogni cosa la vediamo in modo più equilibrato. Godiamo dell’amore di Dio, dei suoi doni anche umani, materiali e relativizziamo ciò che ci manca, i nostri limiti ed errori. Ci accorgiamo che il moralismo, il farci sentire costretti in un bene meccanico, non maturato nel cuore, nella grazia, ci orientava a puntare su noi stessi, a ingigantire in tale valutazione distorta i nostri limiti, a farci giudicare con pesantezza noi stessi e gli altri. A bloccarci nei nostri schemi, a non cogliere il filo sereno, come una colomba, dello Spirito di Gesù in noi. A non accogliere gli altri come un dono ma a rinchiudere i rapporti con loro e loro stessi dentro mentalità di corto respiro.

Leggi tutto

Chiesa

Messaggio del Papa alle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici russi

L’intera comunità cattolica della Federazione Russa diventi “un seme evangelico che, con gioia e umiltà, offra una limpida trasparenza del Regno di Dio”. È la speranza di Francesco affidata ad un messaggio in occasione del 30° anniversario dell’istituzione delle Amministrazioni Apostoliche per i cattolici di rito latino in Russia, nel quale augura a tutta quella comunità di essere “in ricerca vocazionale protesa alla comunione con tutti”, perché esserne testimoni “è tanto gradito a Dio e contribuisce al bene comune dell’intera società. In particolare, la testimonianza cristiana eccelle nel farsi carico degli altri, specialmente dei più bisognosi e trascurati”.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus: “Giù la maschera”

E’ un invito a cercare ogni giorno la verità di Gesù, la riflessione di Papa Francesco prima della recita dell’Angelus, dalla finestra dello studio nel Palazzo apostolico, nell’ultima domenica dell’Anno liturgico.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano