Politica

di Roberto Signori

550 milioni di euro per l’assistenza immediata all’Ucraina

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

La Banca europea per gli investimenti, la banca dell’Unione europea, ha erogato questa settimana la seconda tranche dell’assistenza immediata all’Ucraina. Si tratta di 550 milioni di euro che aiuteranno il governo ucraino a far fronte alle necessità urgenti di finanziamento, a restaurare alcune delle principali infrastrutture critiche danneggiate, a riprendere l’erogazione dei servizi municipali, compresi i servizi di trasporto, le reti infrastrutturali vitali e il sostegno alle città impegnate a ripristinare le funzioni e i servizi di base per la popolazione.

La prima tranche di 500 milioni di euro era stata erogata il 14 settembre.
Queste tranche ammontano a un miliardo e cinquanta milioni di euro e rientrano nel secondo pacchetto da 1,59 miliardi di euro della risposta solidale di emergenza all’Ucraina della BEI, messo a punto in stretta collaborazione con la Commissione europea. I restanti 540 milioni di euro verranno utilizzati per riprendere l’attuazione di progetti esistenti in Ucraina finanziati dalla BEI man mano che procedono.
Il secondo pacchetto di risposta solidale di emergenza all’Ucraina è stato messo a punto in collaborazione con la Commissione europea come misura urgente a sostegno dell’Ucraina nel contesto della guerra di aggressione, non provocata, della Russia. Il pacchetto beneficia di una garanzia dell’UE nell’ambito del mandato per i prestiti esterni e integra il sostegno finanziario immediato di 668 milioni di euro per l’Ucraina fornito dalla BEI ai primi di marzo del 2022

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/10/2022
0302/2023
Santi Biagio e Angsario (Oscar)

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

“Io ritornerò”: pubblicate le lettere di Eugenio Corti dalla Russia

Sulla scorta dei ricordi personali (l’autore ha avuto il privilegio di conoscere e frequentare familiarmente Corti), vengono presentate le “lettere dalla Russia 1942-1943”, a cura di Alessandro Rivali

Leggi tutto

Politica

Green pass: oltre 591 milioni di certificati

Mentre proseguono le proteste in tutta Europa contro il Green pass l’Unione Europea va per la sua strada

Leggi tutto

Chiesa

Papa: In nome di Dio, vi chiedo: fermate questo massacro!

Dopo la preghiera dell’Angelus, nuovo accorato appello di Francesco per “la fine della guerra” nella martoriata Ucraina

Leggi tutto

Storie

La lettera di suor Rosalina a Mario Draghi

La ferma lettera di Suor Rosalina a Mario Draghi contro l’invio di armi in Ucraina

Leggi tutto

Storie

La Chiesa polacca ricorda i sacerdoti uccisi in guerra

Il 29 aprile è la Giornata Nazionale del Martirio. “Ricordando il clero ucciso durante la seconda guerra mondiale, preghiamo anche per tutti coloro che muoiono oggi”, afferma l’Arcivescovo Stanisław Gądecki, Presidente della Conferenza Episcopale Polacca.

Leggi tutto

Chiesa

Papa - Riconciliazione tra cristiani opera di pace

Davanti alla guerra - spiega il Papa - bisogna piangere, soccorrere e convertirsi. L’invito, nell’udienza al Patriarcato ecumenico,.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano