{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} Il Bahrain attende Papa Francesco

Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Il Bahrain attende Papa Francesco

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Saranno almeno 28mila i partecipanti alla messa che verrĂ  celebrata da papa Francesco allo Stadio nazionale del Bahrain, in programma il 5 novembre prossimo, durante la “storica visita” del pontefice nel Paese arabo. A riferirlo sono gli organizzatori locali dell’evento, i quali confermano anche la presenza di delegazioni provenienti dall’Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti (Eau) e annunciano un impianto gremito ore prima dell’inizio della funzione previsto per le 8.30 del mattino. I fedeli saranno trasportati nella sede dell’evento, a Riffa, utilizzando autobus che inizieranno i collegamenti fin dalla mezzanotte.

Interpellato da The Nation John E John, direttore delle comunicazioni presso il Vicariato Apostolico dell’Arabia meridionale, conferma che “per la messa papale ci aspettiamo 28mila persone, che è il numero massimo che possiamo accogliere considerata la capienza dello stadio”. La maggior parte di esse, circa 24mila, sono cittadini del Bahrain, mentre dei restanti già 2mila fedeli risultano registrati dall’Arabia Saudita (cattolici migranti da Filippine, India e altre nazioni asiatiche e africane). A questi si somma una quota di 500 posti che è stata riservata a Emirati Arabi Uniti, Kuwait e Oman. Infine vi sono ulteriori 900 posti per fedeli di altre nazioni.

Alle funzioni è prevista anche la presenza di leader islamici e una rappresentanza della comunità musulmana.

Fonti locali riferiscono di un clima di “grande entusiasmo” con l’approssimarsi della visita papale, in calendario dal 3 al 6 novembre prossimi con tappe a Manama, Riffa e Muharraq.

“Il nostro pastore sta arrivando” sottolinea p. Saji Thomas, parroco della cattedrale di Nostra Signora d’Arabia e tutti aspettano con entusiasmo il mese di novembre per accoglierlo in un clima di festa comunitaria. All’evento saranno presenti oltre 700 volontari, circa 300 ministri dell’Eucaristia - laici chiamati ad aiutare nella distribuzione della comunione durante la messa - insieme a 120 sacerdoti, vescovi e cardinali.

La grande maggioranza dei fedeli che non potranno essere presenti per il numero limitato di spazi, potrĂ  assistere agli eventi grazie alla diretta su internet. Al riguardo, l’amministratore apostolico del vicariato del Nord Arabia mons. Paul Hinder ha detto: “So che molti di voi potrebbero essere delusi dal non essere in grado di ottenere un invito alla messa papale. Allo stesso tempo, dobbiamo tenere a mente che le dimensioni dello stadio non sono in grado di adattarsi alla portata complessiva della nostra comunitĂ  cattolica in Bahrain, tanto meno alla comunitĂ  cattolica nel vicariato”. Un’ultima riflessione, egli la dedica ai tanti cattolici e cristiani “dei Paesi vicini, che sono molto piĂą grandi, e che stanno facendo enormi sacrifici per recarsi nei luoghi delle celebrazioni”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/10/2022
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

SILENZIO, PREGHIERA, CANI SELVAGGI

Silenzio. Dire la sua e poi tacere. PerchĂ© la veritĂ  è mite, la veritĂ  è silenziosa, la veritĂ  non è rumorosa. Non è facile, quello che ha fatto GesĂą; ma c’è la dignitĂ  del cristiano che è ancorata nella forza di Dio. Con le persone che non hanno buona volontĂ , con le persone che cercano soltanto lo scandalo, che cercano soltanto la divisione, che cercano soltanto la distruzione, anche nelle famiglie: silenzio. E preghiera». Francesco ha detto la sua: a chi vuole buttarlo giĂą oppone il silenzio di GesĂą, che è lo stesso davanti alle accuse ripetute da Pilato. Non si difende, perchĂ© “la veritĂ  è mite e silenziosa”. Bisogna chiedersi perchĂ© il Papa non abbia pronunciato un semplice “non è vero”, davanti alla non provabile denuncia di Viganò di averlo avvertito del dossier su McCarrick. Un furbo l’avrebbe fatto, chi potrebbe smentire un’asserzione del Papa? La scelta del silenzio, ora, è ancora piĂą convincente.

Leggi tutto

Politica

Lettera al signor ministro

Lei è Ministro delle Pari Opportunità e poi dopo della Famiglia. Quindi per Lei le Pari Opportunità sono più importanti. Perfetto, allora, iniziamo con queste. Uomini e donne vivono la famiglia e il lavoro diversamente: spiace iniziare con la biologia, ma le mamme mettono ancora al mondo bambini e ne hanno bisogno (si pensi a quante donne, passati i trentacinque anni, chiedono di avere accesso alle tecniche di fecondazione assistita: circa 78 mila coppie nel 2017, ma ahinoi solo 13 mila bambini, nascono), i bambini poppano ancora da mamma e/o comunque hanno necessità di stare con questa più a lungo possibile. Inoltre i bambini maturano la loro parziale autonomia nei primi tre anni di vita, e durante questi tre anni (dalla nascita ai 36 mesi), si forma tutto il loro bagaglio psicologico che la Teoria dell’Attaccamento (cfr. 100.000 baci

Leggi tutto

Politica

Presentato oggi a Ostia libro sulla teologia di Papa Francesco

Presentazione del libro di don Franco Nardin parroco di Nostra Signora di Bonaria alla presenza del Vescovo a. Dario Gervasi e il Prefetto don Roberto Visier. Modera il giornalista Rai Gianni Maritati

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus invita ad essere Chiesa che accoglie e non dei “primi della classe”

Una calda domenica ha celebrato l’appuntamento di fine settembre con Papa Francesco e l’Angelus. All’Angelus, il Papa ricorda che l’atteggiamento della chiusura è la radice di “tanti mali della storia”. Chiudersi, dividersi, escludere e giudicare. Papa Francesco, spiegando all’Angelus il Vangelo del giorno, mette in guardia dalla tentazione presente nel mondo e nella Chiesa di creare gruppi che credono di detenere la veritĂ . Guardando agli apostoli che impedirono ad un uomo di scacciare i demoni, pur avendone le capacitĂ , GesĂą li invita a non ostacolare chi si adopera per il bene.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e la logica della compassione

Nell’appuntamento con l’Angelus il Papa esorta a non cercare di emergere ma a servire gli altri, specie i poveri: “C’è tanta gente che lavora e non riesce ad avere il pasto sufficiente per tutto il mese”

Leggi tutto

Chiesa

Il videomessaggio del Papa al pontificio consiglio culturale

In un videomessaggio alla plenaria del Pontificio Consiglio della Cultura, il Papa indica la necessità di ritrovare “il senso e il valore dell’umano in relazione alle sfide che si devono affrontare”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano