Storie

di Nathan Algren

Indonesia - No a studente non musulmano nel Consiglio scolastico

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nuovo episodio di intolleranza a sfondo confessionale in una scuola indonesiana. La vicenda vede come protagonista negativo il professor Edi Sarwono, docente nel complesso statale superiore “SMAN 52” a North Jakarta che ha agito per impedire a uno studente non-musulmano di partecipare alle elezioni per la carica di capo del Consiglio studentesco.

Il voto si è tenuto a settembre. Uno dei cinque candidati, conosciuto con le iniziali PI, non era di fede islamica come gli altri quattro. Durante un’interrogazione il 27 settembre con altri cinque docenti, la candidatura del giovane è stata stralciata a causa della fede professata, per una nuova vicenda di intolleranza confessionale nella nazione musulmana più popolosa al mondo.

Le immagini di una chat mostrano il gesto deliberato dell’insegnante Edi Sarwono che ha agito di proposito per bloccare la nomina di PI. Egli ricopre anche l’incarico di vice preside dell’istituto e dietro al suo gesto vi sono chiare motivazioni di origine confessionale. Quando la vicenda è emersa, alcuni parlamentari a Jakarta del Partito democratico indonesiano (Pdip) hanno chiesto un’indagine approfondita sulla vicenda.

Da qui l’immediata reazione del Dipartimento dell’istruzione di North Jakarta, che ha destituito il docente del suo incarico di vice preside, pur mantenendo l’abilitazione all’insegnamento e salvaguardando la cattedra. Intanto l’indagine dovrebbe proseguire e allargarsi alla condotta incriminata di altri docenti, che potrebbero essere perseguiti per non aver difeso i principi di pluralità e pari opportunità a tutti gli studenti in lizza per la posizione.

Il caso è solo l’ultimo di una lunga serie proveniente dalle scuole indonesiane, di vario ordine e grado. Nell’agosto scorso, i deputati del Pdip all’assemblea di Jakarta avevano manifestato profonda preoccupazione per almeno 10 vicende di intolleranza verificatesi nelle scuole statali della capitale

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/10/2022
0702/2023
San Riccardo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

A Roma quel telo che inquieta e dà speranza

Non nel senso che la Sindone sarebbe in questo momento nella capitale (l’ultima) d’Italia – sta sempre nella prima – però l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in collaborazione con il Centro internazionale di Sindonologia e con il Centro diocesano di Sindonologia “Giulio Ricci” di Roma, ha organizzato e ospitato il Convegno internazionale “Vide e credette”. Non solo la questione dell’autenticità del telo, ma un’occasione divulgativa e persino didattica

Leggi tutto

Società

I tentacoli della piovra genderista in Veneto… e il ddl Zan

Leggi tutto

Politica

Si avvicina la festa nazionale del PDF e de La Croce quotidiano

Intervista a Mirko De Carli nell’imminenza dell’assemblea nazionale del Popolo della Famiglia e della festa nazionale de La Croce Quotidiano

Leggi tutto

Storie

Cina: Pechino imprigiona fedeli cristiani

Eseguiti nello Shanxi l’arresto del pastore protestante An Yankui e di un suo collaboratore. La repressione cinese non ha sosta. E mentre in Cina mettono sotto sequestro le comunità religiose, a Taiwan aprono invece centri ebraici. Dal 29 dicembre i fedeli ebrei di Taipei hanno il loro ritrovo culturale: uno strumento per favorire gli scambi tra la popolazione taiwanese e il mondo ebraico

Leggi tutto

Società

Il messaggio nella bottiglia

Ucraini e Russi di Ostia, nella prossimità uniti da fede, quotidianità e identità locale

Leggi tutto

Storie

Karnataka, nazionalisti indù contro la Bibbia

In una nuova campagna “anti-conversioni” nel mirino la Clarence High School che propone lezioni su pagine bibliche anche ai non cristiani. L’arcivescovo Machado: “Accuse false e mistificanti”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano