Politica

di Raffaele Dicembrino

Corrente elettrica, ecco F1, F2 e F3: come funzionano le fasce orarie

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sfruttando il più possibile gli orari in cui l’energia elettrica ha il costo minore è possibile risparmiare. Per farlo occorre comprendere come le fasce orarie F1, F2 e F3 sono distribuite nell’arco della giornata e della settimana.

Le fasce orarie come le conosciamo oggi sono state introdotte ormai 15 anni fa da quella che oggi è l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (Arera) mediante la delibera 181/2006 con la quale è stata recepita la direttiva 2003/54/CE per le norme comuni relative ai mercati dell’energia elettrica.

I costi che i fornitori di energia elettrica fatturano ai clienti variano in base ai consumi effettuati all’interno di ogni singola fascia oraria.

La prima fascia, la F1, è applicata dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. Si tratta delle ore del giorno durante le quali viene erogata la maggiore quantità di energia e quindi il prezzo è più alto anche perché, per riuscire a soddisfare tutta la domanda, subentrano le centrali elettriche alimentate a gas.

La F2 copre le fasce orarie che vanno dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 dal lunedì al venerdì e, per quanto riguarda il sabato, dalle 7 alle 23. Si tratta di orari durante i quali la domanda di energia elettrica è relativamente ingente e quindi i prezzi dovrebbero essere più bassi di quelli della F1.

La fascia F3 è applicata dal lunedì al sabato dalla mezzanotte alle 7 e poi ancora dalle 23 fino alla mezzanotte seguente. Inoltre è attiva 24 ore su 24 le domeniche e durante i giorni festivi. Giorni e orari nei quali la domanda di elettricità è al minimo e, di conseguenza, le tariffe sono più basse.

Per quanto riguarda il mercato tutelato le tariffe per ogni singola fascia sono decise da Arera che provvede ad aggiornarle ogni trimestre mentre, per il mercato libero, i gestori applicano le tariffe secondo logiche commerciali proprie. Se le tariffe sono fisse vengono aggiornate di norma ogni uno o due anni oppure con una ciclicità specificata nel contratto ma, nel caso in cui il fornitore applicasse tariffe indicizzate, queste vengono modificate con il variare dei prezzi sul mercato dell’energia elettrica.

Va anche segnalato che i clienti domestici che sottostanno al regime di maggior tutela godono di solito di due fasce orarie, chiamate F1 e F23 (che, di fatto, è la somma delle fasce 2 e 3).

Poiché le tariffe per singola fascia sono diverse a seconda del fornitore è impossibile fare calcoli precisi dei costi, resta però valida la logica secondo cui usare energia elettrica (per esempio per lavatrici, asciugatrici o lavastoviglie) durante gli orari in F2 o F3 permette di conseguire un risparmio.

Il mercato tutelato per i contratti residenziali non sarà più attivo a partire dal 10 gennaio del 2024, resterà quindi soltanto quello libero.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

07/11/2022
2902/2024
Sant'Augusto Chapdelaine martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

SEMBRA IL GOVERNO VELTRONI

Mi dicono: “Non sei contento? Ha citato Francesco, ha chiuso con la citazione di Giovanni Paolo II che ti piace tanto”. Per carità tutto bello ma si ascrive al territorio delle “chiacchiere”. Il più bravo a fare ‘sta roba era Jovanotti (scuola veltroniana del “ma anche”) quello che ti diceva che c’era solo una grande Chiesa che va da Che Guevara a Madre Teresa.

Leggi tutto

Politica

Benzina: ondata di rincari

Mentre il gas scarseggia e i prezzi del petrolio salgono al massimo pluriennale, e sembrano non volersi arrestare, i servizi pubblici e le aziende industriali di tutto il mondo potrebbero sostituire il gas naturale e il Gnl ad alto prezzo con il petrolio.

Leggi tutto

Società

Caro Auto: crescita vertiginosa dei prezzi

Gli aumenti dei prezzi delle auto, che raggiungono fino al 13% in soli 2 anni, stanno creando difficoltà sul mercato, influenzato dalla crisi di approvvigionamento dei componenti e dall’aumento dei costi dell’energia.

Leggi tutto

Società

Liberia ed accesso per l’istruzione a tutte le famiglie

L’istruzione in Liberia è molto differente tra le zone urbane e quelle rurali

Leggi tutto

Politica

Permessi 104, nuove opzioni modificare la domanda

I lavoratori che hanno presentato domanda di benefici per la Legge 104, dai permessi orari a quelli mensili e ai congedi, hanno una nuova funzionalità INPS online che consente di annullare automaticamente una precedente richiesta.

Leggi tutto

Chiesa

Cei: meno seminaristi

I dati di un rapporto della Conferenza episcopale italiana svelano che in soli dieci anni la flessione vocazionale ha toccato quota 28%: in cinquant’anni i seminaristi sono più che dimezzati.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano