Storie

di Nathan Algren

MALI - Scomparso un Padre Bianco di nazionalità tedesca

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Sappiamo che la polizia si è attivata alla ricerca di p. Hans-Joachim ma al momento non si sa ancora se e quale gruppo potrebbe averlo rapito” affermano i Missionari d’Africa (Padri Bianchi) dalla loro Curia Generalizia a Roma, confermando la scomparsa di p. Hans-Joachim Lohre. Il missionario d’Africa di nazionalità tedesca è scomparso da domenica 20 novembre.

Conosciuto localmente con il soprannome di “Ha-Jo”, p. Hans-Joachim, 65 anni, vive da più di 30 anni in Mali. “P. Hans-Joachim dell’Istituto islamo-cristiano di formazione (Ific) e responsabile del Centro Fede e Incontro di Hamdallaye, è scomparso da ieri mattina”, informava così il quotidiano interno dei Missionari d’Africa. “Doveva recarsi nella comunità di Kalaban Coura per la messa domenicale e da allora non si hanno sue notizie”.
La sua auto è stata trovata vicino all’istituto nella capitale, Bamako, e gli investigatori hanno successivamente trovato la collana con la croce mozzata del sacerdote accanto al suo veicolo. “La portiera della sua macchina era aperta e c’erano impronte sul pavimento, come se qualcuno avesse combattuto” afferma Dia Monique Pare, dell’Ific.
La nazionalità del missionario potrebbe avere attirato l’interesse di qualche gruppo che agisce nel Paese. In Mali la Bundeswehr, l’esercito tedesco, è coinvolta con circa 1.200 soldati nella missione delle Nazioni Unite Minusma. La Germania è uno dei pochi Paesi europei ad avere ancora propri militari in Mali, dopo il ritiro di quelli della Francia, mentre anche la Gran Bretagna vuole seguirne l’esempio. Anche il governo di Berlino sta valutando la possibilità di terminare la missione, per la quale il parlamento tedesco ha dato mandato fino a maggio 2023.
Nel Paese agiscono alcuni gruppi jihadisti legati sia ad Al Qaida sia all’ISIS, che in passato si sono resi responsabili di diversi rapimenti di persone straniere, come Suor Gloria Cecilia Narváez, la missionaria colombiana rapita il 7 febbraio 2017 nei pressi di Koutiala, in Mali, e rilasciata il 9 ottobre dell’anno scorso

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

23/11/2022
0712/2022
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Mymensingh, minorenni cattoliche garo stuprate

Promossa manifestazione di protesta dalla Bangladesh Garo Adibashi League e dalla scuola di St. Peter. La polizia non è intervenuta.

Leggi tutto

SocietàStorie

Myanmar: l’odissea delle suore della Riparazione

Di villaggio in villaggio, per mesi. A volte in macchina, ma soprattutto a piedi. È quello a cui è costretta la popolazione birmana, in fuga dai bombardamenti della giunta militare. La testimonianza di una delle suore della Riparazione, il cui convento è stato bombardato pochi giorni fa.

Leggi tutto

Media

Giornale dei cattolici o degli apparati?

Comprendere il cammino di ciascuno, imparare da tutti. Si potrebbe osservare più profondamente che a suo modo ogni cosa è grazia e chiudendosi in schemi si viviseziona lo Spirito che pure talora si vorrebbe tanto difendere. Comunque aperture importanti.

Leggi tutto

Società

Uomo trans ammesso in spogliatoio femminile

Gli spazi riservati alle donne stanno diventando sempre meno riservati e sempre meno sicuri,

Leggi tutto

Politica

Castelguidone - Un solo candidato sindaco, zero voti

Le elezioni del piccolo comune di Castelguidone, in provincia di Chieti, non hanno prodotto un nuovo sindaco. Non solo c’era un unico candidato alla carica di primo cittadino, ma dei 278 aventi diritto soltanto uno ha ritirato la scheda per le amministrative

Leggi tutto

Società

PANAMA - “Tutti impegnati a rafforzare l’unità e la stabilità della famiglia

Nel messaggio, in cui esprimono soddisfazione per l’approvazione della legge che stabilisce giugno come “Mese della Famiglia”, i Vescovi si soffermano a delineare gli aspetti fondamentali dell’istituzione familiare: “Nella famiglia, sacramento del Dio trinitario che è comunione, troviamo i misteri più profondi della vita umana, come l’amore, la donazione totale per gli altri, la gioia dello stupore generata dal dono della vita di ogni membro, e la forza che l’amore per la propria famiglia suscita nei momenti di crisi o di avversità”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano