Chiesa

di Tommaso Ciccotti

In un libro gli interventi del Papa sulla gioia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“La gioia di un credente non è ingenuità o incapacità di vedere i problemi della storia”. Monsignor Dario Edoardo Viganò, vice cancelliere della Pontificia accademia delle scienze e delle scienze sociali, illustra così il libro intitolato ‘La gioia’ per il quale ha firmato l’introduzione. Un testo voluto dal Papa, che raccoglie i suoi interventi su questo tema - tratti da encicliche, omelie, discorsi e messaggi - con l’obiettivo di consegnare al lettore l’occasione per intraprendere un proprio cammino personale. “Non è un libro che si legge dalla prima all’ultima pagina, ma può essere letto in maniera disordinata”, spiega Viganò. Infatti – prosegue – si tratta di testi che, soprattutto in questo momento di parole gridate, notizie terribili e morti, permettono di allargare il cuore, sollevare lo sguardo e riappropriarsi dell’esperienza di credenti.

“La Chiesa è un’esperienza di popolo che vive la gioia”, chiarisce il religioso, invitando a riflettere sull’esperienza delle Nozze di Cana. Il racconto del primo miracolo di Gesù ha al centro il matrimonio, in cui però manca un elemento importante, ovvero il vino che è segno di gioia. “Le giare per la purificazione sono vuote”, sottolinea il sacerdote. E questo è il simbolo di un rapporto d’amore ormai consumato tra Dio e il suo popolo. Nemmeno la legge e la purificazione riescono a restituire la passione di quella relazione. “Questo è il motivo per cui Gesù non è presente, ma viene invitato”, prosegue. “È infatti Cristo a portare il vino nuovo, sancendo così una nuova alleanza, eterna, ultima e definitiva”. Un’alleanza che nasce su questo primo grande miracolo del vino e cioè della gioia. Ecco perché per don Dario “la Chiesa è un popolo di uomini e donne che non vivono sotto la Legge, ma che vivono nella gioia di essere figli e figlie di Dio”. Il dono del battesimo ci permette di ricevere la vita di Dio, diventando così figli nel suo figlio Gesù. E questo ci rende capaci di vivere le relazioni, nel rapporto con il mondo o con il creato, nel modo del Signore. “La priorità – afferma Viganò – non è dunque l’Io, ma soprattutto l’altro, così com’è per Dio, la cui priorità è sempre stata il figlio”. A differenza di quanto avviene con il ladrone crocifisso sul Calvario, che in quell’occasione dice a Gesù: ‘Se sei davvero il Figlio di Dio, salva te stesso, e poi salva anche me’. “Se non si vive la figliolanza in Dio – prosegue Viganò – le relazioni saranno solamente strumentali e funzionali, mentre in questo modo vivere la gioia significa sentire l’urgenza di vivere al modo di Dio” .

Per favorire la lettura il volume è stato diviso in tre aree tematiche, o meglio, in “tre percorsi di approccio alla gioia”, che si delineano a partire da tre verbi: ‘essere’, ovvero l’individuazione della gioia intesa come atteggiamento personale e spirituale; ‘condividere’, che è la gioia nell’impegno e nell’amicizia sociale; ‘testimoniare’, cioè la gioia di vivere al modo di Dio. “Leggere questo libro – evidenzia Viganò – è come camminare sulle pagine, allo stesso modo dei discepoli di Emmaus”. In questo passo del Vangelo, i discepoli riconoscono Gesù solamente allo spezzare del pane, ma si domandano: ‘Non arriva forse al nostro cuore mentre dialoga con noi?’. “Lo Spirito Santo - conclude - predispone l’uomo e la donna a riconoscere il Signore nel gesto della condivisione del pane, ma lavora prima, anche mentre camminiamo con una persona che è sconosciuta”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/11/2022
3005/2023
Santa Giovanna d'Arco

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Papa - Le persone sono sostantivi, non aggettivi

Papa Francesco riceve in udienza un centinaio di partecipanti all’incontro per i 25 anni del Coordinamento delle Associazioni per la Comunicazione, voluto dalla Cei

Leggi tutto

Chiesa

PAPA FRANCESCO: “PERCHE’ SIAMO DESOLATI?”

Papa - All’udienza generale, nella sua ottava catechesi sul discernimento, il Papa parla dello stato di desolazione spirituale che porta a uno “scuotimento dell’anima”: non va evitata perché senza i sentimenti siamo disumani, ma è un’occasione di crescita per la vita

Leggi tutto

Chiesa

Atto di venerazione all’Immacolata

SOLENNITÀ DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA. ATTO DI VENERAZIONE ALL’IMMACOLATA IN PIAZZA DI SPAGNA. PREGHIERA DEL SANTO PADRE FRANCESCO A MARIA IMMACOLATA

Leggi tutto

Chiesa

Don Antonio Luca Fallica nuovo abate a Montecassino

La scelta del Papa ha riguardato il 63.enne Dom Antonio Luca Fallica, finora priore del Monastero della Santissima Trinità di Dumenza, in provincia di Varese

Leggi tutto

Storie

LE NAZIONALI AZZURRE DEL VOLLEY RICEVUTE DA PAPA FRANCESCO

Lunedì 30 gennaio 2023, un’altra data da ricordare per la pallavolo italiana. Le nazionali azzurre infatti, sono state ricevute in udienza privata da Papa Francesco nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico

Leggi tutto

Chiesa

Chiese orientali, il maronita libanese Michel Jalakh nuovo segretario

Finora rettore dell’Antonine University a Baabda, in Libano, è stato in passato segretario generale del Middle East Council of Churches

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano