Storie

di la redazione

LGBT e caso Malan

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono omosessuale, di Fratelli d’Italia, ma difendo Lucio Malan”. E’ bufera sul capogruppo di Fdi al Senato a causa delle sue dichiarazioni sui matrimoni omosessuali rilasciate alla trasmissione radiofonica ‘Un giorno da pecora’, dove l’esponente del partito di Giorgia Meloni ha ribadito il suo no alle nozze Lgbt, ricordando che nella Bibbia “è scritto che l’omosessualità è un abominio, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento”. Ma dopo le aspre critiche arrivate dall’opposizione (Pd in primis) nei confronti di Malan, in Fratelli d’Italia si alza una voce a sostegno del senatore. Ed è quella di Klevis Gjoka, omosessuale dichiarato e vicepresidente del Circolo “Pirandello” di Fratelli d’Italia a Milano. “Non credo che il senatore Malan abbia ragione alcuna di scusarsi”, dice Gjoka, intervistato dall’Adnkronos. Per il giovane militante di Fdi, il capogruppo meloniano “non ha offeso la sensibilità di nessuno ribadendo un concetto sacrosanto, ovvero che l’istituzione del matrimonio nasce come istituzione religiosa ed è pertanto da sempre eterosessuale per definizione”. “Questo - puntualizza - non significa che le coppie omosessuali debbano avere o abbiano meno diritti di fronte alla legge”.

Da gay dichiarato, cosa ne pensa del matrimonio egalitario? “Semplicemente credo che ci sia una differenza tra cultura e legge. Non è possibile affermare che il matrimonio come concetto religioso sia ‘apribile’ alle coppie omosessuali, sarebbe svilente per la tradizione religiosa e per la fede stessa”, risponde il vicepresidente del Circolo “Pirandello” di Fdi. Quanto è numerosa la comunità Lgbt in Fratelli d’Italia? “Non saprei darne una quantificazione, in tutta onestà, ma non c’è alcun tipo di discrimine legato alla sessualità o ad altre caratteristiche innate in Fratelli d’Italia. Quello che conta per noi sono i valori e l’impegno che il militante o l’esponente porta all’interno della nostra comunità e mette al servizio del territorio e della Nazione. Conosco personalmente alcuni esponenti locali omosessuali”, conclude Gjoka.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/11/2022
0712/2022
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Società

La dittatura del pensiero unico

Credo che il giudizio più interessante sul punto l’abbia dato Padre Robert McTeigue, SJ, un gesuita vero, un autentico figlio ignaziano della Compagnia di Gesù del Maryland, rinomato docente di Filosofia e Teologia a livello mondiale, e noto per le sue lezioni di Retorica ed Etica Medica. Padre Robert si è posto questa domanda retorica: «Come potrebbe essere giusto “porgere l’altra guancia” con passiva indifferenza, quando il sacrilego è scambiato per sacro? Quando la verità lascia il posto alla menzogna? Quando la perversione è scambiata per purezza? Quando l’abominio è scambiato per bellezza? Quando l’intrattenimento è scambiato per adorazione? Quando al posto della sacra tradizione vengono introdotte innovazioni? Quando invece della carità del cuore viene imposta la mano pesante dello Stato? (…) Siamo chiamati all’indifferenza passiva quando la civiltà occidentale, la culla della nostra fede e della ragione, è sotto attacco da nemici secolari, settari e spirituali? Siamo chiamati alla muta arrendevolezza quando viene aggredito l’onore della Sposa di Cristo, la Chiesa?».

Leggi tutto

Società

Cuba e il nuovo codice delle famiglie

Il Parlamento è ora chiamato a fissare la data in cui questo Codice della Famiglia sarà votato in un referendum, che si terrà nell’arco dei prossimi dodici mesi

Leggi tutto

Storie

La storia di Joan bimbo da tutelare

Era stato brandito come la “mascotte” dell’Umbria Pride, il bambino a cui Chiara e Laura hanno deliberatamente negato la possibilità di avere una vita normale a contatto con l’uomo da cui discende, e in più gli hanno scientemente parcellizzato la figura materna, poiché una ha dato l’utero, l’altra l’ovulo con cui il bambino è stato fabbricato. Ora la trascrizione dell’atto di nascita.

Leggi tutto

Società

Se la Sentinella è omosessuale

Se una Sentinella in piedi è omosessuali scattano comportamenti violenti e “omofobi” dagli stessi aderenti alle organizzazioni Lgbt

Leggi tutto

Politica

Perchè Letta ha perso

Salvaguardare a tutti i costi solo i diritti degli LGBT a scapito di quelli di tutti gli altri non ha niente a che vedere con i passi in avanti del nostro Paese verso la civiltà, anzi è l’esatto contrario. Grazie a Dio, suonando e risuonando la tromba la coscienza civica degli italiani s’è svegliata ed è riuscita a svegliare la maggior parte dei Senatori. Altri ancora dormono cullati, come i compagni di Ulisse, dalle Sirene d’oltralpe del momento.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa scrive a padre James Martin

Papa Francesco risponde a una lettera del padre gesuita impegnato nella pastorale con le persone Lgbt incoraggiandolo a continuare a lavorare sulla cultura dell’incontro

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano