Storie

di Giuseppe Udinov

Scienza: riattivato un virus-zombie vecchio 50 mila anni

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Uno degli aspetti più sottovalutati del riscaldamento climatico è lo scioglimento di zone particolari come il permafrost in Siberia, il quale cela nelle sue profondità microbi che dormono da migliaia e migliaia di anni. Ultimamente uno studio ha osservato uno di questi virus-zombie che dopo circa 50.000 anni è di nuovo attivo e in grado di infettare altri organismi.

“La situazione sarebbe molto più disastrosa nel caso di malattie vegetali, animali o umane causate dalla rinascita di un antico virus sconosciuto”, scrivono i ricercatori.

“È quindi legittimo riflettere sul rischio che antiche particelle virali rimangano infettive e tornino in circolazione dallo scongelamento di antichi strati di permafrost”.

Mentre il virus più antico è stato trovato sotto un lago, altri luoghi di estrazione includevano la lana di mammut e gli intestini di un lupo siberiano, tutti sepolti sotto il permafrost. Usando colture vive di amebe unicellulari, il team ha dimostrato che i virus avevano ancora il potenziale per essere patogeni infettivi.

Molti dei virus che verranno rilasciati con lo scioglimento del ghiaccio ci saranno completamente sconosciuti, anche se resta da vedere quanto saranno infettivi una volta esposti alla luce, al calore e all’ossigeno dell’ambiente esterno. Queste sono tutte aree che potrebbero essere indagate in studi futuri.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

29/11/2022
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Un’esperienza di scienza e di fede

Leggi tutto

Storie

Infezione da Covid: cosa avviene nelle nostre cellule

Cosa succede quando il coronavirus SARS-CoV-2 infetta le cellule? La risposta arriva da una collaborazione tra l’Istituto officina dei materiali del Cnr, l’Istituto Laue Langevin di Grenoble, l’Università di Cambridge e l’Australian National Deuteration Facility. Nella ricerca, pubblicata in copertina dalla rivista Jacs, si descrive il meccanismo di fusione cellulare

Leggi tutto

Società

Test possibili per il Green pass

Novità: ai fini della richiesta del Green pass “sarebbe possibile sostituire il test antigenico rapido con un particolare tipo di test salvare molecolare, detto di ‘pooling’”, ossia un test che analizza contemporaneamente piu’ campioni e che segnala, in ciascun gruppo esaminato, l’eventuale presenza di casi positivi per un ulteriore verifica.

Leggi tutto

Politica

Giorgia Meloni: la scienza non è religione

“Riconosciamo il valore della scienza, certo, per questo non la scambiamo con la religione.

Leggi tutto

Storie

Omicron? E’ un virus endemico

John P.A. Ioannidis, epidemiologo e professore di Medicina all’Università di Stanford, con indice di affidabilità tra i più alti in assoluto (h-index 222) ritiene che la la variante rilevata per la prima volta in Botswana e Sudafrica abbia “tutte le caratteristiche di un’ondata endemica”.

Leggi tutto

Storie

USA: vogliono clonare un mammut!

Sono stati raccolti 15 milioni di dollari per clonare un mammut. Il team coordinato dal genetista George Church vuole creare un embrione ibrido incrociando il pachiderma estinto con l’elefante asiatico

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano