Storie

di Nathan Algren

Indonesia - Concerto di Natale per gli indigeni della Papua

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nei giorni scorsi la Profesional Usahawan Katolik Keuskupan Agung Jakarta (Pukat Kaj), la comunità di professionisti e imprenditori dell’arcidiocesi della capitale, ha tenuto un concerto intitolato “La magia del Natale” i cui proventi saranno utilizzati per aiutare la popolazione indigena Asmat della diocesi di Agats, provincia di Papua meridionale . Da almeno 10 anni è l’arcidiocesi di Jakarta, anche attraverso il proprio comitato umanitario (Panitia Peduli Keuskupan Agats, Ppka) a investire nello sviluppo della regione.

Agats si trova in una zona remota ricca di foreste: per raggiungerla ci vogliono dalle 5 alle 9 ore di viaggio in motoscafo attraverso grandi fiumi infestati dai coccodrilli. A causa della mancanza di servizi sanitari di base e di insegnanti qualificati, la mortalità infantile è molto alta e l’istruzione quasi inesistente: spesso gli adolescenti non sanno leggere, scrivere, o far di conto, perché fin da piccoli vengono mandati dai genitori a raccogliere cibo nella foresta.

È in questo contesto che si inseriscono gli aiuti allo sviluppo dell’arcidiocesi di Jakarta, sia a livello finanziario che attraverso la formazione della popolazione Asmat. Da oltre un decennio la Ppka invia i giovani Asmat a Giava affinché, dopo l’ottenimento del diploma, tornino ad Agats in qualità di insegnanti. Almeno 36 persone hanno finora fatto questo percorso.

“Siamo molto grati per l’enorme generosità dell’arcidiocesi di Jakarta che, attraverso la Pukat Kaj e la Ppka, ha sempre fornito fondi speciali alla congregazione Asmat nel campo dell’istruzione, creando borse di studio per i giovani, elargendo fondi per l’educazione dei nostri seminaristi, e attraverso l’assistenza tecnica e i centri locali di formazione professionale”, ha affermato il vescovo di Agats, mons. Aloysius Murwito, frate francescano a capo della diocesi dal 2002. “Pukat Kaj è il nostro angelo perché le nostre opere pastorali possono funzionare grazie ai loro aiuti”.

Al concerto di Natale, tenutosi il 10 dicembre, si è esibita la Twilite Orchestra insieme ad alcuni cantanti, tra cui Ary Kirana, Regina Handoko, Jordan Basa. “Abbiamo cominciato a preparare questo spettacolo 8 mesi fa”, ha spiegato ad AsiaNews Aloysius Setyo Handoyo Singgih della Pukat Kaj. “Il ricavato sarà interamente versato alla diocesi di Agats”.

La reggenza di Asmat, dove si trova Agats, è stata fondata nel 1938 come avamposto olandese. Ogni anno in città viene organizzato l’Asmat Festival, un’iniziativa culturale che gode di fama internazionale, durante la quale visitatori da tutto il mondo possono ammirare le opere di legno intagliato degli indigeni locali.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

12/12/2022
2102/2024
Sant'Eleuterio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Ecco chi c’era al “sinodo-ombra” di maggio

Esce un libro in cui i “docenti di teologia” del conciliabolo in Gregoriana vengono allo scoperto, con nomi (sconosciuti),
numeri (risibili) e tesi (le solite). E le minacciose ombre proiettate sul cinematografo di Repubblica svaniscono d’incanto

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco e gli esercizi spirituali ad Ariccia

“Come possiamo aiutare i cristiani del nostro tempo a non perdere la fede, a riprendere coscienza della propria fede, quella di cui si parla nel Nuovo testamento, la fede gioiosa, totalizzante, l’adesione alla persona di Gesù, come possiamo fare perché non avvengano più questi suicidi?”.

Leggi tutto

Politica

Quanto ai lobbisti della borsa valori

Mentre Giorgia Meloni giustamente s’intesta le vittorie di Sicilia e
di Ostia, da alcuni improbabili pulpiti si alzano fumose rivendicazioni

Leggi tutto

Chiesa

INFLUENZE CRISTIANE NELLA MUSICA POPOLARE

Abbiamo cercato Cristo nelle canzoni e l’abbiamo trovato in un sacco di posti, anche dove non avremmo immaginato. Ecco una piccola guida all’ascolto per scoprire autori, generi e canzoni del mondo anglosassone che hanno messo Gesù e il suo messaggio al centro della loro ispirazione.

Leggi tutto

Politica

I temi etici non sono politici?

Cosa ha provato a spiegare il Popolo della Famiglia? Che spendere decine di milioni di euro delle casse pubbliche per avviare una pratica generalizzata di selezione eugenetica finalizzata alla soppressione dei nascituri down era una scelta di stampo nazista. Il Nipt senza ombra di dubbio ha quella finalità: è stato reso gratuito in Islanda e in Danimarca a seguito del programma governativo “Down Syndrome free” ottenendo nell’ultimo quinquennio la soppressione del 100% in Islanda e del 98% in Danimarca dei nascituri down individuati dal test. Non sto a dire che per un cattolico tale comportamento e anche tale scelte politica di impiego delle risorse pubbliche dovrebbe implicare una immediata presa di distanza. Ma anche per chiunque abbia un minimo a cuore la sorte dei bambini down, al di là di qualsiasi orientamento religioso, un governatore che avvia questo tipo di “sperimentazioni” dovrebbe risultare immediatamente invotabile.

Leggi tutto

Chiesa

Febbraio 1945: Bosnia Erzegovina: i 30 martiri di Široki Brijeg

Durante la dominazione turca della Bosnia-Erzegovina, dodici francescani originari dell’Erzegovina e provenienti da Kresevo in Bosnia, decisero di costruire un monastero nella loro terra d’origine, come segno della fede, e scelsero la località di Široki Brijeg. Si sistemarono in questo piccolo villaggio e, dopo aver comprato un caro prezzo un grande appezzamento di terreno, iniziarono a costruire la chiesa dedicandola alla Madonna Assunta in Cielo. Subito iniziarono anche i lavori per edificare il monastero e successivamente un edificio da adibire a seminario.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano