Chiesa

di Tommaso Ciccotti

La vicinanza del Papa ai colpiti dall’attentato ad una chiesa in Congo

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Compassione e vicinanza per l’attentato, domenica 15 gennaio, rivendicato dall’Is, contro una Chiesa Pentecostale di Kasindi, nella Repubblica Democratica del Congo, “che ha causato la morte di persone innocenti”, sono state espresse da Francesco in un telegramma a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, indirizzato al reverendo André Bokundoa-bo-Likabe, presidente della Chiesa di Cristo nel Paese africano.

Il Papa, si legge nel testo, “affida i defunti e i feriti alla misericordia di Dio. Implora Cristo, Signore della vita, affinché gli afflitti trovino consolazione e fiducia in Dio, invocando su di loro il dono della pace”.

Il nunzio Balestrero esprime preoccupazione per le carneficine continue nel Paese - l’ultima in una Chiesa pentecostale - e spiega che la ragione principale della guerriglia nell’est è la ricchezza del sottosuolo su cui si concentrano le mire di molti: “La Chiesa fa un grande lavoro, sono i catalizzatori degli aiuti”. In questo contesto massimo è lo sforzo per garantire la sicurezza necessaria alla visita di papa Francesco che incontrerà anche le vittime. Alla Messa a Kinshasa, previsti due milioni di persone

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/01/2023
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Eutanasia, in Vaticano la Nuova Carta: giro di vite

Hanno scritto che “Francesco apre al fine-vita”, mentre tutta la notizia consiste nell’annuncio (!) di una revisione della Carta degli Operatori Sanitari, la quale sarà resa pubblica nella giornata mondiale del malato (11 febbraio, a Lourdes). Si tratta di un aggiornamento che chiarisce punti controversi

Leggi tutto

Società

Il popolarismo e la secolarizzazione

In un articolo sul La Nuova Bussola Quotidiana, Stefano Fontana arruola una celebre “profezia” del 1919 di Gramsci sul “suicidio” dei Popolari che avrebbero “modernizzato” le masse popolari aprendo così la strada all’ateismo e al comunismo. L’unica “modernizzazione” dei Popolari fu lottare contro il latifondo, riscoprendo così un retaggio biblico che era stato piuttosto trascurato.

Leggi tutto

Società

Non è un paese per bambini. Né per madri.

Alle madri è chiaramente impedito portare la propria visione della vita nei luoghi pubblici: di fatto la figura della madre è resa invisibile da mode (quella ecologista che vede l’avere figli come una violenza contro il pianeta, ad esempio), opinioni sbagliate (se hai più di due figli sei una povera idiota costretta al focolare, sei una che non conosce l’azione degli anticoncezionali, sei un’egoista) e proposte economiche imbarazzanti (i figli che dopo i 14 anni non valgono nulla, per il Ministero della Famiglia del paese).

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco ai giudici argentini: non c’è democrazia con la fame

In un videomessaggio, inviato a magistrati del Capitolo argentino , il Pontefice ricorda che la ricchezza nel mondo è sempre di più a vantaggio di pochi

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: ecumenismo è ascolto comunitario

Papa Francesco ha ricevuto in udienza i partecipanti al pellegrinaggio ecumenico “Con Lutero dal Papa” proveniente dalla Germania, con il motto “Meglio tutti insieme” auspicando per la Chiesa “disponibilità all’ascolto”,

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Unesco scrive di pace

In occasione dei 75 anni dalla nascita dell’agenzia delle Nazioni Unite, Francesco in un videomessaggio ne sottolinea il comune servizio alla pace e alla solidarietà, allo sviluppo della persona e alla tutela del patrimonio culturale.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano