Storie

di Jack Reacher

Scozia - Donna trans, violenze e carcere

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Una donna transgender condannata per aver violentato due donne prima di cambiare sesso non sconterà la sua pena in un carcere femminile, ha confermato il ministro scozzese Nicola Sturgeon.“Sarebbe inopportuno fornire dettagli sul luogo di detenzione di un prigioniero, ma data la comprensibile preoccupazione dell’opinione pubblica e del Parlamento, posso confermare che non sarà detenuta nel carcere femminile di Cornton Vale”, ha dichiarato la Sturgeon, riferendosi alla prigione in cui è stata trasferita dopo la condanna di martedì.

Isla Bryson, la cui sentenza sarà resa nota a febbraio, ha effettuato la transizione da uomo a donna in attesa del processo per due casi di stupro di due donne, uno nel 2016 e uno nel 2019, quando ancora rispondeva al nome di Adam Graham. Durante il procedimento giudiziario, ha raccontato di aver appreso di essere transgender all’età di quattro anni, ma solo a 29 anni, due anni fa, ha deciso di assumere ormoni e di sottoporsi a un intervento chirurgico.

Tuttavia, la sua ex moglie ha dichiarato al “Daily Mail” che il cambio di sesso non era altro che una “finzione” per ingannare le autorità, uno “stratagemma” per evitare di finire in prigione circondato da “uomini grandi e spaventosi” e ottenere “una pena molto più leggera”.
Il luogo in cui la Bryson dovrà scontare la pena è stato oggetto di un acceso dibattito già prima che il tribunale la dichiarasse colpevole martedì, con diversi gruppi della società civile e politici che hanno sottolineato i rischi per la sicurezza di altre donne se fosse ospitata nel carcere di Cornton Vale, l’unico carcere per sole donne in Scozia, da quando sono state mosse le accuse di stupro.

Il suo caso è stato sollevato a Holyrood - il Parlamento scozzese - dal leader dei conservatori Douglas Ross, che ha detto che Bryson è una “bestia” che ha iniziato a cambiare sesso solo dopo le accuse della polizia.

Anche i laburisti si sono espressi in tal senso. La deputata Yvette Cooper ha dichiarato alla BBC che Bryson è un “pericoloso stupratore” che non dovrebbe trovarsi in un carcere femminile. “Se una persona è un pericolo per le donne e ha commesso crimini contro di esse, non dovrebbe trovarsi in un carcere femminile”, ha detto.

La controversia arriva in un momento in cui il governo britannico ha bocciato come contraria alle leggi sull’uguaglianza la legislazione approvata dal parlamento britannico un mese fa, che cercava di accelerare il processo di cambio di sesso.

Sturgeon, che ha sottolineato che ciò che definisce questo caso è che si tratta di uno stupratore e non di una persona trans, ha chiesto di “non suggerire” nemmeno “nel modo più velato” che questo gruppo possa rappresentare una minaccia per le donne.

“Gli uomini predatori, come lo sono sempre stati, sono il rischio per le donne. Come per qualsiasi gruppo sociale, un piccolo numero di persone trans commette reati e, quando si tratta di reati sessuali, la preoccupazione dell’opinione pubblica è comprensibile”, ha riconosciuto.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

27/01/2023
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Da Sanremo in lode di Mauro Coruzzi

Cantando al festival una canzone (brutta) pro ideologia gender, l’inventore di Platinette si è messo a nudo. Con risultati sorprendenti, forse pure per lui stesso.

Leggi tutto

Società

Fa ‘afafine, la favola gender fluid

Sta facendo scalpore lo spettacolo teatrale Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro di Giuliano Scarpinato

Leggi tutto

Politica

Gender e utero in affitto: il “sistema Val d’Enza”

Leggi tutto

Storie

USA: detenuti maschi trans trasferiti segretamente in una prigione femminile

Secondo un sondaggio alcune agenti carcerarie hanno riferito di essere a disagio per il fatto di dover perquisire i prigionieri transgender con genitali maschili che sono ospitati nelle carceri femminili.

Leggi tutto

Politica

Papa ai mercedari: allarme schiavitù

Il Papa ha ricevuto in udienza i partecipanti al Capitolo generale dell’Ordine della Beata Vergine Maria della Mercede incentrato sul tema “Fate quello che vi dirà”.

Leggi tutto

Storie

USA. Clinica trans promuove interventi chirurgici sui bambini

Dei video e alcune pagine web del loro sito mostrano infatti un medico del centro che promuove le terapie e gli interventi chirurgici transgender come “grandi produttori di denaro”, affermando esplicitamente che “questi interventi chirurgici sono laboriosi, ci sono molti follow-up, richiedono molto del nostro tempo e generano soldi per l’ospedale”.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano