Storie

di Raffaele Dicembrino

Scossa di terremoto in Umbria

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

E’ stata di magnitudo 4,4 l’intesità del terremoto avvenuto alle 16.05 in Umbria, con epicentro a 5,1 chilometri da Umbertide (PG). Lo indica la magnitudo frutto dei calcoli successivi alla prima stima in automatico, eseguiti dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Il terremoto è avvenuto alla profondità 10 chilometri. le altre zone vicine all’epicentro sono da Montone (a 9.0 chilometri) e Gubbio (a 16.7 chilometri).

“Paura, ma niente panico” a Umbertide, dicono i cittadini. Molte persone sono scese in strada, ma “la situazione è tranquilla”, dicono.

L’epicentro è stato registrato nella frazione di Montecastelli, a circa 5 chilometri dalla città di Umbertide, lungo la statale Tiberina che porta a Città di Castello.
Secondo quanto si è appreso in Comune, anche a Città di Castello non si segnalano danni. In corso verifiche tecniche, a cominciare dalle scuole, in tutti i centri vicini.

Il sindaco di Umbertide, Luca Carizia, sentito dall’Ansa, ha riferito che diverse persone sono scese in strada e che la scossa è stata distintamente avvertita. Sono state immediatamente avviate le verifiche per valutare eventuali danni, a cominciare dall’ospedale e dalle scuole. Il primo cittadino ha detto che al momento non sono arrivate segnalazioni di criticità da parte dei cittadini.

Non si segnalano al momento emergenze in provincia di Perugia. Lo ha appreso l’Ansa dalla Regione dopo che la presidente Donatella Tesei ha avuto un primo contatto con i vertici della Protezione civile che sta monitorando la situazione.

I controlli effettuati in provincia di Perugia dopo la scossa di terremoto hanno escluso al momento danni a persone o a cose. Lo sottolinea il Dipartimento della Protezione Civile dopo aver fatto una serie di verifiche con le strutture locali della protezione civile.

Circolazione dei treni precauzionalmente sospesa sulla ex Ferrovia centrale umbra tra Ponte Pattoli, nella zona di Perugia, e Ranchi, nel tiferate, in seguito al sisma nella zona di Umbertide. Lo ha annunciato Rfi, che gestisce la linea. La sospensione precauzionale del traffico ferroviario è stata adottata – riferiscono le Ferrovie – per consentire ai tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo FS) i controlli previsti dalle normative di sicurezza sullo stato della linea dopo l’evento sismico.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/03/2023
2102/2024
Sant'Eleuterio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Terremoto, appello dei cristiani siriani

Una nota congiunta di patriarchi e capi delle Chiese contro misure punitive che colpiscono la popolazione e rallentano la macchina dei soccorsi. Le suore trappiste parlano di ”sale delle sanzioni sulle ferite” del sisma. Damasco inoltra richiesta formale di aiuti all’Ue.

Leggi tutto

Politica

Sara Reho (PDF): “Le donne non sono merce da allevamento intensivo

A Kiev non riescono a consegnare i 21 bambini nati con la maternità surrogata. Sara Reho (Popolo della Famiglia): “Le donne non sono merce da allevamento intensivo ed in Italia la GPA è ancora reato”

Leggi tutto

Storie

Turchia - Le Pontificie Opere Missionarie, con il Papa, accanto alla gente

Secondo le ultime stime sarebbero oltre 41mila le vittime del devastante sisma che ha colpito Turchia e Siria. Un bilancio destinato purtroppo ad aumentare, una immane ed immensa tragedia umana di fronte alla quale, sin dalle prime ore, da tutto il mondo sono partite innumerevoli iniziative di solidarietà.

Leggi tutto

Politica

Omofobia in Umbria: si fa presto a dire “legge”

Lo statuto speciale della regione italiana a più alta concentrazione di santi ha permesso il varo di tante leggi regionali, la cui inefficacia dimostra il marchio ideologico

Leggi tutto

Chiesa

Il cardinale Petrocchi: L’Aquila è città-sorella di Kiev

Il cardinale arcivescovo del capoluogo abruzzese ha celebrato una Messa a 13 anni dal sisma che fece 309 morti

Leggi tutto

Chiesa

Papa: no alle sanzioni alla Siria

L’appello durante un incontro in Vaticano con alcuni giovani sacerdoti e monaci delle Chiese ortodosse orientali.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano