Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Papa - Le guerre e le miserie portano al declino della fraternità umana

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Garantire l’accesso a cibo sufficiente a chi non ha una alimentazione salutare ed alleviarne quindi le sofferenze è una sfida urgente, che prevede “autorità lungimiranti e pratiche politiche”. Il Papa lo indica ai partecipanti alla Conferenza della Pontificia Accademia delle Scienze, dal titolo “Crisi alimentari e umanitarie: scienza e politiche per la loro prevenzione e mitigazione”, che si conclude oggi alla Casina Pio IV, ricevuti stamattina in udienza. “Se durante un anno non si facessero le armi – dice ancora il Papa, citando un studioso da lui incontrato – finirebbe la fame nel mondo”.

Troppo spesso situazioni segnate da calamità naturali, ma anche conflitti armati – penso specialmente alla guerra in Ucraina –, corruzione politica o economica e sfruttamento della terra, nostra casa comune, ostacolano la produzione alimentare, minano la tenuta dei sistemi agricoli e minacciano pericolosamente l’approvvigionamento nutrizionale di intere popolazioni.
A tutte queste crisi, aggravate dalla pandemia di Covid-19, denuncia Francesco, risponde il “declino della solidarietà fraterna”.

Questo è un dato di fatto: le guerre e le miserie portano al declino della solidarietà fraterna , e questo declino è determinato, tra l’altro, dalle pretese egoistiche insite in alcuni attuali modelli economici.

È quanto mai necessario, dice ancora il Papa, “prendere sempre più coscienza che tutto è strettamente correlato”, e quindi capire anche che da una crisi si può anche “riconoscere e imparare dagli errori del passato”, sviluppando “un atteggiamento di solidarietà universale fondato sulla fraternità, sull’amore e sulla comprensione reciproca”. Dal Papa arriva quindi l’incoraggiamento e la gratitudine a chiunque lavori per rispondere alle crisi alimentari, e affinché si possano così affrontare i problemi che derivano da crisi alimentari e da crisi umanitarie.

Le crisi sono un’altra cosa rispetto ai conflitti. I conflitti sono chiusi in sé stessi, da un conflitto è difficile uscire costruttivamente. Invece dalle crisi si può uscire, si deve uscire, ma a due condizioni: da una crisi non si può uscire da soli, o usciamo insieme o non possiamo uscire. Questo è importante, non si può uscire da soli, ci vuole la comunità, il gruppo per uscire. E, dall’altra parte, da una crisi si esce per migliorare, sempre per andare avanti, per progredire. Per questo vi ringrazio di questo vostro atteggiamento davanti a questa crisi, per uscire insieme e per uscire meglio.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/05/2023
1908/2023
San Giovanni Eudes

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Il Popolo della Famiglia all’alba del neo-bipolarismo

Dopo aver perso contro Salvini per averlo attaccato dal fronte piddino, ora la Chiesa sembra soppesare l’opportunità di provare a influenzarlo (e potrebbe essere un ulteriore errore). Peccato, perché il momento sarebbe propizio per la nascita di un vero nuovo bipolarismo: i fattori paiono esserci.

Leggi tutto

Politica

Vittorie e proposte

Temiamo fortemente che in una famiglia modesta con mamma e papà impiegati questo comporterà un peggioramento delle condizioni, vista la cancellazione di ogni bonus e detrazione. Servire altro. Con i tre miliardi stanziati dalla manovra 2021 per l’assegno per il figlio si può subito varare la storica proposta del Popolo della Famiglia: il reddito di maternità, mille euro al mese per le mamme che si dedicheranno in via esclusiva alla cura dei figli, riconoscendone dunque pienamente il ruolo effettivamente lavorativo ad alta valenza sociale.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra la diocesi di Roma

Papa - Parlando questa mattina in Aula Paolo VI alla diocesi di Roma, Papa Francesco ha rivolto un forte incoraggiamento a seguire la voce dello Spirito Santo che non conosce confini, ad ascoltare ciascun appartenente all’unico popolo di Dio e anche quanti vivono ai margini della comunità.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus: “Dio, che ci dà la vita, ci domanda slanci di vita”.

Prima della preghiera mariana Papa Francesco ha commentato il Vangelo di questa domenica e l’incontro di Gesù con l’uomo ricco, che è “un test sulla fede” anche per noi.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa riceve Moon

Udienza in Vaticano del presidente della Sud Corea, a Roma per il G20. Circa 25 minuti il colloquio riservato, incentrato sulla promozione del dialogo e della pace. Tra i doni, una croce realizzata con il filo spinato del confine con il Nord.

Leggi tutto

Chiesa

Cristo Re dell’Universo

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano