Società

di Giuseppe Udinov

COLOMBIA - Famiglie “promotrici della vita umana”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Sottolineare che la famiglia, vivendo la sua vocazione di essendo comunità di vita e di amore, è protagonista della vita umana in ogni sua dimensioni. Abbiamo bisogno che le famiglie assumano sempre più la loro vocazione insostituibili di essere promotrici della vita umana, costruttrici della società, custodi della casa comune e soggetti attivi di evangelizzazione”. Sono questi gli obiettivi indicati dal Dipartimento del Matrimonio e della Famiglia della Conferenza Episcopale Colombiana per la “Settimana della Famiglia 2023” che i colombiani stanno vivendo dal 14 al 21 maggio.

Durante questi giorni, ispirandosi anche alla Giornata Internazionale delle Famiglie, indetta ogni anno dalle Nazioni Unite per il 15 maggio, i Vescovi invitano a riflettere e a pregare per tutte le famiglie del paese, riconoscendo il loro ruolo di principali formatrici di colombiani disposti a contribuire alla costruzione di un paese migliore. e per le famiglie cristiane, soggetti chiave nell’impegno missionario.
Nella “Guida” preparata dal Dipartimento del Matrimonio e della Famiglia per vivere questa Settimana si richiama il magistero di Papa Francesco sulla famiglia: “la famiglia è protagonista insostituibile di speranza dell’umanità. Questo è anche un principio dell’azione evangelizzatrice della Chiesa: considerare le famiglie cristiane come veri soggetti e protagonisti dell’impegno missionario”. Questa missione della famiglia comunque “non è una concessione che le viene data, ma le corrisponde per sua stessa natura, poiché sviluppando la sua vocazione e missione, svolge un ruolo di primo piano nelle vicende umane, sociali, ecologiche ed ecclesiali… La fonte della sua forza trasformatrice è nella sua stessa identità di essere intima comunità di vita e di amore, chiamate ad accogliere il dono dell’Amore di Dio per irradiarlo nei diversi ambienti”.
Sono 4 i temi proposti per la riflessione e la preghiera durante questi giorni, che si riferiscono ad altrettante realtà che vedono impegnate le famiglie: 1. La famiglia, protagonista nell’accompagnamento e nell’educazione dei propri figli. 2. La famiglia, protagonista della fratellanza umana con il valore della solidarietà; protagonista della riconciliazione e della pace.3. La famiglia, protagonista della difesa e della promozione del bene comune; protagonista dell’ecologia integrale. 4. La famiglia, protagonista dell’esperienza di fede; protagonista dell’azione missionaria e pastorale.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/05/2023
2702/2024
San Gabriele dell'Addolorata

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La riforma della scuola è legge, ora un milione di sentinelle

Il gender entra in classe, la risposta deve essere dei genitori, lo strumento è quello del “consenso informato”: no alla colonizzazione ideologica, giù le mani dai nostri figli

Leggi tutto

Chiesa

Una madre che protegge i propri figli

Che la dialettica degli strumenti di produzione dovesse portare, con l’abolizione della famiglia, alla scomparsa della prostituzione è un assunto indeducibile. Ma una volta eliminati i principi morali familiari che davano un senso al sesso, quest’ultimo è straripato e porta rovina ovunque

Leggi tutto

Società

Se un single adotta una down

La notizia impazza sulle pagine dei giornali come prodromica dell’annunciata e formidabile riforma Boschi sulle adozioni (nella quale, comunque, potranno continuare ad adottare «anche le
famiglie tradizionali» – sic!). La sola crudele certezza, invece, è che abbiamo costruito un sostrato sociale in cui otto coppie possono abbandonare una neonata solo perché affetta da trisomia 21

Leggi tutto

Società

Presentata al Bambino Gesù la Carta dei Diritti del Bambino Inguaribile

Dopo i casi Alfie e Charlie, l’Ospedale pediatrico della Santa Sede ha messo a punto un documento per promuovere l’alleanza terapeutica e il sostegno ai bambini con malattie gravi e inguaribili. Qualcosa si può e si deve fare affinchè certi casi non si verifichino più!

Leggi tutto

Società

Aborto no-limits: la ricetta newyorkese fa discutere

E nella discussione Open, il giornale di Mentana, taccia di “bufalari” i colleghi che fanno informazione. Il problema principale di fronte a certi azzardi è l’assenza di cognizione alcuna sia dell’impianto giuridico del common law angloamericano in generale e statunitense in particolare, sia della realtà clinica ginecologica che il RHA va a normare. In questi goffi tentativi si parte per categorie precostituite, quelle relative alla propria comprensione della legge 194/1978 (anch’essa in realtà malintesa) mettendo in scena la più classica petizione di principio: la tesi secondo cui la legge newyorkese sarebbe sovrapponibile alla legge italiana era già contenuta nell’ipotesi comparativa iniziale e non poteva che viziarne il debole tracciato argomentativo. La realtà è che la divaricazione non potrebbe essere più pronunciata.

Leggi tutto

Società

L’Alta Corte di Londra ha giudicato in favore della vita di Tafida Raqeeb

L’Alta Corte di Londra ha giudicato in favore della vita (prima che della famiglia) di Tafida Raqeeb. Per la prima volta in Regno Unito un giudice ha disposto il mantenimento del sostegno vitale di un paziente pediatrico in un caso di conflitto tra l’ospedale e la famiglia. La decisione è arrivata con una sentenza di non facile lettura - e per come vi è espresso il bilanciamento dei punti di vertenza e per l’estensione del testo (70 pagine, le prime 30 di sintesi delle posizioni delle parti) – e tuttavia estremamente netta a concludersi:

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano