Società

di Jack Harper

L’Estate 2023 Sarà la più cara di Sempre

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Si avvicina sempre di più il periodo dove si pensa solo alle vacanze. Il punto è che sarà un’estate carissima. Già nel 2022 le vacanze estive erano state definite “le più care degli ultimi 50 anni” per gli aumenti dei prezzi nel comparto turistico.

Ma quest’anno sarà ancora peggio per quanto riguarda i rincari (Federconsumatori):
Allo stesso tempo è difficile rinunciare alle vacanze, se il 23% degli Italiani non andrà in vacanza, un buon 50% è deciso ad andare (Torcha). Chi rinuncia perché lo fa? Il 18% per lavoro, il 12% ha altri impegni ma in realtà è soprattutto una questione di spese: il 50% non si può permettere le vacanze!

  • +17% vacanza al mare
  • + 9% soggiorno in montagna
  • +21% crociera
  • +45% voli aerei

Complessivamente, 35 milioni di cittadini Ue non possono permettersi una settimana in vacanza fuori casa (Confederazione europea dei sindacati (Ces)). Di questi, oltre 7 milioni sono italiani, il numero più alto in termini assoluti. Dopo di noi solo Spagna (4,7 milioni), Germania (4,3 milioni) e Polonia (3,1 milioni).

Chi soffre di più in Italia sono gli under 35: quasi il 25% dei giovani 15-29enni ha un reddito inferiore a 850 euro al mese (Eurostat, dati Istat).

Caro vacanze: solo Inflazione?

Istat e Federconsumatori stimano che nell’Estate 2023 si pagherà in media il 15,2% in più rispetto al 2022. La combinazione fra inflazione e forte domanda si farà sentire sul conto dell’hotel, dei voli e dei trasporti.

Nel dettaglio, le tariffe delle strutture ricettive per affitti brevi sono già salite del 25-30%, di alberghi e hotel +18%, e dei villaggi vacanza a campeggi +11,1% (Federconsumatori). Per quanto riguarda i voli, le tratte nazionali sono cresciute, anno su anno, dal 31 al 34 per cento e per i voli internazionali si tocca un +45% (Lastminute.com). Infine, per i trasporti, il costo di un biglietto del treno è cresciuto del 11% (Sole 24 Ore).

Se non bastasse, rimanere in Italia non aiuta a risolvere il problema. La stima di una settimana al mare o in montagna nel 2023 di una famiglia media di quattro persone è di circa 800 euro in più rispetto al 2022 (Federconsumatori). Infatti, solo prendere un gelato ci costa il 22% in più rispetto all’anno scorso e per chi va al mare il prezzo di ombrellone e lettini è salito in media del 33%.

Persino chi decide di rimanere a casa vedrà aumentare le spese: l’installazione di un condizionatore costa il 6,9% in più e pure i prezzi di luce e gas stessi sono previsti in aumento, con un ritorno del caro bollette da luglio. Rispetto ai prezzi attuali l’ Autorità prevede un +10% nel terzo trimestre 2023 e un’ incremento addirittura del 25% da ottobre (ARERA).

Come affrontare l’estate 2023?

L’estate in arrivo offre un’infinità di scelta e di mete rispetto ai due anni passati in allarme pandemia, ma non avrà pietà per i nostri portafogli.

La domanda che si pone adesso è: come fare a risparmiare?

  1. La prima soluzione è prenotare con largo anticipo, e favorire le offerte low-cost.
  2. La seconda, è scegliere una meta raggiungibile in auto, visto che un pieno di benzina nel 2023 costa il 9% in meno rispetto all’anno scorso, o in traghetto - il cui prezzo ha subito un calo del 50%.
  3. Se si rimane in Italia, evitare le città e le località balneari più care, ovvero: Firenze (+43,2%) Milano (+38%), Venezia (+25,7%), Olbia-Tempio (+20,3%) e Puglia (+15%) - percentuali prese rispetto al caro delle strutture ricettive (Assoutenti).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

01/06/2023
2802/2024
San Romano

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Congedo mestruale per le studentesse

Ciclo doloroso? Le studentesse possono restare a casa. Questa la svolta al Liceo artistico “Nervi-Severini” di Ravenna: istituito il congedo mestruale per le allieve che lo richiedano. “Probabilmente per una scuola si tratta della prima iniziativa di questo genere in Italia”, la rivendicazione del preside Gianluca Dradi. In base a quanto deliberato dal consiglio di istituto, chi soffre di dismenorrea ha la possibilità di assentarsi per un massimo di due giorni al mese senza che tale assenza sia calcolata tra quelle che devono essere considerate per la validità dell’anno scolastico.

Leggi tutto

Società

Enea: buone notizie per le famiglie sui consumi

ENEA, forte rimbalzo dei consumi nel 2021 (+8%), ma segnali di rallentamento nel 2022

Leggi tutto

Chiesa

Gli impegni estivi del Papa

PAPA - La Messa per la giornata dei nonni, poi i viaggi apostolici in Portogallo per la Giornata Mondiale della Gioventù e in Mongolia. Tutti confermati gli impegni di luglio e agosto di Papa Francesco, che prenderà l’intero mese di luglio di pausa, durante il quale non ci saranno udienze generali (ma resterà la preghiera dell’Angelus la domenica) e nemmeno udienze ufficiali.

Leggi tutto

Storie

Habemus Papam - Un breve racconto

Habemus Papam - Un breve racconto per l’estate

Leggi tutto

Politica

Ue: “Stock di gas pieni oltre il 98% in vista dell’inverno”

La Commissione europea, sulla base del rapporto inerente allo stato dell’Unione in materia energetica, ha comunicato che, gli impianti di stoccaggio del gas, sono pieni al 98% in vista del prossimo inverno.

Leggi tutto

Storie

Turismo olfattivo, la nuova tendenza di viaggio

Sottovalutato in passato, l’olfatto diventa oggi un patrimonio da preservare

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano