Politica

di Nathan Algren

Politica - L’autonomia differenziata in Senato

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Dopo la lunga pausa estiva riprendono oggi in Parlamento i lavori in Aula e nelle commissioni.

A Montecitorio, in particolare, arrivano Rendiconto e Assestamento di bilancio approvati dal Senato prima della chiusura estiva. Nell’agenda della Commissione Bilancio, i testi saranno esaminati, per le parti di competenza, anche da tutte le altre commissioni.
Oltre a questo, la Commissione Affari Costituzionali proseguirà il ciclo di audizioni in materia di separazione delle carriere dei magistrati, mentre la Commissione Affari Esteri proseguirà la discussione sulle risoluzioni a sostegno all’opposizione democratica bielorussa. La commissione svolgerà, inoltre, un incontro informale con rappresentanti del Syrian Women’s Advisory Board (WAB).
Nell’ambito dell’iter della proposta di legge sulla tutela dei lavoratori in caso di emergenza climatica, la Commissione Finanze avvierà l’esame per gli aspetti attinenti alla materia tributaria mentre la Commissione Ambiente, in sede consultiva, avvierà la discussione per il parere.
In Senato, la Commissione Affari Costituzionali riprenderà l’esame del ddl sull’autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario.
L’Ufficio di Presidenza della Commissione Esteri e Difesa, invece, ha in programma l’audizione di rappresentanti di “Women Advisory Board”, organo consultivo dell’Inviato Speciale ONU per la Siria, sull’affare assegnato “La centralità del Mediterraneo nelle priorità politiche, economiche, sociali e di sicurezza dell’Italia nel quadro di appartenenza all’Unione europea e alla NATO”.
La Commissione Industria e Agricoltura, infine, proseguirà l’esame della Legge annuale per il mercato e la concorrenza e svolgerà una serie di audizioni sulla proposta di regolamento UE sull’approvvigionamento sicuro e sostenibile di materie prime critiche.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

07/09/2023
0410/2023
S. Francesco d'Assisi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Scuola, Appendino ideologica e autoritaria

L’assessore alla Scuola Federica Patti, per cercare di limitare il clamore suscitato dalla decisione della giunta – quella di spezzare le reni agli istituti paritari – ha rilasciato un’intervista a Paola Pintus che appare la classica toppa peggiore dello strappo. Patti si esibisce allora in una serie di omissioni e di manipolazioni della legge Berlinguer 62/2000 che solo alla disonestà o all’impreparazione può attribuirsi

Leggi tutto

Politica

Cattolici: quantità e qualità

I due studi più recenti (Ipsos e Eurispes) concordano su un dato: si definiscono “cattolici” oltre il 70% degli italiani, per Ipsos sono il 74.4%, per Eurispes il 71.1%. Stiamo parlando di circa 45 milioni di persone, una enormità. E infatti se andiamo a cercare i dati sulla pratica religiosa, i cattolici praticanti, quelli che vanno alla messa domenicale sono molti di meno: circa un quarto degli italiani. Ipsos fa una interessante distinzione: l’11.2% lo definisce “cattolico impegnato”, cioè va a messa ed è attivo in parrocchia o nell’associazionismo; poi c’è un 15.8% di “assidui scarsamente impegnati” che dunque vanno a messa una o due volte al mese o anche tutte le settimane ma comunque non avvertono un coinvolgimento né nella dimensione ecclesiale né nell’associazionismo. Il rapporto Ipsos è del novembre 2017, dunque i dati sono recentissimi e sembrano fotografare una condizione di realtà. Volendo fare riferimento ai soli cattolici impegnati, stiamo parlando comunque di un popolo di poco inferiore ai sette milioni di italiani.

Leggi tutto

Politica

Perché non siamo soli ma siamo solo noi

Mirko De Carli risponde ad un lettore su presente e futuro del Popolo della Famiglia dopo il voto emerso dalle urne europee

Leggi tutto

Società

Non è un paese per bambini. Né per madri.

Alle madri è chiaramente impedito portare la propria visione della vita nei luoghi pubblici: di fatto la figura della madre è resa invisibile da mode (quella ecologista che vede l’avere figli come una violenza contro il pianeta, ad esempio), opinioni sbagliate (se hai più di due figli sei una povera idiota costretta al focolare, sei una che non conosce l’azione degli anticoncezionali, sei un’egoista) e proposte economiche imbarazzanti (i figli che dopo i 14 anni non valgono nulla, per il Ministero della Famiglia del paese).

Leggi tutto

Politica

Ragionando ancora un po’sull’astensionismo

Ancora una volta il vero vincitore di queste elezioni è il partito astensionista. I motivi per cui metà o più degli italiani non vada a votare possono essere i più vari. Ma uno credo sia comune a tutti loro: la convinzione che comunque non cambierà nulla

Leggi tutto

Politica

Green pass: ok fiducia a dl

E’ stata confermata la fiducia, chiesta dal governo, sul decreto green pass, approvato dal Senato con 199 voti favorevoli e 38 contrari, nessuna astensione.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano