Chiesa

di Raffaele Dicembrino

Diplomazia pontificia, cambi in Segreteria di Stato

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Cambia la geografia dei vertici della Segreteria di Stato. Dopo la nomina a nunzio di Mauricio Rueda Beltz, sottosegretario della sezione per le rappresentanze pontificie, il suo posto viene preso da monsignor Joseph Murphy, finora capo del Protocollo della Segreteria di Stato. Così, l’ufficio del protocollo diventa tutto a trazione sudamericana: oltre al vice, il brasiliano monsignor Nin, arriva il venezuelano Javier Domingo Fernandez Gonzales.

Meno ricco di incontri del previsto il viaggio del Cardinale Zuppi in Cina, che però registra l’importante apertura da parte del ministro degli Esteri russo Lavrov. Il Cardinale Parolin ha cominciato la sua visita in Slovacchia con i bilaterali con la presidente e il capo del governo, e un discorso al corpo diplomatico accreditato a Bratislava dopo aver benedetto la statua dei Santi Cirillo e Metodio nel cortile del castello della città.

Inizia ufficialmente la missione dell’arcivescovo Ettore Balestrero come osservatore della Santa Sede presso le organizzazioni internazionali a Ginevra.

È monsignor Joseph Murphy il successore di monsignor Mauricio Rueda Beltz come sottosegretario della Sezione per il Personale di Ruolo Diplomatico della Santa Sede. La nomina è avvenuta lo scorso 14 settembre.

Classe 1968, irlandese, sacerdote dal 1993, monsignor Murphy ha iniziato il Servizio amministrativo presso la Sezione per gli Affari Generali della Segreteria di Stato il 1° ottobre 1997. E’ stato trasferito alla Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato il 15 settembre 2006. E’ stato nominato Assistente Spirituale dell’Associazione Santi Pietro e Paolo il 15 gennaio 2008. Conosce l’irlandese, l’inglese, il francese e l’italiano.

Ha guidato l’Ufficio del Protocollo della Segreteria di Stato dal 2018. Ora, diventa il numero due della Terza Sezione della Segreteria di Stato, il cui segretario è l’arcivescovo Luciano Russo

La Terza Sezione è nata con Papa Francesco. Con la riforma della Curia di Giovanni Paolo II, la Segreteria di Stato era divisa in due sezioni (affari generali e relazioni con gli Stati). In Segreteria di Stato era istituito un ufficio per le rappresentanze pontificie. Retto da un arcivescovo, questo ufficio fungeva da una sorta di ufficio di gestione del personale, e non riguardava solo i nunzi, ma tutto il personale della sede apostolica.

Con il trasferimento di monsignor Murphy alla Terza Sezione, c’era bisogno di un nuovo capo del Protocollo della Segreteria di Stato. Papa Francesco ha scelto per l’incarico monsignor Javier Domingo Fernández González, finora Officiale presso la Sezione per i Rapporti con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali della medesima Segreteria di Stato. Venezuelano, nato nel 1973, sacerdote dal 2001 e nel servizio diplomatico della Santa Sede dal 2001, ha servito nelle rappresentanze pontificie di Repubblica Centrafricana e Ciad, Spagna, Nigeria, India. L’“ufficio del protocollo”, oltre a occuparsi dei rapporti con il corpo diplomatico, è incaricato delle procedure relative al placet per i nuovi ambasciatori, dell’accoglienza al loro arrivo in Roma, delle prime visite protocollari al Sostituto per gli affari generali per la consegna delle copie delle lettere credenziali e al Segretario per i rapporti con gli Stati e le organizzazioni internazionali della comunicazione ufficiale dell’udienza solenne per la presentazione delle lettere credenziali al Pontefice e di tutte le altre formalità di rito che riguardano gli altri funzionari diplomatici accreditati presso la Santa Sede. L’ufficio si occupa, inoltre, delle richieste di visite al Santo Padre, e dell’invio di missioni pontificie temporanee o di inviati speciali.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/09/2023
2406/2024
Natività di San Giovanni Battista

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Libano - Deputati cristiani ed impasse presidenziale

l cardinale Raï in piena Settimana Santa accoglierà ad Harissa i parlamentari cristiani. Ma dal Vaticano e nell’opinione pubblica le aspettative sono modeste. Fra i vescovi vi è il timore di una perdita di prestigio e autorità del primate maronita in caso di fallimento.

Leggi tutto

Storie

Svezia, la Corte Suprema autorizza il rogo del Corano

In Svezia la Corte Suprema svedese ha annullato la decisione della polizia di vietare di bruciare il Corano: lo ha reso noto la stessa Corte. A febbraio la polizia aveva respinto una nuova richiesta di bruciare una copia del Corano davanti all’ambasciata irachena a Stoccolma. Intanto i servizi segreti svedesi hanno annunciato l’arresto di cinque persone sospettate di preparare un “atto terroristico” come rappresaglia per la copia del Corano data alle fiamme di recente da parte di un estremista di destra.

Leggi tutto

Chiesa

Chiese orientali, introdotta una soglia di età per l’elezione dei vertici

Con la lettera apostolica in forma di motu proprio dal titolo “Già da tempo”, il Papa modifica alcuni canoni

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Donna cristiana e uomo musulmano arrestati per presunta blasfemia

Musarat Bibi, donna cristiana analfabeta, impiegata nella “Girls Higher Secondary School” nella città di Arif-Wala, nella provincia del Punjab pakistano, è stata arrestata con un uomo musulmano, anch’egli lavoratore nella scuola, con l’accusa di aver dissacrato il Corano.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa e la figura di Giuliana di Norwick

In una lettera al vescovo di East Anglia, Peter Collins, inviata in occasione del 650° anniversario delle Rivelazioni della mistica inglese

Leggi tutto

Chiesa

Comunicare la gioia e “parlare col cuore”

L’esperienza, della durata di un anno accademico, offre competenze teoriche e pratiche sulla comunicazione multimediale, attraverso lo studio specifico e la sperimentazione dei linguaggi video, radio, web, fotografia, scrittura che gli allievi - sacerdoti, religiosi, seminaristi, dottorandi e laici presenti nei Collegi internazionali del Dicastero per l’Evangelizzazione, soprattutto provenienti da Africa, Asia e Oceania e dai Vicariati Apostolici nelle Americhe - mettono a disposizione delle Chiese locali.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano