Media

di Mario Adinolfi

Giornalismo ipocrita

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Non sopporto più questo giornalismo ipocrita che esalta chi istiga al suicidio e protegge gli assassini. Questa è la prima pagina del Corriere della Sera: “Cittadinanza alla piccola Indi che per Londra è incurabile”. No, la frase giornalisticamente esatta è: che per Londra va uccisa. Va uccisa per asfissia contro il parere dei suoi genitori e dell’ospedale Bambino Gesù di Roma che è pronta ad accoglierla. Non scrivono quel “che per Londra va uccisa” perché altrimenti va per aria tutta la retorica sulla libertà dell’eutanasia. Quando sarete ricoverati e sofferenti e certamente mai più produttivi vi faranno scegliere se firmare un foglio in cui chiederete di essere soppressi dopo essere stati trattati da peso/costo o se essere soppressi per sentenza “in your best interest”. Non è un futuro da romanzo distopico, sta già accadendo e vi hanno pure fatto credere che sia un nuovo diritto conquistato.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/11/2023
0812/2023
Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

La Francia in piazza per la vita

La mancanza di un progetto genitoriale espone il feto alla concreta possibilità dello scarto. Essendo stata negata la sua esistenza, l’essere soltanto «nella carne» è destinato ad essere patologizzato e assimilato a un tumore. Si scava così un abisso incolmabile tra il feto come accidente, considerato come qualcosa di contingente nel corpo della donna, e il feto «umanizzato» dalla parola della madre. Il problema è che, scrive Boltanski, «gli esseri nella carne non possono essere distinti dagli esseri per la parola». Se «ciò che costituisce un essere umano non è il feto, iscritto nel corpo, ma la sua adozione simbolica», «questa adozione suppone la possibilità di una discriminazione tra embrioni per nulla distinguibili».

Leggi tutto

Chiesa

L’altra faccia del convegno vaticano sull’eutanasia

E’ balzata alla ribalta dell’attenzione nazionale la notizia del WMA European Region Meeting on End-of-Life Questions che coinvolgerà una trentina di specialisti della materia in una due-giorni ospitata in Vaticano. L’evento non sembra studiato per far discutere, ma semmai per pura accademia

Leggi tutto

Politica

Sette buone ragioni per andare a firmare la proposta del PdF

Il conservatore guarda indietro per andare avanti» (Prezzolini). Ecco perché tornare alla famiglia

Leggi tutto

Media

IL CORRIERE DELLA SERA DA BOBBIO A FEDEZ

Quando una volta i politici dovevano formarsi e studiare, lo facevano sui libri di Bobbio. Ancora oggi non sono in grado di fornire una distinzione più chiara e lucida di destra e di sinistra di quella regalataci nel piccolo ma fondamentale libro del pensatore piemontese intitolato appunto: “Destra e sinistra”. Oggi non si legge più, meno che mai testi di filosofia della politica. Chi avesse interesse a farlo parta da quel libro.

Leggi tutto

Politica

La discriminazione del ddl Zan è realtà

L’ira di cattolici e associazioni Pro vita: “La scure della censura sui nostri valori”. A pochi giorni dal voto al Senato che ha affossato il ddl Zan, passa in Aula al Senato una norma che contiene l’espressione «identità di genere».

Leggi tutto

Chiesa

Papa: il mondo non ha recepito la lezione delle tragedie del XX secolo

Papa Francesco riceve i membri di “Anima per il sociale nei valori d’impresa”, associazione che unisce imprenditori con finalità di promozione etica e sociale. “Dalla grande crisi finanziaria del 2007-2008 il mondo continua a essere governato da criteri obsoleti”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano