Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Papa: nulla vada perduto di quanto vissuto alla Gmg di Lisbona

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Nell’Aula Paolo VI, Papa Francesco accoglie con gratitudine i componenti, circa 800 persone, del Comitato e della Fondazione Giornata mondiale della gioventù Lisbona 2023 che in vari modi hanno lavorato e sostenuto la Gmg vissuta la scorsa estate. “Parlo spagnolo perché è più sicuro, più vicino al portoghese”, dice loro e subito: “Grazie. Grazie per quello che avete fatto”. Il Papa parla dell’evento celebrato in agosto come di un “nucleo di forte evangelizzazione, di gioia, di espressione giovanile”. E condivide la sua impressione e alcuni suoi ricordi:

Dall’incontro di Lisbona porto con me una grandissima emozione e anche il ricordo delle persone semplici che hanno dato la loro spalla dal basso. Ho ancora il rosario della donna di 96 anni - è ancora viva?; poi ricordo quella ragazza di 19 anni, con una grande malattia, che aveva offerto la sua vita per la Giornata pensando di morire, ma era ancora viva. È ancora viva? 19 anni. Ricordo i figli di quella volontaria morta sul lavoro, come venivano con gioia e se ne andavano con tristezza per aver perso la madre. Ricordo tante persone semplici, tante”. Papa Francesco afferma poi che non può parlare a lungo, a causa dell’indisposizione che l’ha colpito in questi giorni, e che qualcun altro leggerà il suo saluto.

Nel testo preparato, il Papa esprime la gioia di questo incontro in Vaticano. “Forti dell’aiuto di molti e di una grazia straordinaria di Dio, non ci avete deluso”, afferma. E sottolinea la capacità dimostrata dai membri del Comitato e della Fondazione di valorizzare i talenti di ciascuno, facendoli confluire con fiducia “in un grande sogno comune”.

Ci avete lasciato un luminoso esempio di come sia possibile condividere una missione, senza escludere nessuno; anzi, siete riusciti a mettere al centro chi finora aveva vissuto emarginato. (...) Continuate a sognare insieme, continuate a coinvolgere in ondate successive nuovi compagni sognatori di una società fatta da tutti e nel rispetto di ciascuno. Ripeto e sono contento di vedere che molti già mi fanno eco: “tutti, tutti, tutti!”.

Che “nulla vada perduto” di quanto è stato fatto è l’impegno a cui sono chiamati ora quanti hanno lavorato in diversi modi per quella Giornata, e il Papa fa riferimento a Gesù che, come gli spigolatori “tornano indietro per raccogliere le spighe di grano” rimaste nei campi, compie la volontà del Padre che è quella della salvezza universale. Francesco prosegue:

Amici miei, non lasciate che nulla vada perduto di quella Giornata Mondiale della Gioventù che è nata, cresciuta, fiorita e fruttificata nelle vostre mani, estasiate dall’abbondante moltiplicazione di frammenti di Cielo fatti persone, che sgorgavano da ogni parte e persino da dove non ci si aspettava.

Al centro della Gmg di Lisbona c’era la figura di Maria che come dice il Vangelo “si alzò e andò in fretta” credendo nella potenza del Signore. E ai giovani Maria è stata presentata come esempio e riferimento. Il Papa rinnova il suo grazie a quanti hanno fatto in modo che ciò avvenisse e conclude: Che Dio vi ricompensi per il bene che avete fatto ai giovani e a me, alla città di Lisbona e a quanti, da tutto il mondo, hanno diretto lì i loro passi e il loro cuore. Per favore, continuate a indicare e a spingerci verso le dimensioni universali del cuore di Dio!

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

01/12/2023
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Il Papa: l’eutanasia mai ammissibile

Papa Francesco manda il proprio saluto al Meeting della World Medical Association sulle questioni del fine-vita, che termina oggi in Vaticano. Il testo è stato divorato e divulgato, dai media, come “il Papa contro l’accanimento terapeutico” (intendendo con ciò “il Papa per l’eutanasia”). In realtà il Santo Padre ha usato parole adamantine per riaffermare la dottrina cattolica tradizionale e negare ogni liceità alla pratica dell’uccisione del malato.

Leggi tutto

Politica

Il Popolo della Famiglia all’alba del neo-bipolarismo

Dopo aver perso contro Salvini per averlo attaccato dal fronte piddino, ora la Chiesa sembra soppesare l’opportunità di provare a influenzarlo (e potrebbe essere un ulteriore errore). Peccato, perché il momento sarebbe propizio per la nascita di un vero nuovo bipolarismo: i fattori paiono esserci.

Leggi tutto

Politica

Vittorie e proposte

Temiamo fortemente che in una famiglia modesta con mamma e papà impiegati questo comporterà un peggioramento delle condizioni, vista la cancellazione di ogni bonus e detrazione. Servire altro. Con i tre miliardi stanziati dalla manovra 2021 per l’assegno per il figlio si può subito varare la storica proposta del Popolo della Famiglia: il reddito di maternità, mille euro al mese per le mamme che si dedicheranno in via esclusiva alla cura dei figli, riconoscendone dunque pienamente il ruolo effettivamente lavorativo ad alta valenza sociale.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco incontra la diocesi di Roma

Papa - Parlando questa mattina in Aula Paolo VI alla diocesi di Roma, Papa Francesco ha rivolto un forte incoraggiamento a seguire la voce dello Spirito Santo che non conosce confini, ad ascoltare ciascun appartenente all’unico popolo di Dio e anche quanti vivono ai margini della comunità.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus: “Dio, che ci dà la vita, ci domanda slanci di vita”.

Prima della preghiera mariana Papa Francesco ha commentato il Vangelo di questa domenica e l’incontro di Gesù con l’uomo ricco, che è “un test sulla fede” anche per noi.

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco all’Angelus: “Giù la maschera”

E’ un invito a cercare ogni giorno la verità di Gesù, la riflessione di Papa Francesco prima della recita dell’Angelus, dalla finestra dello studio nel Palazzo apostolico, nell’ultima domenica dell’Anno liturgico.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano