Media

di Raffaele Dicembrino

10,2 milioni di italiani leggono contenuti narrativi sui social

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono 10,2 milioni gli italiani che leggono contenuti narrativi pubblicati sui social network o nelle piattaforme online di condivisione di storie. Di questi, circa il 15% non legge libri: significa quindi che c’è un 3% di popolazione che accede a contenuti narrativi, ma senza mai prendere in mano un libro, un ebook, o ascoltare un audiolibro.

I dati fanno parte del focus sulla lettura previsto nel programma professionale di Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) e in programma alla Nuvola di Roma dal 6 al 10 dicembre.
L’incontro “Se non basta più chiedere “Hai letto un libro”. Indagare la lettura in un Paese che cambia” si tiene venerdì 8 dicembre alle ore 11.30 in Sala Aldus, ed è realizzato in collaborazione con Aldus Up, il programma finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di Europa Creativa.
L’obiettivo è quello di indagare quali altri aspetti della lettura, oltre al numero di lettori in Italia, sarebbe meglio considerare nell’ottica di una riflessione più ampia e approfondita che guarda al futuro. Intervengono Marco Bo (Codice edizioni), Emanuela Bologna (ISTAT), Giuseppe Laterza (Forum del libro – Laterza editore), moderati da Giovanni Peresson (ufficio studi AIE)

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

06/12/2023
2802/2024
San Romano

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

Se le nozze le fissa il commercialista

Nel 2015 i matrimoni sono aumentati, ma i divorzi sono schizzati in su con un +57% rispetto al 2014, evidentemente a causa della novella legge sul divorzio breve. Gli ospiti, con la leggerezza che si addice ad uno studio televisivo come questo, hanno sparato in libertà diverse impressioni personali sul tema: si è detto che sposarsi giovani è un male, perché il matrimonio è un impegno serio, per cui l’aumento dell’età media per convolare a nozze è una cosa buona; bisogna sposarsi quando arriva il momento giusto, salvo poi che questo momento giusto non lo sa definire nessuno.

Leggi tutto

Società

Vladimir Luxuria a Viareggio per un pomeriggio di ordinaria ideologia

Il noto uomo di spettacolo è intervenuto, lo scorso 20 novembre, a commentare davanti a dei liceali la pellicola “Boys don’t cry”, appena proiettata.

Leggi tutto

Storie

Calcio - Nazionale: la Coppa degli Europei in mostra a Roma

Calcio - La Coppa degli Europei di calcio conquistata dalla nostra Nazionale sarà messa in mostra a Roma, in occasione della gara Italia-Svizzera in programma venerdì allo stadio Olimpico, per due giorni, a partire da oggi, giovedì 11 novembre. L’Amministrazione capitolina, in collaborazione con la FIGC, farà allestire le sale consiliari di due municipi cittadini, il X e il VI.

Leggi tutto

Chiesa

Il salto di qualità o la speranza di Pirro?

Cercare le vie adeguate per un salto di qualità: il favorire l’autentica maturazione e dunque anche partecipazione delle persone.

Leggi tutto

Società

Enea: buone notizie per le famiglie sui consumi

ENEA, forte rimbalzo dei consumi nel 2021 (+8%), ma segnali di rallentamento nel 2022

Leggi tutto

Storie

Punjab, scuola cristiana sotto attacco

La Global Passion School, una scuola cristiana a Sheikhupura, nella provincia pakistana del Punjab e gestita dai presbiteriani, è stata oggetto di attacchi e minacce.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano