Società

di Roberto Signori

Parolin: gli agricoltori vanno ascoltati

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Vanno ascoltati, ci deve essere un dialogo, una apertura al dialogo in vista della sostenibilità delle piccole e medie aziende e di un futuro per le aree rurali”. Queste le parole del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, circa le proteste in corso in Italia e in tutta Europa contro gli alti costi di produzione. “L’impegno – afferma il porporato - è che sempre la persona sia messa al centro di tutto, quindi sia salvaguardata nella sua dignità e possa davvero esprimere le migliori proposte”.

Parolin risponde alle domande dei giornalisti a margine di un convegno a Palazzo Borromeo, sede dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, per i 40 anni del Concordato siglato nel 1984 dall’allora presidente del Consiglio Bettino Craxi e dal segretario di Stato vaticano, il cardinale Agostino Casaroli. Una intesa che “non è qualcosa del passato ma ha anche una proiezione nel futuro”, afferma il cardinale, cioè “quali possono essere i punti che oggi si possono sviluppare” a partire da quanto stipulato quattro decenni fa.

Nella stessa occasione del Convegno di oggi pomeriggio è stata presentata la Dichiarazione di intenti tra Italia e Santa Sede sulla nuova sede dell’ospedale Bambino Gesù: “Da parte italiana e da parte della Santa Sede verranno delineate le richieste su questa operazione”, spiega rapidamente il cardinale.

Si sofferma invece sul conflitto in Medio Oriente, dove sembra sempre più lontana una tregua e un accordo per il ritorno degli ostaggi nelle mani di Hamas. “Ci sono trattative in corso…”, spiega il Segretario di Stato. “Certo, non sembra che le speranze si concretizzino, queste speranze che ogni tanto si aprono. Però speriamo che lentamente si possa arrivare a un accordo e una soluzione con la liberazione degli ostaggi e un cessate il fuoco. E poi l’avvio di una trattativa per una soluzione definitiva del problema”

.Al cardinale, anche una domanda da parte dei cronisti sulla vicenda giudiziaria che vede coinvolto Gabriele Visco, figlio dell’ex ministro Vincenzo Visco, in cui sarebbe stato fatto il nome dello stesso Parolin. “Mah – taglia corto il porporato - commento con le parole di un giornale: si tratta di millanterie alle quali non dare nessun peso”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/02/2024
2202/2024
Cattedra di S. Pietro

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Che piacere quella prolusione, cardinal Bassetti!

Fattore famiglia e incentivi alla maternità al centro delle preoccupazioni del nuovo presidente Cei. Ed i lavori saranno lunghi e complessi
.

Leggi tutto

Chiesa

Ecco-i-nuovi-otto candidati agli altari

Tre decreti su altrettanti miracoli, due sul martirio, tre sulle virtù eroiche, per otto candidati agli altari. È quanto emerge dal Bollettino della Sala Stampa vaticana,

Leggi tutto

Società

Manco al cinema posso andare

29 milioni di italiani continuano a vivere regolarmente sposati, allevano 15 milioni di figli minorenni o maggiorenni non autosufficienti, si fanno carico di 3,8 milioni di disabili, degli anziani che non possono più vivere da soli. Questa è l’Italia, nella sua stragrande ottimizzato. Raccontarla, mai?

Leggi tutto

Società

Libano - Scuole cristiane, il Patriarca esonera le famiglie dal pagamento

Il Patriarca siro cattolico Ignace Youssef III Younan, ha dato disposizione di esentare dal pagamento delle rette scolastiche per l’anno 2021-2022, le famiglie degli studenti siro-cattolici che frequentano le scuole collegate al Patriarcato.

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa riceve Moon

Udienza in Vaticano del presidente della Sud Corea, a Roma per il G20. Circa 25 minuti il colloquio riservato, incentrato sulla promozione del dialogo e della pace. Tra i doni, una croce realizzata con il filo spinato del confine con il Nord.

Leggi tutto

Chiesa

Eventi per la giornata pro orantibus

Tradizionalmente celebrata nella memoria liturgica della Presentazione della Beata Vergine Maria, quest’anno la Giornata pro orantibus, che ricorda la presenza della vita contemplativa nella Chiesa, prevede due momenti sabato e domenica prossimi.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano