Tag selezionato

#adinolfi

Media

LE IENE, LA TV, LA LIBERTÀ

Trent’anni fa Maurizio Costanzo mi chiamò al suo notissimo show “dal teatro Parioli in Roma” per farmi discutere della statalizzazione della prostituzione davanti a un pubblico che la reclamava. Ieri sera a Le Iene sullo stesso tema è andato in onda un lunghissimo servizio di 40 minuti in cui, condotto in un bordello legale austriaco, avrei dovuto ammettere che il loro metodo con lo Stato che controlla e autorizza i “servizi” somministrati alla clientela (peraltro praticamente solo italiana) sia migliore della nostra legge Merlin del 1958, voluta da una tenace donna socialista che per rispetto della vera libertà di tutte le donne chiuse le case chiuse. Si proclamò allora che la Repubblica Italiana non avrebbe sfruttato la prostituzione e che chiunque lo facesse avrebbe commesso un reato. Argomento convincente sottostante è che il corpo e l’intimità di una donna non sono una merce, mi pare una ovvietà. Di questi tempi, pare, non più.

Leggi tutto

Politica

BALZERANI, DI CESARE, L’ALBUM DI FAMIGLIA

Conoscete Donatella Di Cesare, imperversa in tv come pacifista filopalestinese. Ieri è comparso un suo tweet: “La tua rivoluzione è stata anche la mia. Le vie diverse non cancellano le idee. Con malinconia un addio alla compagna Luna”. Luna è Barbara Balzerani deceduta ieri e chi ha letto il mio libro sulla Storia del terrorismo in Italia sa che è la brigatista rossa che il 16 marzo 2018 voleva celebrare “i fasti del quarantennale”.

Leggi tutto

Politica

I GUAI DI UNA COMPLESSIVA ABIURA

Esce uno studio firmato Luca Diotallevi e edito da Rubettino intitolato La messa è sbiadita. Si tratta di uno studio sociologico sul progressivo diradamento della partecipazione alla messa domenicale, rito che sembra riguardare prevalentemente donne over 70 e destinato a breve a essere frequentato da un 10% scarso della popolazione italiana. Nel non lontanissimo 1993 i praticanti erano il 37.3%, nel 2009 il 23.7%. Regge lo zoccolo dei nati prima del 1955, per il resto è un disastro. Il 1993 è stato l’anno di scioglimento della Dc e ho sempre pensato che smettere di essere comunità politica avrebbe costituito una ferita che si sarebbe riverberata nella comunità religiosa.

Leggi tutto

Società

Figli assassini

Vi avevo già espresso i miei dubbi nel caso di Alex Cotoia, il 18enne inizialmente mandato addirittura assolto (alla fine condannato alla mite pena di 6 anni per omicidio volontario) dopo aver ucciso a Collegno (Torino) il padre 52enne descritto come “violento” con 34 coltellate e 6 lame diverse

Leggi tutto

Società

COME I MEMBRI DEI CLAN

Oggi Francesco ha definito l’ideologia gender “il pericolo più brutto” per l’umanità. Se persino il Papa definito “progressista” sottolinea questo rischio mortale come si fa a insistere con la litania “l’ideologia gender non esiste”?

Leggi tutto

Politica

JK ROWLING E LA LOTTA NECESSARIA

I fatti: a Oxford il trans 26enne Scarlet Blake adesca l’ingegnere 30enne Martin Carreno, lo colpisce con una bottigliata e poi lo strangola per puro piacere, la corte stabilisce che è un delitto pianificato con la stessa crudeltà con cui il Blake aveva torturato, decapitato e poi letteralmente frullato il gatto dei vicini filmando il tutto. Condannato all’ergastolo pretende di scontarlo in un carcere femminile e i servizi giornalistici sulla vicenda si riferiscono a lui come una “donna” secondo le indicazioni del potente movimento Lgbt britannico. Il dibattito inglese diventa mondiale ora che la scrittrice JK Rowling, dopo l’ennesimo servizio di Sky News in cui ci si riferiva a Blake come una donna senza neanche accennare al fatto che fosse un trans, ha affermato: “Sono stufa di queste stronzate, questi non sono crimini commessi da una donna”.

Leggi tutto

Politica

ATTENTI A SALVINI ADESSO

Le elezioni sarde raccontano due limiti forti del centrodestra: quello di Giorgia Meloni a trovare luogotenenti decenti di cui fidarsi (si parla di “classe dirigente di Fratelli d’Italia”, ma nella triste politica odierna la selezione è di tizi di cui la leader si fidi, inadeguati e strambi in modo che nessuno possa mai farle ombra, Truzzu is the new Michetti); quello di Matteo Salvini che è diventato un Re Mida al contrario, in Sardegna è passato dal 12 delle regionali precedenti al 6 delle politiche 2022 al 3 e qualcosa di questa tornata. Anche Forza Italia passa dall’8 abbondante delle politiche al 6 stiracchiato di ieri, insomma per la maggioranza consegnare la regione Sardegna al centrosinistra è un segnale che non si può sottovalutare.

Leggi tutto

Media

CINEMA - BASTA CANNE

Il film più visto del fine settimana è il biopic di Bob Marley con tanto di scena di lui che si fa una canna alla guida con due bimbi in macchina. Vabbè, guai ai censori, Redemption Song piace pure a me, ma nel momento in cui c’è la massima diffusione di cannabis presso i minori (con una potenza del thc infinitamente più forte rispetto a quella che si fumava Marley) un film del genere non sarebbe meglio vietarlo ai minori?

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano