Tag selezionato

#conferenza episcopale

Media

Guatemala: attacco alla libertà di stampa

La preoccupazione dei Vescovi del Guatemala per l’attacco alla libertà di stampa nel paese, è stata espresso in un comunicato della Conferenza episcopale del Guatemala, firmato dal Presidente e dal Segretario generale

Leggi tutto

Politica

Ecuador - Accordo tra governo e movimento

La Conferenza episcopale dell’Ecuador, mediatrice dell’incontro, ha annunciato la conclusione del tavolo di lavoro

Leggi tutto

Storie

COSTA RICA - Appello dei Vescovi: stop a corruzione e criminalità

“Come Pastori del popolo di Dio, facciamo un appello veemente per arginare l’ondata di violenza e delinquenza che sta colpendo la nostra nazione”

Leggi tutto

Storie

PARAGUAY - I Vescovi: L’indipendenza della Patria sarà completa con l’unità

L’indipendenza della Patria non sarà completa né sarà possibile, senza l’amore tra fratelli paraguaiani simile all’esempio di Gesù”

Leggi tutto

Politica

COLOMBIA - Approvata la depenalizzazione del suicidio assistito

La Corte costituzionale della Colombia ha deciso di depenalizzare il suicidio medicalmente assistito (SMA).

Leggi tutto

Storie

E’ tempo di ricostruire il Brasile

Il Presidente della CNBB evidenzia che “quando i discepoli di Gesù guardano qualsiasi persona, riconoscono che c’è un fratello, una sorella, provano compassione e non si lasciano dominare dall’indifferenza e dall’odio”. L’obiettivo del nuovo anno 2022 è quello di ricostruire sempre più i legami della fraternità e dell’amicizia sociale, “sui pilastri della solidarietà e degli insegnamenti di Gesù Cristo nostro Signore”.

Leggi tutto

Società

Aborto no-limits: la ricetta newyorkese fa discutere

E nella discussione Open, il giornale di Mentana, taccia di “bufalari” i colleghi che fanno informazione. Il problema principale di fronte a certi azzardi è l’assenza di cognizione alcuna sia dell’impianto giuridico del common law angloamericano in generale e statunitense in particolare, sia della realtà clinica ginecologica che il RHA va a normare. In questi goffi tentativi si parte per categorie precostituite, quelle relative alla propria comprensione della legge 194/1978 (anch’essa in realtà malintesa) mettendo in scena la più classica petizione di principio: la tesi secondo cui la legge newyorkese sarebbe sovrapponibile alla legge italiana era già contenuta nell’ipotesi comparativa iniziale e non poteva che viziarne il debole tracciato argomentativo. La realtà è che la divaricazione non potrebbe essere più pronunciata.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano