Tag selezionato

#cristina campo

Società

Quarant’anni senza Cristina Campo

Misurarsi con Cristina Campo non è né sarà mai facile. È, tuttavia, opportuno ricordarla in questo 2017 perché sono passati 40 anni dalla sua morte, avvenuta a Roma il 10 Gennaio del 1977. La difficoltà di relazionarsi con lei è relativa ad almeno due motivi, entrambi importanti per comprendere la sua personalità. Il primo di questi ha a che fare con la valutazione letteraria dell’opera della Campo. In fin dei conti, nella storia della letteratura italiana, la sua presenza – riguardo alla produzione di capolavori riconosciuti unanimemente – è marginale. Al di fuori degli appassionati di letteratura, il suo nome non circola. Eppure i suoi molti estimatori la ritengono una figura determinante nel panorama letterario italiano e, per certi versi, lo è realmente, avendo lasciato scritti pregevoli, mai banali e di una profondità e bellezza non facilmente riscontrabili altrove. Questa dicotomia tra una Campo irrilevante e una Campo decisiva costituisce la più grande difficoltà nell’approcciarla, con il duplice rischio di finire per ignorarla, da una parte, e di snaturarla dall’altra. Perché, in fondo, è la stessa Campo, che potrebbe risultare determinante, ad adoperarsi per rendersi quanto più marginale possibile, quindi irrilevante. E di questo occorrerà sempre tenere conto quando ci si avvicina a lei.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano