Tag selezionato

#pakistan

Storie

Pakistan - Il soccorso della comunità cattolica

A Taunsa, località sul fiume Indo, al confine tra le province di Punjab e Beluchistan, oltre 100 famiglie cattoliche, per un totale di circa 5.000 persone, sono nella miseria, nell’abbandono e nella disperazione, dopo che le forti alluvioni hanno spazzato via le case, i campi, il bestiame

Leggi tutto

Storie

Pakistan e diritti umani

10 milioni di bambini hanno bisogno di assistenza salvavita immediata

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Ragazze rapite e convertite con la forza

Il fenomeno, che sembra ben presente nella società pakistana, allarma le associazioni che difendono i diritti delle persone, è condannato dai membri di diverse religioni, e rimbalza anche nelle istituzioni politiche.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Cauzione negata, resta in carcere un cristiano accusato di blasfemia

Anwar Masih, cristiano di 57 anni in carcere dal giugno 2020 con l’accusa di blasfemia, “è un innocente, vittima di false accuse. Siamo sorpresi dalla decisione della Corte di respingere la richiesta di libertà su cauzione”

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Preghiera e solidarietà per aiutare le famiglie cattoliche

Le persone colpite dalle forti piogge nella provincia del Sindh si trovano in una situazione terribile: molti vivono a cielo aperto, senza cibo da mangiare, senza casa, senza una cucina e senza servizi igienici. Per ora non possono fare altro che aspettare l’aiuto delle istituzioni e delle persone di buona volontà. Le inondazioni hanno distrutto le loro case, i raccolti e centinaia di animali sono annegati. Ora si aggiungono anche problemi di carattere medico. La gente giace sulle strade e aspetta soccorso: la nostra risposta è fatta di preghiera, vicinanza umana e solidarietà”: lo dice all’Agenzia Fides suor Elizabeth Niamat FC, che ha guidato la delegazione della St. Joseph’s Convent School di Karachi per portare aiuti umanitari alle famiglie colpite dalle inondazioni che negli ultimi due mesi hanno toccato un terzo del territorio pakistano e colpito 33 milioni di persone (vedi Fides 29/08/2022 e 9/9/2022).
La suora cattolica, insieme a 20 membri del team, tra i quali volontari e studenti, ha incontrato 200 famiglie del villaggio di Sujawal a Thatta e 50 famiglie del villaggio di Badin, consegnando cibo e tende. Suor Elizabeth riferisce: “Oltre ai pacchi alimentari di cibo, abbiamo distribuito alle donne asciugamani, lenzuola, coperte, medicinali e kit per l’igiene. Abbiamo anche allestito un campo medico e fornito medicinali alle donne e ai bambini disidratati o con problemi di salute. Abbiamo dato tanta consolazione conforto umano”.
Diverse associazioni , movimenti, gruppi parrocchiali della comunità cattolica di Karachi, capitale della provincia del Sindh, si sono mobilitati per raggiungere le persone colpite dalle inondazioni nei villaggi della provincia, devastati dalle alluvioni. Tra gli enti che hanno promosso programmi di assistenza umanitaria, la Caritas di Karachi ha raggiunto 100 famiglie vulnerabili colpite da calamità a Kund Jhang nel distretto Malir di Karachi. Mansha Noor, segretario esecutivo della Caritas di Karachi, parlando a Fides , racconta: “Stiamo lavorando per raggiungere quante più persone possibile con pacchi di cibo e kit di ricovero. Stiamo assistendo oltre 100 famiglie, in particolare 30 nuclei familiari le cui case sono state devastate”.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Appello della Chiesa alla comunità internazionale

Leggi tutto

Società

PAKISTAN - Libertà su cauzione per tre cristiani accusati di blasfemia

Come nota la Commissione nazionale “Giustizia e Pace” (NCJP) dei Vescovi cattolici del Pakistan, sono sei i cristiani accusati di blasfemia ai quali è stata concessa la libertà su cauzione nel 2022.
Secondo il “Center for Social Justice”, sono 1.949 persone accusate in base alle leggi sulla blasfemia dal 1987 al 2021. Questo numero include 928 musulmani, 643 ahmadi, 281 cristiani, 42 indù e 55 di fede non nota.

Leggi tutto

Storie

Pakistan: i Vescovi chiedono aiuto

Il governo pakistano ha dichiarato lo stato di emergenza nel Paese dopo che il bilancio delle vittime ha superato le 1.000 unità e sono circa 1.400 le persone ferite. Secondo i rapporti della National Disaster Management Authority (NDMA) il 26 agosto, circa 33 milioni di persone in Pakistan sono state colpite in Pakistan, oltre 218.000 case sono state distrutte e 452.000 sono state danneggiate. L’NDMA ha riferito che 116 distretti su 160 sono stati colpiti, e in 66 distretti è ufficialmente dichiarato lo stato di calamità.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano