Tag selezionato

#sicilia

Storie

Picchetto d’onore per la carabiniere e la sua compagna

L’Ansa ci racconta l’unione tra due donne in Sicilia una delle due fa di mestiere il carabiniere

Leggi tutto

Storie

19 Luglio 1992: Grazie a Paolo Borsellino

Ci sono giornate che non si possono dimenticare, vi sono personaggi che magari non hai mai avuto la fortuna di incontrare ma che ti restano in fondo al cuore. Te ne raccontano i nonni, i genitori e tu racconterai di personaggi come loro ai tuoi figli e magari anche ai tuoi nipoti. Uno di quei giorni è il 19 Luglio, uno di quei pochi personaggi che non bisogna mai dimenticare si chiamava (anzi si chiama), Paolo, Paolo Borsellino.

Leggi tutto

Storie

Il libro sospeso per i detenuti

Dopo l’idea del caffè sospeso, ecco l’iniziativa del libro sospeso

Leggi tutto

Storie

A Ravanusa il tempo si è fermato

A Ravanusa la zona dell’esplosione sembra uno scenario di guerra. Sul posto le forze dell’ordine, le squadre di soccorso, la protezione civile, il 118 che hanno lavorato e lavorano senza perdere la speranza, senza sosta. Oggi con il ritrovamento degli ultimi due dispersi il dolore trova il suo compimento.

Leggi tutto

Storie

Mio padre mi violentò a 15 anni perché ero lesbica”, ma si è inventata tutto

Il gup di Termini Imerese ha del tutto scagionato una coppia che finì pure in carcere nel 2016, quando la figlia raccontò di essere stata maltrattata e abusata per la sua omosessualità. La difesa: “Tutte falsità, ha agito per interessi economici: voleva appropriarsi del patrimonio di famiglia”

Leggi tutto

Politica

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA ABBRACCIA LA POPOLAZIONE SICILIANA E DI CATANIA

Di Matteo (PdF) “Un grande abbraccio e solidarietà agli abitanti di Catania”

Leggi tutto

Politica

Viene dalla ‘scuola’ di Ingroia il nuovo assessore regionale alla famiglia

Appare vanificata la speranza del Comitato difendiamo i nostri figli, che aveva spinto la candidatura del neo presidente alla Regione Sicilia

Leggi tutto

Storie

Ma la mafia non è morta con il capo dei capi

Sui giornali si è scritto fino alla nauesa degli “impresentabili” e della responsabilità grave di chi li ha candidati. Anche oggi Cosa nostra ha le mani sporche di sangue, come mostrano le cronache recenti

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano