Tag selezionato

#silenzio

Media

BIBBIANO, PERCHÉ I MEDIA SILENZIANO IL PROCESSO

“Bibbiano? Alla fine è stata una bolla di sapone”. Con chiunque io parli della più grave vicenda di sottrazione di minori alle famiglie di origine per abusi inventati con la finalità di assegnarli a coppie affidatarie anche composte solo da donne, alcune legate da rapporti personali con chi guidava i servizi sociali della Val d’Enza, la risposta è sempre la stessa: “Non sono stati tutti assolti?”. No, il processo per i gravissimi fatti di Bibbiano è in corso. Procede lentissimo e con copertura mediatica nulla. Non se ne deve parlare. Si continuano ad ascoltare testimonianze, le difese dei 17 imputati cercano inevitabilmente dettagli e cavilli che modifichino il quadro complessivo, che però emerge chiarissimo: le famiglie non hanno compiuto abusi sui bambini, che sono stati sottratti dolosamente ai genitori per interessi altri coperti dalla complicità di varie figure mediche e istituzionali, in un ben definito contesto che mischiava moventi ideologici ed economici.

Leggi tutto

Media

A Roma il documentario su Jimmi Lay

Nel luogo dove Jacques Maritain promosse la Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo si è svolta la proiezione italiana di “The Hong Konger”, il lungometraggio che ripercorre la vicenda dell’imprenditore cattolico detenuto per la sua battaglia in favore della democrazia a Hong Kong.

Leggi tutto

Chiesa

In Etiopia tacciono le armi

La svolta diplomatica che ha portato la firma dell’accordo di pace, il 2 novembre scorso in Sud Africa, e l’accordo per il disarmo del Fronte Popolare di Liberazione del Tigray (TPLF), firmato lo scorso 12 novembre in Kenya, sta producendo risultati significativi in molte zone del conflitto. Neblet, Maikinetal, Cherecher, Beri Teklay, Hugumburda, Zalambessa e Abergele, sono alcune di queste dove le forze tigrine (TDF) si sono ritirate per far entrare le truppe dell’esercito federale (ENDF).

Leggi tutto

Chiesa

Meta - Bocche cucite sull’aborto

La questione è molto sentita negli Stati Uniti, ma Meta non vuole che se ne parli nei suoi uffici. Il che è strano, dato che in azienda è possibile parlare e dibattere rispettosamente di altre questioni sociali, come il movimento Black Lives Matter.

Leggi tutto

Chiesa

Frate Antenucci; meditazioni per imparare ad ascoltare

Un itinerario in tre tappe da pochi minuti ciascuna che ruota attorno alla riscoperta della preghiera silenziosa. È la proposta del cappuccino, rettore del Santuario della Vergine del Silenzio di Avezzano

Leggi tutto

Storie

IL PAPÀ DI ATTANASIO: “DALL’ONU OMERTÀ SULLA MORTE DI LUCA”

Su La Repubblica di questa mattina l ‘intervista a Salvatore Attanasio, il padre dell’ambasciatore italiano ucciso in Congo lo scorso febbraio.  Troppi i misteri e troppi i silenzi sulla vicenda

Leggi tutto

Chiesa

Ha ragione il Papa, dice frate Antenucci: «Il chiacchiericcio è peggio del Covid»

Il frate della Madonna del silenzio ci ricorda con le parole di Papa Francesco l’importanza di usare con attenzione le parole. «Tanta gente vive nel rumore perché nel silenzio emerge la coscienza, si evidenziano i problemi interiori. Nel silenzio non puoi nasconderti, costringe a pensare a chi sei veramente. E se insisti trovi Dio che è già nel tuo cuore e ti attende. Allora il silenzio, esercitato ogni giorno, diventa una ricarica, ti dona le parole da donare agli altri. Il silenzio cristiano non è mai vuoto, ma è la pienezza della presenza di Dio, è il suo respiro nella nostra anima. In questo senso il silenzio non è tecnica, ma un dono di Dio offerto a tutti. Un dono che libera e guarisce ».

Leggi tutto

Chiesa

Frate Emiliano Antenucci parla di silenzio con Papa Francesco

Dopo i suoi tanti scritti sull’argomento, dopo aver incontrato Papa Francesco, dopo aver raccomandato la devozione alla Madonna del Silenzio, aggiunge queste parole: «In una società malata di rumori, parole, apparenza e alle volte di persone che hanno pubbliche virtù e vizi privati, la cura e il cammino da fare con urgenza è il silenzio, scoperta di una Presenza».

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2024 La Croce Quotidiano