Tag selezionato

#twitter

Media

Se twitter censura gli attivisti pro life

Live Action, di Lila Grace Rose, riceve intimazioni dal social network perché rimuova i tweet di denuncia del mercato di organi. Anche in Italia conosciamo bene questo atteggiamento dei media: i pride hanno sempre garantita una copertura mediatica di prim’ordine, pure quando sono quattro gatti scomposti, mentre le proteste pro-life o le veglie di preghiera o i family day non sono meritevoli nemmeno di un rapido cenno. La faziosità della Rai a incensare perennemente il PD rasenta l’idiozia e Mediaset si è perfettamente allineata allo stile progressista in salsa animalista (Dudù ci ha messo la zampa), mentre per La7 tutti i mali vengono dal M5S. Per tutti le destre sono attaccabrighe populiste, il PDF non esiste, la Chiesa va bene se conferma il PD, si immischia senza diritti se lo contesta.

Leggi tutto

Media

La soluzione sono le armi

Dai social network arrivano minacce pesanti e insulti. Per carità, non drammatizziamo, sono scemenze figlie dell’anonimato garantito da Internet. Ma per molto meno, per altri giornalisti, si grida e si protesta. Giustamente. Contro di noi può essere scritto di tutto, invece

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2019 La Croce Quotidiano