Politica

di Mario Adinolfi

Giornate dense

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI

QUI http://www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora

Sono giornate dense in cui dobbiamo batterci con le unghie e con i denti in televisione per ribadire la concrete proposte per una vera liberazione della donna facendo crescere nel Paese il dibattito sull’idea totalmente rivoluzionaria del Popolo della Famiglia definita “reddito di maternità” (Raiuno, Vita in Diretta, qui per chi se lo fosse perso https://youtu.be/WmF8PfC35gI ), in cui dobbiamo difenderci da chi platealmente tramite le televisione orwellianamente omologata insulta le mamme e i papà di questo paese (Radio Cusano Campus, qui il link all’intervista integrale da ascoltare http://www.tag24.it/175376-adinolfi-a-fedez-e-j-ax/ ) e non dimentichiamo che nel frattempo siamo in campo per cambiare concretamente le cose in questa disastrata nazione anche dal punto di vista politico. Nell’ultimo fine settimana si è tenuto un micro-appuntamento elettorale per le circoscrizionali a Ravenna. Ebbene, il Popolo della Famiglia ha eletto due consiglieri su tre candidati (e il plauso più forte va rivolto proprio a Marcello Faustino, che non ce l’ha fatta per una dozzina di preferenze). E’ solo l’antipasto delle amministrative “vere” di giugno dove stiamo schierando i candidati sindaco e entro aprile completeremo le liste. Agli italiani chiediamo il cambiamento attraverso il voto politico, avanzando ovunque ci sia dato spazio proposte concrete e difendendo le ragioni profonde del nostro impegno. Anche a Ravenna si è dimostrato che il consenso al Pdf è in decisa crescita. Ora lo dimostreremo a Verona, a Genova, a Monza, ad Alessandria. a Crema, a Riolo, a Riccione e ovunque si vada alle urne. Si cambia davvero, votando Popolo della Famiglia. Non c’è altra strada.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

16/03/2017
2903/2023
San Secondo martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Tutti in difesa del ministro Fedeli

Loro mentono sistematicamente agli italiani, ma se ne tocchi uno scattano uniti nell’autodifesa: Valeria Fedeli è stata fatta oggetto di un manifesto non violento né volgare, ma che semplicemente ricordava i suoi demeriti. Come un sol uomo scattano a difesa del ministro che ha millantato titoli di studio inesistenti Pd, Forza Italia e sindacati. Citazione a parte per il giuda Renato Schifani che veniva ai Family Day. Ricordarselo quando vi chiederanno di votare Forza Italia, sì, Schifani dopo il viaggetto con Ncd è tornato lì. Controvento, come sempre, solo il Popolo della Famiglia.

Leggi tutto

Storie

Charlie è ancora vivo

Le autorità inglesi in Italia hanno risposto e hanno dato l’e-mail dell’ospedale. [email protected]
Mandiamo migliaia di e-mail gentili ma forti tipo
Britain is a civilised country and cannot allow the killing of an innocent baby.
The day Charlie would be killed would be a very sad day for Britain and every Briton should feel ashamed,
Do not allow it, Charlie could be your son,
Le autorità inglesi in Italia hanno risposto e hanno dato l’e-mail dell’ospedale. [email protected]
Mandiamo migliaia di e-mail gentili ma forti tipo
La Gran Bretagna è un paese civile e non può permettere l’uccisione di un bambino innocente.
Il giorno in cui charlie sarebbe stato ucciso sarebbe stato un giorno molto triste per la Gran Bretagna e tutti gli inglesi avrebbero dovuto vergognarsi.
Non lo permetta, Charlie potrebbe essere suo figlio.

Leggi tutto

Società

Chiesto l’ergastolo per Talluto

La richiesta di Elena Neri lascia stupefatti per la sua enormità, tanto più in un Paese che stenta a irrogarlo per l’omicidio volontario

Leggi tutto

Società

Cambiare veramente la storia si può solo rivolgendosi a Dio

Da queste parti ci piacciono le primizie e dunque abbiamo già letto l’ultimo libro di Costanza Miriano (Si salvi chi vuole, Sonzogno) e già visto la prima puntata di Gomorra 3. D’accordo, in ossequio all’unico comandamento condiviso del nostro tempo che è “non spoilerare” (sul “non uccidere” ormai vagano varie scuole di pensiero), non anticiperemo nulla se non qualche riga del perfetto libro di Costanza, che imposta le questioni essenziali.

Leggi tutto

Chiesa

I diritti si fondano su una natura umana oggettiva

La Santa Sede ribadisce la ferma «persuasione che le eventuali controversie tra i popoli non debbono essere risolte con il ricorso alle armi; ma invece attraverso il negoziato». D’altra parte, proprio la continua produzione di armi sempre più avanzate e “perfezionate” e il protrarsi di numerosi focolai di conflitto – di quella che più volte ho chiamato “terza guerra mondiale a pezzi” – non può che farci ripetere con forza le parole del mio santo Predecessore: «Riesce quasi impossibile pensare che nell’era atomica la guerra possa essere utilizzata come strumento di giustizia. È lecito tuttavia sperare che gli uomini, incontrandosi e negoziando, abbiano a scoprire meglio i vincoli che li legano, provenienti dalla loro comune umanità e abbiano pure a scoprire che una fra le più profonde esigenze della loro comune umanità è che tra essi e tra i rispettivi popoli regni non il timore, ma l’amore: il quale tende ad esprimersi nella collaborazione leale, multiforme, apportatrice di molti beni».

Leggi tutto

Chiesa

Faustina e Bartolo una casella per due

Il doveroso ricordo di due personaggio di gran rilievo religioso santa Maria Faustina Kowalska, di cui oggi cade l’ottantesimo anniversario della nascita al Cielo, e del Beato Bartolo Longo, che morì novantadue anni fa esatti.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano