Storie

di Giuseppe Brienza

The shout of Ireland: “Let Them Live!”. Interview with Emily Faulkner

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI http://www.lacrocequotidiano.it/abbonarsi-ora

A group of American

pro-lifers, guided by Emily
Faulkner (23) and Nathan Berning (25), travelled from the US to lend
their support to the anti-abortion cause in the referendum on the 8th
Amendment that will take place in Ireland on
May 25th. The group is called “Let ThemLive.org” and
is connected to “The Leadership
Institute”, a conservative organisation founded in Virginia in 1979 by the
Republican leader Morton C. Blackwell. Emily Faulkner has released an exclusive
interview to “La Croce quotidiano” explaining why “Let ThemLive” came to Ireland and why they wanted to influence the
referendum.

Emily, When
and Why did you become a prolife activist?

I became a pro-life activist when I was in my second year in college.
Although I grew up in a pro-life family, I never fully understood what it meant
to be pro-life. I started a pro-life
group at Colorado State University where I went to college. That is how I got
into pro-life activism. I am pro-life because I did a lot of research on the
issue and decided that human life begins at conception. My background is in biology and science
supports the pro-life position, so it was pretty logical to be pro-life!

Could you explain us what do you mean when you say
that the anti-abortion stance is not primarily based on religious faith but rather on science?

I definitely believe that a lot of religious people are anti-abortion
because of their faith. I am a Catholic and that also shapes my beliefs. I
believe biology and embryology are just a great way to show when life begins
and to show that even the unborn child in the womb is a human being with equal
rights.

Why did “LetThemLive.org” decide to travel from the US
to Ireland in the imminence of the May 25th referendum?

Abortion is an international human rights issue and so it was an easy
decision to make to come to Ireland to share our knowledge of abortion.

Do you think that all the anti-abortion organisations
of the West should collaborate to support the cause of the integrity and
Sanctity of Innocent Human Life?

I fully believe all pro-life organizations should come together to defend
the unborn. We are all fighting to protect the right to life of the unborn and
the pro-life movement could be very, very strong if we all collaborated.

In Ireland leading clinicians say that Eighth Amendment
has created legal uncertainty. What do you reply them?

Physicians worldwide are supposed to provide lifesaving care. As someone
who wants to become a doctor, I believe I will have the responsibility to save
lives and never take lives. The 8th
Amendment has never prevented leading obstetricians and gynaecologists from
practicing medicine and caring for women. There was a statement released by 5
obstetricians and gynaecologists who are all former chairmen of the Institute
of Obstetricians and Gynaecologists that said they have never been prevented
from providing care. I have attached
that statement for you!

Less than 3 weeks left, a new poll by Millward Brown
shows that the NO abortion vote has risen by 10%, while the YES vote has fallen
by a massive 18%. What about the situation now? Do you think we really can “Savethe8th”!

I think everyone is doing everything they can at this point in regards to
the pro-life movement in Ireland. I believe Ireland is a pro-life nation that
will continues to protect the unborn in the womb!

Could you tell us an anecdote from your prolife campaign
in Dublin?

My team and I were passing out literature about when life begins and some
characteristics of an unborn fetus at 12 weeks and I had really great
interactions with the Irish people. They
are very eager to learn about the development of the fetus in the womb and are
surprised that a fetus at 12 weeks has detectable brain waves and can even
hiccup!

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

17/05/2018
0602/2023
Ss. Paolo Miki e compagni

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Come Stefano Parisi si trovò a metà del guado

Parisi è in fondo il simbolo del caos che regna nel centro-destra. Caos che ho l’impressione durerà a lungo. Troppo a lungo. Berlusconi incrocia le dita e spera che l’Italicum venga cambiato in nome di una legge elettorale di stampo proporzionalista. Con l’Italicum infatti il centro-destra sarebbe spazzato via del tutto e ridotto all’insignificanza politico-parlamentare: Renzi e Grillo si giocherebbero la partita elettorale senza altri rivali competitivi. Se vincesse il NO al Refendum (cosa per la quale Berlusconi accende un cerone al giorno) molto probabilmente si arriverà ad una legge elettorale basata sul proporzionale. Aldilà del fatto che Renzi rimanga o meno Presidente del Consiglio. Ma anche qui la vedo dura: il trio Belusconi-Salvini-Meloni non riesce a trovarsi d’accordo su nulla, Parisi non avrebbe alcuna autorevolezza per incidere nella triade. Come metti insieme una armata brancaleone così? Destinata a perdere ogni confronto.

Leggi tutto

Politica

Due anni dopo

Chi è interessato a dare continuità operativa alla mobilitazione avviata due anni fa, per uscire dalla dimensione di quella che sarà altrimenti una sconfitta continua, deve battersi politicamente sul territorio al fianco del Popolo della Famiglia. Un milione di voti alle elezioni politiche che si terranno tra qualche mese, dopo che avremo raccolto le centocinquantamila firme necessarie per presentarci in tutti e cento i collegi in cui il territorio nazionale è suddiviso dalla nuova legge elettorale (almeno 1.500 firme a collegio), rappresentano un traguardo assolutamente a portata di mano. Unisciti subito a noi diventando un tesserato del Pdf. L’iscrizione al Popolo della Famiglia costa 50 euro per il 2017 - liberi di fare donazioni superiori, chi versa almeno 500 euro è socio sostenitore e ottiene in regalo l’abbonamento annuale digitale al quotidiano La Croce - e si regolarizza con un bonifico al conto intestato a POPOLO DELLA FAMIGLIA che ha il seguente IBAN: IT88M0103003241000000354618 del Monte Paschi Siena, agenzia Roma 41. Si può in alternativa inviare un vaglia postale a POPOLO DELLA FAMIGLIA piazza del Gesù 47 00186 Roma. L’avvenuta iscrizione deve essere comunicata al sempre più decisivo coordinatore nazionale Nicola Di Matteo con una email a [email protected] che provvederà all’invio materiale della tessera).

Leggi tutto

Politica

E’ finito il tempo delle ambiguità

Le smentite le fa il tempo, che talvolta è così galantuomo da non passare neppure tardi: dopo appena un paio di giorni dalle elezioni che hanno sancito il trionfo del centrodestra in Sicilia comincia ad emergere la struttura di potere che aveva cementato i rapporti di forza della Trinacria in modo da condizionare l’esito elettorale. I cattolici ricevono un precoce ma severo monito.

Leggi tutto

Storie

In un attimo l’infinito di Carlotta Nobile

Ricordo che quando ero felice – scrive la giovane riandando all’infanzia – i miei fogli erano prevalentemente gialli. Quando ero triste arancioni. Non c’era così tanta differenza tra la mia gioia e il dolore. Solo un po’ di rosso in meno» (p.27). Il cancro ha messo alla prova queste parole mostrandole che gioia e dolore, nella sequela del Cristo Crocifisso, sono affratellati. Nella luce che promana dalla Croce c’è solo, come direbbe lei, «un po’ di rosso in meno».

Leggi tutto

Politica

Gli italiani ed il Ministero della Pace

Questa curiosa scelta ( ma molto significativa) risulta da un sondaggio commissionato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII e realizzato da Demetra.

Leggi tutto

Chiesa

A 25 anni dal primo duro anatema alla mafia

Oggi la Chiesa agrigentina fa memoria del giubileo dalla visita di San Giovanni Paolo II. Arrivò e rimase nella Valle dei Templi l’8 e il 9 maggio 1993. Tutti ricordano monsignor Marini che tradisce una tensione stellare, alle spalle del roccioso pontefice slavo: oggi tutti i vescovi siciliani si ritroveranno alle 18:00 per una celebrazione eucaristica al Tempio della Concordia.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano