Politica

di Stefano Di Tomassi

Presentato oggi a Ostia libro sulla teologia di Papa Francesco

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

Domenica p.v. ore 16 (Ostia, Chiesa Nostra Signora di Bonaria) un appuntamento importante per la consapevolezza cristiana della storia di Ostia. Si, perché da confusa periferia sociale e culturale, esistenziale, dove si muove nell’ombra l’orrore della trama criminale, i Territori si fanno anche centri di rinascita per Roma. Ma chi l’avrebbe detto che il fulcro di questa resurrezione si stia rivelando proprio nel luogo da dove Papa Francesco alzò l’Eucarestia benedicendo la città? Il Segno è profetico, perché quel luogo sarà il crocevia della gioventù di nuova Ostia e il trampolino di lancio per sfide agonistiche positive, sportive. E’ lo Skatepark, una porta verso la legalità, adiacente alla parrocchia di Nostra Signora di Bonaria.

Qui anche sotto l’occhio vigile della statuina della madonnina dei 3 cari pastorelli di Fatima, è pastore delle anime cristiane il reverendo don Franco Nardin che è anche sacerdote di cultura e teologo. La chiesa, al suo interno, è formata da due luoghi sacri adiacenti; ci ricordano 2 polmoni. E di una cristianità dai 2 polmoni si occupa don Franco esperto tra i presbiteri di Ostia e del X Municipio di Ecumenismo e dialogo tra le religioni.

“Sono un discepolo dei grandi gesuiti come il cardinale Spidlik, padre Rupnik, di cui sono figlio spirituale – si presenta a noi, come ai giornalisti di Tele Pace, TV2000 e Rai Tre che sono intervenuti a intervistarlo per la presentazione dell’ultimo libro di Papa Francesco LA VITA DELLO SPIRITO “Dio parla al cuore dell’uomo” [San Paolo, Libreria Editrice Vaticana] di cui è curatore. “Sono tre cose molto legate dalla Vita dello Spirito, come sostiene Papa Francesco anche in questo ultimo libro, e a cui sono fortemente legati anche ai tre grandi temi della Chiesa e Diocesi di Roma e cioè 1 La Famiglia, 2 i poveri lontani sofferenti, 3 il mondo giovanile; Per dirla in una parola le Relazioni sul fondamento delle relazionitributarie’.”

La società de frammentata, fluida, multimediale, dell’immediatezza, del tempo-denaro e delle connessioni interattive virtuali, degli uomini “prodotto di mercato”, da un lato e la società della Teologia del Cuore dall’altro; sono gli antipodi. La prima va sulla superficie di tutto e tutti in un flusso continuo, la seconda va in profondità, allo Spirito di ciascuno, nel tempo di Dio e di ciascun uomo. Il Cuore, non è un concetto sentimentalista, sensazionalista, emotivo, di leggerezza, di esternazione che passa nel giro di un pianto o di una gioia, è invece l’ascolto silenzioso, il custodire di Maria Santissima, è piegare la conseguenza del tempo nel soffio dell’eternità, il rimanere in relazione con Dio Padre, Figlio e Spirito Santo. E’ l’Amore Trinitario.

Saranno presenti alla presentazione il parroco Prefetto di Ostia don Roberto Visier Capezuto e il Vescovo a. di Roma Sud e Ostia Dario Gervasi.

Quest’ ultimo ha proseguito l’orientamento pastorale dei suoi predecessori, in particolare la forte e coraggiosa svolta di mons. Paolo Augusto Lojudice, ora sua eminenza cardinale arcivescovo di Siena, dando un forte impulso alla ‘Città di Ostia’ come la definì, primo Pontefice a farlo, Papa Francesco, con la cultura, l’ inter parrocchialità, la carità, avviando il processo di autodeterminazione che permette veramente l’uscita da quello stato di sudditanza, passività, impersonalità, deferenza, distanza dalla vita reale, e invece verso poteri “altri”, che l’ha gettata anche nella deriva criminale e del male affare.

Anche il mondo della cultura locale, non manco quello vicino alle canoniche, è scevro da imbarazzanti eventi e collusioni tra poteri politici che non è edificante ricordare, ma che spingono sempre di più Santa Romana Chiesa a prenderci la responsabilità sul panorama culturale lidense che è ricchissimo di donne e uomini di cultura, artisti, docenti, gruppi rappresentativi di tante chiese. E’ forse un tempo opportuno per riunire la Bellezza cristiana e metterla al Servizio della gente nel segno della prossimità e quotidianità. Questo sarà il terreno fertile per far germogliare un futuro che dal mare risalendo il fiume arriverà al Cuore di Roma.

L’incontro sarà moderato dal giornalista rai Gianni Maritati anche presidente dell’associazione Clemente Riva, scomparso e mai dimenticato Vescovo a. per Roma Sud e Ostia molto attivo per la cittadella, uomo del dialogo religioso, dell’incontro e dell’ascolto della gente.

ARTICOLO TRATTO DALLA VERSIONE PER ABBONATI, SOSTIENI LA CROCE ABBONANDOTI QUI

09/05/2021
1906/2021
San Romualdo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Tag associati

Articoli correlati

Chiesa

Il Papa delle parole chiare

Il merito principale di Papa Francesco è quello di adottare un linguaggio privo di ambiguità

Leggi tutto

Chiesa

La Cei e la catastrofe antropologica

La prolusione di Bagnasco passa in rassegna una serie di leggi e ddl che costituiscono una ferita mortale la famiglia. Che via d’uscita indica la Chiesa italiana?

Leggi tutto

Storie

Charles: cent’anni di vita nascosta a Nazaret

Esattamente un secolo fa moriva fratel Carlo di Gesù (al secolo Charles de Foucauld). Figura romanzesca di splendido don Chisciotte cristiano, abbandonò la vita agiata del viscontino d’Alzazia per rifugiarsi nel Sahara e in Palestina e ancora nello Hoggar. “La vita nascosta di Gesù” fu il suo ideale, l’ultimo dèmone fu la frustrazione, morì per mano di uno da lui nutrito

Leggi tutto

Chiesa

Bagnasco e l’impegno dei cattolici

La prolusione del Cardinale Angelo Bagnasco al Consiglio permanente della Cei è stata di impressionante nettezza. Il richiamo alla «famiglia come baricentro esistenziale da preservare» è stato condito da una serie di affermazioni che tracciano la strada all’impegno dei cattolici italiani

Leggi tutto

Società

Ma solo la Chiesa e il Papa pensano ai poveri?

Il guru di Slow Food Carlo Petrini se la prende con McDonald’s all’Expo perché fa pagare “solo” un euro il “panino con la carne”. La sinistra dalla terrazza del ristorante gourmet non vede più i poveri

Leggi tutto

Chiesa

Le parole della teologia sui confini della scienza

L’incompatibilità tra fede e scienza è una questione in cui si barcamenano quanti non possono ancora accedere a Il futuro dell’universo di Francesco Brancato: qui si esplorano piuttosto le questioni lasciate aperte dalla scienza, «che deve impegnarsi ancora molto nella ricerca degli elementi fondamentali per la comprensione dell’universo, della sua origine, della sua evoluzione, del suo destino». Scienza e fede s’incontrano al crocicchio tra poesia e metafisica

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2021 La Croce Quotidiano