Società

di Tommaso Ciccotti

La terza dose del vaccino Covid e la dose di vaccino antinfluenzale verranno somministrate insieme

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Con l’inizio dell’invero, case farmaceutiche, scienziati e ministero della salute sono stati colti da un dubbio? Come poter fare la terza dose di vaccino covid e il vaccino antinfluenzale agli italiani? La soluzione appare alle porte: due vaccini in una sola volta!|

L’ipotesi su cui sta lavorando il ministero della Salute è quella di somministrare il vaccino contro l’influenza insieme alla terza dose di vaccino anti-Covid. Il ministero sta preparando la circolare sul “booster”, ovvero sul rinforzo di protezione dato da una nuova somministrazione, che per il momento riguarda le persone anziane e parte del personale sanitario. Ad ottobre, quando finirà il lavoro sulle persone che hanno problemi al sistema sanitario, riceveranno la terza dose le persone che hanno un’età superiore agli 80 anni o quelle che si trovano in una Rsa. Si tratta di una categoria di persone che rientra in quella a cui viene consigliato il vaccino antinfluenzale.

Non ci sono studi che forniscono un’indicazione precisa su come procedere. Negli Stati Uniti hanno deciso per la doppia dose contemporanea, dopo l’indicazione dei Cdc. Si tratta della stessa ipotesi su cui sta lavorando l’Italia. Il ministero ipotizza di effettuare le due iniezioni insieme, una per braccio. Gli esperti hanno dichiarato che l’antinfluenzale è preparato per proteggere contro tre ceppi di influenza, quindi è come se chi lo ricevesse facesse tre vaccini. Somministrando anche il vaccino anti-Covid non aumenterebbe il rischio di reazioni avverse. Il fatto che siano medicinali con diversi meccanismi impedisce, però, di metterli nella stessa fiala.

Da quest’anno, per la prima volta, sono state coinvolte anche le farmacie nella campagna per la vaccinazione antinfluenzale. L’idea è di procedere con accesso diretto. Non è detto che le farmacie si organizzino, però, anche per fare la doppia dose nella seduta per gli over 80. Questa potrebbe essere affidata alle strutture della Asl e dai medici di famiglia. La circolare chiarirà anche un altro aspetto ancora poco chiaro, ovvero quali operatori sanitari dovranno fare la terza dose. Aifa ha dichiarato che il nuovo richiamo va fatto a chi è maggiormente esposto al rischio di infezione. Almeno per iniziare…...

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/09/2021
2901/2023
San Valerio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Omofobia in Umbria: si fa presto a dire “legge”

Lo statuto speciale della regione italiana a più alta concentrazione di santi ha permesso il varo di tante leggi regionali, la cui inefficacia dimostra il marchio ideologico

Leggi tutto

Storie

Addio a Stephen, genio disabile

È morto all’età di 76 anni Stephen Hawking, uno dei più grandi scienziati del pianeta e sicuramente il più noto fra quelli contemporanei. La sua disabilità, combinata con una determinazione indomabile, ne ha fatto
un’icona d’ispirazione per molti. Inafferrabile in ogni schema, dotato di fine umorismo e provato da una vita personale non sempre rosea, ci mancherà.

Leggi tutto

Politica

La Chiesa che si immischia

Nel 1982 il papa diceva ai confratelli convenuti da tutti i paesi europei, parlando del rapporto tra le Chiese locali e l’Europa: Il cristianesimo può scoprire nell’avventura dello spirito europeo le tentazioni, le infedeltà ed i rischi che sono propri dell’uomo nel suo rapporto essenziale con Dio in Cristo. Ancor più profondamente, possiamo affermare che queste prove, queste tentazioni e questo esito del dramma europeo non solo interpellano il Cristianesimo e la Chiesa dal di fuori come una difficoltà o un ostacolo esterno da superare nell’opera di evangelizzazione, ma in un senso vero sono interiori al Cristianesimo e alla Chiesa.

Leggi tutto

Politica

Ministro Bonetti: 30 milioni per i campi estivi

Non si coglie come sia possibile immaginare l’apertura di centri estivi – e chi dovrebbe educare i bambini ai giusti comportamenti all’interno dei medesimi? – se non si riconoscono le condizioni adeguate per riaprire le scuole. Si tratterebbe comunque di luoghi di “assembramento sociale”, in che spazi? Gestiti da chi? Insomma, le risposte del ministro contengono sempre una parte di giudizio interessante, a tratti anche condivisibile («i nostri figli hanno diritto di giocare», «la priorità è sostenere le famiglie e investire nel valore sociale che continuano a mettere in campo»), purtroppo innestate – quasi innaturalmente – in una concezione talmente ideologica e statalista per cui gli “aiuti” vanno promessi – si spera prima o poi anche erogati – al fine di un «cambio di paradigma» della società, che deve diventare come il ministro desidera.

Leggi tutto

Politica

La scuola è già in ginocchio: è già tempo di DAD

Si allargano a macchia d’olio i casi di classi in quarantena: un fenomeno che ha preso corpo nei primissimi giorni di scuola prima a Bolzano, per poi trovare terreno fertile anche in Lombardia, Emilia Romagna, Sardegna e Lazio. Le lezioni sono riprese da una settimana è già si contano già un centinaio di classi costrette a rimanere a casa, quindi a tornare a quella dad che chi governa la scuola ha detto che ci eravamo messi alle spalle. La triste realtà sta emergendo anche grazie agli screening negli istituti “sentinella” caldeggiati dall’Anief, sui quali il Parlamento ha appena legiferato ma che andavano allargati a tutti gli studenti, di qualunque età, e al personale scolastico oltre che universitario.

Leggi tutto

Politica

Lamorgese in Parlamento il 19 Ottobre

Dopo la manifestazione di sabato scorso dei ‘No Green pass’, il Viminale lavora in vista di alcune date ‘attenzionate’. A cominciare da quella del 15 ottobre, giorno in cui scatterà in tutta Italia l’obbligo della certificazione verde per accedere al luogo di lavoro. Poi gli occhi saranno puntati sul weekend del 30 e 31 ottobre quando, a Roma, si terrà il vertice conclusivo dei capi di Stato e di governo membri del G20

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2023 La Croce Quotidiano