Politica

di Giuseppe Udinov

Si al voto dei 18enni in Senato

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Era da tempo che si vociferava una possibile modifica in relazione all’articolo 58 della nostra nostra Costituzione, e infatti a luglio di quest’estate ciò è diventato realtà. Dalle prossime elettorali, ci saranno potenzialmente 4 milioni di italiani in più aventi diritto, ovvero tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 24 anni.

Il presidente Sergio Mattarella ha promulgato la legge di riforma costituzionale che prevede l’inserimento al voto dei diciottenni per il Senato. Si tratta – come ben specificato sul sito ufficiale del Quirinale – della “modifica all’art. 58 della Costituzione, in materia di elettorato per l’elezione del Senato della Repubblica”.

Come anticipato, la riforma riguarderà una fetta importante della popolazione italiana: gli interessati sono quasi 4 milioni i giovani tra i 18 e i 24 anni. «Si favorisce così la partecipazione delle nuove generazioni alla vita politica e ci si allinea agli altri Paesi europei», aveva commentato il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

20/10/2021
2805/2022
Sant'Emilio martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Il Popolo della Famiglia è quarto polo

Genova, Crema e gli altri comuni: sondaggi indipendenti attestano le liste del PdF a livelli impensabili fino a pochi mesi or sono

Leggi tutto

Politica

Dieci faq per i militanti del Popolo della Famiglia

Ora che le liste sono state consegnate e accolte in tutti i 97 collegi del Paese, comincia la parte più faticosa in vista del 4 marzo: la vera e propria campagna elettorale, con i dibattiti televisivi in par condicio e le discussioni in ogni angolo della nazione, fin dal fruttivendolo e dal barbiere. Per essere incisivo un piccolo movimento politico deve anzitutto uscire dall’anonimato in cui perlopiù vaga il suo simbolo. Oltre a questo, c’è tutta una ridda di questioni più o meno ricorsive che per comodità vengono qui compendiate in un decalogo. Evitare di dissipare tempo ed energie è il motto.

Leggi tutto

Politica

A ROMA IL POPOLO DELLA FAMIGLIA PER LA VI ASSEMBLEA NAZIONALE

“Veniamo da esperienze diverse con un vissuto differente eppure è un’occasione incredibile di fare emergere dei talenti delle potenzialità inaspettate per il bene comune. Il Popolo della Famiglia è una straordinaria esperienza di democrazia, nel senso più compiuto e pieno” ha dichiarato in più occasioni Chiara Sanmori, perché abbiamo una grande responsabilità ma soprattutto dobbiamo continuare ad essere fieri del lavoro fatto.

Leggi tutto

Società

Manco al cinema posso andare

29 milioni di italiani continuano a vivere regolarmente sposati, allevano 15 milioni di figli minorenni o maggiorenni non autosufficienti, si fanno carico di 3,8 milioni di disabili, degli anziani che non possono più vivere da soli. Questa è l’Italia, nella sua stragrande ottimizzato. Raccontarla, mai?

Leggi tutto

Politica

Mattarella il 16 dicembre in visita di congedo dal Papa

Il presidente della Repubblica italiana sarà ricevuto alle 9.30del prossimo 16 Dicembre nel Palazzo Apostolico, a conclusione del suo settennato.

Leggi tutto

Politica

Incontro Santa Sede-Italia: timori per la guerra

Celebrata all’Ambasciata di Italia presso la Santa Sede, la ricorrenza della firma dei Patti Lateranensi tra Italia e Santa Sede. Tra i temi trattati in questa occasione, il Giubileo del 2025, il sostegno a favore delle famiglie, l’attenzione ai migranti. Grande attenzione è stata dedicata inoltre alla guerra in Ucraina e alla situazione in Libano

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano