Società

di Giuseppe Udinov

Lockdown non vaccinati, Crisanti: “Una follia”

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

E’ una follia dal punto di vista giuridico ed epidemiologico”. E’ nettissimo il no di Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, al cosiddetto ‘modello Austria’, ovvero all’ipotesi di un lockdown solo per i non vaccinati contro Covid-19, in caso di picchi nei contagi e terapie intensive in sofferenza. “Penso che siamo all’improvvisazione”, dice all’Adnkronos Salute. “Non ha nessun senso epidemiologico anche perché i vaccinati trasmettono” il virus.

“E uno che non si può vaccinare perché sta male - si domanda l’epidemiologo - che fa? Rimane a casa perché non si può vaccinare? La Costituzione - conclude - non la prevede questa cosa”.

Più cauto il prof Fabrizio Pregliasco, direttore dell’ospedale Galeazzi di Milano. Secondo lui il Green pass «è scollegato dalle vaccinazioni», serve di fatto a «indurre alla vaccinazione» (basti pensare alla certificazione verde al lavoro). Dopo sei mesi «il vaccino comincia a perdere la sua efficacia ma la mantiene a buon livello per le forme più gravi, che è quello che cercavamo. Vedremo se sarà necessario rivaccinare tutti», precisa. Secondo Pregliasco, tra l’altro, prorogare ancora lo stato d’emergenza funziona eccome per «facilitare le procedure burocratiche». Infine avverte: «L’inverno potrebbe essere l’ultima battaglia, la vinceremo salvo che emerga una variante virale strampalata, più cattiva, ma non è così probabile».

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

04/11/2021
0210/2022
Ss. Angeli Custodi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Cina, l’app di tracciamento Covid silenzia una protesta

I timori di un utilizzo politico e per fini di controllo sociale degli strumenti digitali di contrasto al coronavirus da tempo agitano il dibattito, frettolosamente rubricato come «narrazione complottista» da intellettuali e politici; ma in realtà green pass, sistemi di scansione di documenti e app di tracciamento stanno dimostrando, specie in Cina, tutta la loro pericolosità.

Leggi tutto

Politica

Mario Adinolfi, il cavaliere nero

Su Reteluna è uscita una lunga intervista, per chi è proprio molto curioso di alcuni dettagli sulla vita vita presente e passata di Mario Adinolfi: “Ho imparato che conta solo ciò che dura. Quanto alla visibilità, non l’ho mai cercata: mica ci guadagni nulla se finisci cento volte su Dagospia”.

Leggi tutto

Politica

Green pass a lavoro, le criticità esposte dal Garante

Leggi tutto

Politica

Chiedo a Draghi la fine dell’emergenza

Basta file chilometriche alle farmacie, basta impaurire la popolazione, basta deprimere l’economia, basta ledere i diritti fondamentali e costituzionali delle persone, a partire dal diritto al lavoro: tuteliamo i più deboli senza costringere l’Italia ad affondare in un inutile terrore. Sia il 2022 l’anno del recupero della nostra serenità personale, familiare, collettiva.

Leggi tutto

Politica

Rimini - Popolo della Famiglia: “Non condividiamo le dichiarazioni di De Vita”

I tre rappresentanti: “Il Popolo della Famiglia è e resta free vax, preoccupato solo da una economia che va a rotoli”

Leggi tutto

Società

Covid, in arrivo nuove regole sull’isolamento dei positivi

Potrebbe arrivare a giorni la nuova circolare sull’isolamento dei positivi a Covid-19. Il documento dovrebbe portare a un alleggerimento delle regole. I tecnici del ministero della Salute stanno valutando la percorribilità, sulla base dei dati scientifici disponibili ad oggi, di misure come la riduzione della durata massima dell’isolamento a 15 o 10 giorni (dagli attuali 21) e soprattutto la possibilità per i positivi senza sintomi di non aspettare più 7 giorni - come attualmente previsto - per fare il tampone di fine isolamento, e se il test è negativo di tornare subito liberi. Sempre a quanto si apprende, si attende un parere prima di emanare nei prossimi giorni la circolare.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano