Politica

di Giuseppe Udinov

Cacciari sbotta contro la Gruber

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

«Ma perché mi invita, se mi fa una domanda e poi vuole parlare lei? Si risponda lei, allora: io sono tranquillissimo, non ho mica bisogno di venire a La7». Scintille ieri sera tra il filosofo Massimo Cacciari e Lilli Gruber nel corso della trasmissione ‘Otto e Mezzo.

Ospite del programma sul tema dei vaccini Covid, Cacciari spiega: «Ricevo decine di messaggi da parte di scienziati, che mi dicono ‘siccome sei l’unico che fanno parlare in televisione su questi temi, vai e cerca di spiegare qualcosa. Ma non è il mio mestiere». «Io, come sa, non invito i no vax nella mia trasmissione..», ribatte la Gruber«. E Cacciari si inalbera: »Ma cosa c’entrano i no vax? Sto parlando di immunologi, vuole i nomi e i cognomi? Vuole che le spieghi cosa dice il professore emerito dell’Università di Nottingham sui rischi del vaccinare i bambini?«, incalza.

Botta e risposta ad alto grado di adrenalina che hanno animato il web, tanto da far diventare #Cacciari trend topic su Twitter già da ieri sera. Gli internauti si dividono fra i tifosi del professore veneziano e chi ne critica le posizioni. »Bravo Cacciari. Cerchiamo di riaccendere il lumicino della ragione in chi l’ha spento«, twitta un utente. »Sei tutti noi!- gli fa eco un altro- Grazie per le tue parole di verità ed il tuo coraggio«. »Non si può non dare ragione a Cacciari dalla Gruber! Cacciari è l’unica persona di sinistra che onestamente potrei vedere come Presidente della Repubblica: filosofo, libero senza essere vassallo di qualcuno/qualcosa, estremamente terzo e imparziale, colto e molto umile per giunta«, aggiunge un altro.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/11/2021
2711/2022
San Virgilio

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

UNAR, TUTTO QUELLO CHE LE IENE NON VI HANNO DETTO

Il Popolo della Famiglia aveva denunciato questa situazione a Roma quasi un anno fa, in occasione della sua campagna elettorale nella Capitale in cui chiedeva di “estirpare le colonie del male”, indicando proprio in circoli e dark room come quelle finanziate dallo Stato i luoghi dove si sviluppava una cultura del sesso promiscuo che mescolato al consumo sistematico di droghe aveva portato a tragedie come quelle dell’omicidio di Luca Varani. Proprio per questa attività di indagine e denuncia che il Popolo della Famiglia a Roma porta avanti fin dalla sua fondazione nel marzo 2016, siamo in grado di fornirvi i dettagli che Le Iene hanno deliberatamente occultato, non indicando ad esempio il nome dell’associazione finanziata, l’importo complessivo del bando, il legame a doppio filo tra il direttore dell’Unar Francesco Spano e questa associazione ed altre questioni che qui riveleremo.

Leggi tutto

Chiesa

Viaggio Apostolico in Slovacchia: Conferenza Stampa del Santo Padre

Molti gli spunti offerti ai giornalisti da Papa Francesco nella conferenza stampa di ritorno dal viaggio spirituale in Ungheria e Slovacchia. La ferma presa di posizione sull’aborto giganteggia ma non è l’unica perla del pontefice

Leggi tutto

Storie

Green pass, i portuali di Trieste contro l’obbligo: “Blocchiamo i porti”

In vista dell’entrata in vigore del Green pass per accedere ai luoghi di lavoro, il settore portuale è sul piede di guerra. “L’unica apertura che possono avere nei nostri confronti - ha detto Stefano Puzzer, il portavoce dei portuali di Trieste - è togliere la certificazione”. Puzzer ha anche aggiunto che “il blocco del 15 ottobre è confermato, non si fermerà solo il porto di Trieste. Quasi tutti i porti si fermeranno”.

Leggi tutto

Storie

Dazn, sveliamo cos’è il codice che appare sullo schermo

La domanda sorge spontanea: cos’è quel codice alfanumerico che appare sulla schermata di Dazn durante le partite di calcio? Infatti una stringa di caratteri e numeri che compare durante i match di Serie A, serie B o altre competizioni sportive in diretta proprio nel mezzo allo schermo

Leggi tutto

Chiesa

Müller: stanno sfruttando la pandemia per diffondere il pensiero totalitario

IL CARDINALE TEDESCO: “I VESCOVI NON POSSONO OFFRIRSI COME CORTIGIANI E PROPAGANDISTI DEI GOVERNANTI”

Leggi tutto

Storie

Djokovic,prigioniero “politico”

Il caso Djokovic è divenuta una verra e propria disputa internazionale.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano