Politica

di Tommaso Ciccotti

Bulgaria, svolta dalle urne

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Alle elezioni politiche anticipate in Bulgaria “Continuare il cambiamento”, il partito di centrodestra fondato da due giovani uomini d’affari, accreditato del 25,7 per cento, avrà la maggioranza relativa, sebbene risicata. Secondo un exit polls, in seconda posizione si attesterebbe il partito conservatore dell’ex premier Boyko Borisov, col 23,5 per cento.

Kiril Petrov, confondatore della forza politica in testa, ha parlato ai giornalisti indossando i panni del vincitore: “Faremo tutto ciò che è in nostro potere per garantire al paese un legittimo governo di coalizione”, ha affermato a spoglio ancora in corso.

A decidere la sconfitta della formazione di centrodestra di Borisov, secondo molti osservatori, sarebbero stati gli scandali di corruzione che hanno segnato il decennio politico da lui guidato.

Oltre al rinnovo del parlamento i bulgari hanno votato anche per il nuovo Capo dello Stato, figura di garanzia priva di poteri effettivi. In testa al primo turno l’uscente Rumen Radev, che i bulgari ricordano per le sue uscite contro scandali e corrotti. Se risultasse necessario, il ballottaggio per l’elezione del presidente si svolgerà il 21 novembre prossimo.

Ora le forze politiche si preparano ai colloqui per dar vita alla coalizione di governo, che potrebbe nascere col sostegno dei socialisti e di un altro partito.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

15/11/2021
2805/2022
Sant'Emilio martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

ALTRIMENTI CI INCENERISCA

La linea politica dell’autonomia del Popolo della Famiglia, ribadita all’assemblea nazionale del 28 gennaio al teatro Eliseo, sta facendo crescere davvero un “bambino” libero che sta imparando a camminare con le proprie gambe. Non era facile, non era scontato, la tentazione del vendersi al migliore offerente in politica è sempre dietro l’angolo, ma tra noi (con l’eccezione di alcuni sporadici casi) quella tentazione non ha attecchito. Siamo legati alla nostra idea di autonomia perché sappiamo che solo questa autonomia ci consentirà di difendere davvero la vita, la famiglia naturale, i soggetti più deboli, i principi non negoziabili ribaltando le priorità di una politica che nel centrodestra come nel centrosinistra sembra aver dimenticato la cura del bene comune, puntando su uno sciocco principio di autodeterminazione che è solo libertà fuori dalla verità, dunque libertà zoppa e malsana.

Leggi tutto

Politica

PDF: la discontinuità del voto

Il 4 marzo novità e discontinuità vuol dire votare Popolo della Famiglia, ogni voto a questo progetto costituisce una risposta ai violenti di tutti i colori, un sostegno ai più deboli, un investimento sul futuro possibile di un movimento di ispirazione cristiana legato alla difesa dei principi non negoziabili, alla cultura della vita e alla tutela della famiglia naturale. Centinaia di migliaia di cattolici e persone di buona volontà che volessero attestarsi su questa posizione innovativa di discontinuità aprirebbero davvero una pagina entusiasmante

Leggi tutto

Politica

Destra e sinistra

Ho imparato da piccolo che chi mi dice “rossi e neri sono tutti uguali” dice una bugia. E ho sviluppato una idiosincrasia alla semplificazione e alla banalizzazione, sia di destra che di sinistra.

Leggi tutto

Politica

Cosa serve all’Italia

La ferita inferta dall’astensionismo ormai maggioritario come atteggiamento nel Paese, confermato da dati strazianti sulla bassissima partecipazione popolare alla scelta degli amministratori di tutte le grandi città italiane, è un elemento che è stato rapidamente accantonato nel dibattito politico. Cos’è stato ad allontanare così drasticamente e, sembra, irrimediabilmente i cittadini anche dal mero esercizio del diritto di voto? Che vento spira, da rendere il Paese così cupo? Cosa serve ora all’Italia?

Leggi tutto

Politica

A Palermo il PDF sostiene Lomonte

Tra i candidati al Consiglio comunale ci sono diversi esponenti dei tre movimenti che mettono i propri simboli nel logo della lista e il capolista è lo stesso Lomonte.

Leggi tutto

Politica

DA GENTILONI SU FAMIGLIA SOLO PAROLE VUOTE

“Conferenza nazionale di settembre è gigantesca presa in giro”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano