Società

di Nathan Algren

Comece è necessario cambiare la finanza

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Ha uno scopo dichiarato il documento sulla finanza, redatto dal gruppo di lavoro presieduto dal professor Paul Dembinski, direttore dell’”Observatoire de la Finance di Ginevra”, e pubblicato dalla Commissione delle Conferenze Episcopali dell’Unione Europea: quello di “stimolare un dibattito a livello europeo sulla promozione di un cambiamento nel settore finanziario per ridurre gli effetti negativi delle tensioni sociali e della crisi climatica, che stanno aumentando a causa della pandemia di COVID-19 in corso”.

“Il nostro appello – afferma padre Manuel Barrios Prieto, segretario generale della Comece - è mettere la cura al centro, contribuendo a costruire insieme il bene dell’umanità”. Un appello, aggiunge, che si rivolge “alle istituzioni europee, ai suoi Stati membri, così come alle imprese industriali e di servizi, alle università e ai cittadini”. Il faro da seguire, sottolinea Barrios Prieto, è il bene comune, “la misura per valutare i nostri sforzi finanziari”.

“La combinazione unica di urgenze a breve termine e sfide a lungo termine – si legge nel testo - richiede un dialogo con prudenza, giustizia e ascolto adeguato di tutte le parti interessate”. Il documento si occupa anche dell’aspetto etico su credito, debito e interessi e alla prevenzione del sovraindebitamento.

Altro punto è l’attenzione ai più deboli che i mercati bancari e finanziari dovrebbero avere, coinvolgendo nella “cura” tutte le parti interessate. “E’ un invito – recita il documento - ad andare oltre una transazione di mercato efficiente” per un cambio di comportamento individuale e aziendale che abbracci il cliente, il fornitore, l’ambiente e la comunità locale. Infine si afferma la validità degli obiettivi ESG (Environment, Social and Corporate Governance), tre fattori centrali nella misurazione della sostenibilità di un investimento responsabile, ma viene sollevata anche la questione di come utilizzare il risparmio.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

19/11/2021
3011/2022
Sant'Andrea

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

L’avvenimento cristiano com-porta valori

Nel continuo dibattito intraecclesiale circa le “tematiche essenziali” sembra talvolta che si tratteggino dinamiche analoghe a quelle tra interventisti e non interventisti alla vigilia di una guerra. Sarebbe una visione ben riduttiva. Bisogna invece ricordare che quel cristianesimo che non si propone, anzitutto, come un sistema etico, ne porta però in sé il bagaglio, e feconda la società

Leggi tutto

Politica

La bimba down che tolse le parole alla Merkel

Una diciottenne come tante altre, ma che a differenza di tante altre ha un cromosoma “maggiorato”, ha inchiodato la cancelliera tedesca all’ineludibile confronto con la realtà: la legge permette l’aborto dei bambini down anche in stadio avanzato della gestazione, e balzando oltre tutte le ipocrisie e i convenevoli Natalie ha chiesto alla politica: «Perché? Io voglio vivere!»

Leggi tutto

Chiesa

Monsignor Jean-Claude Hollerich, arcivescovo di Lussemburgo, nuovo presidente della Comece

Monsignor Hollerich è un gesuita. Nel 1981 è entrato nella Compagnia di Gesù e ha seguito la formazione dei gesuiti della Provincia del Belgio meridionale e del Lussemburgo. Dopo il noviziato a Namur e due anni di tirocinio pastorale in Lussemburgo dal 1983 al 1985 come insegnante al liceo francese di Vauban, è partito per il Giappone dove ha fatto gli studi di lingua e cultura giapponese e ha ripreso lo studio della teologia all’Università Sophia di Tokyo dal 1985 al 1989. Ha terminato gli studi teologici a Francoforte sul Meno con la licenza. Il 21 aprile 1990 è stato ordinato presbitero per la Compagnia di Gesù. Ha passato lunghi anni in Giappone dove dal 1994 ha insegnato all’Università Sophia di Tokyo e dal 1999 è stato cappellano degli studenti della medesima Università. Il 18 ottobre 2002 ha emesso i voti perpetui nella chiesa di Sant’Ignazio a Tokyo. Inoltre, dal 2008 è stato rettore della comunità dei Gesuiti all’Università Sophia di Tokyo e vice-rettore del medesimo ateneo per gli affari generali e studenteschi.

Leggi tutto

Chiesa

Francesco, Bartolomeo, Welby uniti dalla Terra

Papa Francesco, il Patriarca ecumenico Bartolomeo e l’arcivescovo di Canterbury si uniscono per la prima volta in un appello urgente per il futuro del pianeta. Per la prima volta, congiuntamente, mettono in guardia sull’urgenza della sostenibilità ambientale, sul suo impatto sulla povertà e sull’importanza della cooperazione globale. L’esortazione a tutti è a fare ciascuno la propria parte nello “scegliere la vita” per il futuro della Terra.

Leggi tutto

PoliticaChiesa

Haiti: timori dei vescovi dopo i nuovi rapimenti

La Commissione Episcopale Nazionale per la Giustizia e la Pace, in una nota, fa luce sull’atteggiamento della polizia dopo il sequestro dei missionari lo scorso sabato. L’ennesimo rapimento a scopo di riscatto avviene in una guerra tra poveri e in un contesto di degrado, insicurezza e pandemia.

Leggi tutto

Politica

Benzina: ondata di rincari

Mentre il gas scarseggia e i prezzi del petrolio salgono al massimo pluriennale, e sembrano non volersi arrestare, i servizi pubblici e le aziende industriali di tutto il mondo potrebbero sostituire il gas naturale e il Gnl ad alto prezzo con il petrolio.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano