Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Eventi per la giornata pro orantibus

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Coincidendo quest’anno il 21 novembre con la Solennità di Cristo Re, le iniziative per le religiose di vita contemplative sono state pensate per il prossimo fine settimana. Il primo appuntamento è sabato alle 9.30 per il convegno on line - a causa dell’emergenza sanitaria - “Vita contemplativa, profezia di fraternità” da Villa Nostra Signora della Meditazione, sede del Segretariato Assistenza Monache, presso il Monastero Sacro Cuore di Roma. Interverranno il cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, e mons José Rodríguez Carballo, segretario del dicastero e presidente del Segretariato Assistenza Monache, suor Giuseppina Fragasso, vice presidente del Segretariato, e suor Cecilia Pasquini, coordinatrice della comunità Villa Nostra Signora della Meditazione. Domenica, invece, alle 11, monsignor Carballo presiederà una Messa al Monastero dei Santi Quattro Coronati. Le due iniziative, riferisce un comunicato della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica vogliono celebrare la vita contemplativa “dono di grazia per la Chiesa”.

La giornata pro orantibus, è stata celebrata per la prima volta nel 1953. Il Segretariato Assistenza Monache, è nato il 12 gennaio dello stesso anno su impulso della Sacra Congregazione dei Religiosi allo scopo di divulgare i valori spirituali della vita contemplativa, farne conoscere gli elementi essenziali, sostenere le comunità di clausura femminili nei loro bisogni quotidiani, contribuire alle spese mediche per le religiose. Oggi ente eretto dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica provvede, soprattutto, alle necessità dei monasteri in difficoltà, rispondendo a richieste che giungono da tutto il mondo.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

24/11/2021
0410/2022
S. Francesco d'Assisi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Chiesa

Non sarà una Quaresima facile

Francesco invoca le lacrime: dalle coste libiche all’Ucraina fino al carcere italiano dove si suicida un detenuto nell’indifferenza, il male non ci lasci a ciglio asciutto

Leggi tutto

Chiesa

Ha parlato il Papa, la causa è finita: la “letizia dell’amore” spinge ad aprirsi alla Grazia

Sull’esortazione apostolica postsinodale “Amoris lætitia”, pubblicata ieri, i giornali si sono spartiti la preda dei clic, dei like e degli share, al grido di “Il Papa apre a…”. Salvo poi dover ribadire già in catenaccio (e ancora di più nei testi degli articoli) che l’auspicata agendina radical chic non è stata copiata nell’agenda della Chiesa. Francesco ha però rinnovato lo slancio a giocare appieno il potere che il Vangelo ha di incendiare i cuori e disporli alle sue esigenze

Leggi tutto

Chiesa

Il Papa ad Ariccia medita sull’ultima cena

Padre Giulio Michelini ha esposto al Santo Padre Francesco la terza meditazione del suo corso di esercizî quaresimali: il tema erano il pane e il vino consacrati da Cristo nell’ultima cena (e dalla Chiesa nell’Eucaristia). «Il sangue di Cristo viene versato per molti per la remissione dei peccati. Così chi legge il Vangelo scopre cosa significa il nome di Gesù – il Signore salva»

Leggi tutto

Chiesa

Io prete disabile e felice

Un parto prematuro, una paresi spastica alle gambe, un handicap evidente e per certi versi umiliante. Così comincia la vita di quello che oggi è un sacerdote cattolico felice di poter dare la gioiosa testimonianza di una vita redenta. «Sono stato un girovago tra tante amarezze e false consolazioni», dice di sé, e «il Signore ha fatto di me un uomo nuovo». Come? Un po’ come con Mosè, la cui forza veniva da un bastone in cui si ricordavano le promesse

Leggi tutto

Politica

Verso il 4 Marzo: frenare la deriva

Appello di sacerdoti e religiosi a sostenere il Popolo della Famiglia

Leggi tutto

Chiesa

Papa Francesco: l’aborto è omicidio

“L’aborto è un omicidio” la Chiesa non cambia la sua posizione, ma “ogni volta che i vescovi hanno gestito non come pastori un problema, si sono schierati sul versante politico”. Queste le chiare parole del pontefice rivolte ai giornalisti (in aereo) nel viaggio di ritorno dalla Slovacchia.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano