Chiesa

di Tommaso Ciccotti

Müller: stanno sfruttando la pandemia per diffondere il pensiero totalitario

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

I politici, i media e le aziende tecnologiche hanno “sfruttato spietatamente” la pandemia di Covid 19 per diffondere un pensiero totalitario che divide anche le famiglie. Lo ha affermato il cardinale Gerhard Ludwig Müller in un’intervista a Edward Pentin per il National Catholic Register, intervista in cui critica anche le azioni di molti vescovi che hanno chiuso i templi e l’accesso ai sacramenti. Per il cardinale tedesco, infatti, la reazione di alcuni vescovi e sacerdoti alla pandemia, chiudendo le chiese e negando alle persone l’accesso ai sacramenti, è stata un “peccato grave” che ha violato l’autorità che Dio aveva dato loro.

Secondo il Prefetto emerito della Congregazione per la Dottrina della Fede occorre distinguere tra l’osservanza di norme sensate per evitare la trasmissione della malattia e norme non sensate. Ma questo non può giustificare il rifiuto dei sacramenti perché “la vita eterna deve avere la precedenza sui beni temporali”.

In alcune diocesi della Germania possono partecipare alla Santa Messa solo le persone vaccinate o recentemente guarite dal Covid. Provvedimenti di questo tipo, così come la chiusura delle chiese, sono “una prova sconvolgente della misura in cui la secolarizzazione e scristianizzazione del pensiero è già arrivata ai pastori del gregge di Cristo”, ha detto Müller.

Compito della Chiesa cattolica e dei governi è promuovere la coesione sociale ed evitare misure che possano provocare divisioni radicali nella società. Il licenziamento di persone con opinioni diverse come “teorici della cospirazione” o “peccatori contro la carità” deve essere respinto, ha affermato il porporato che era stato scelto da Benedetto XVI alla guida dell’ex Sant’Uffizio.

Vescovi e sacerdoti non devono “offrirsi come cortigiani ai governanti di questo mondo e diventare i loro propagandisti”, ha sottolineato Müller. Il loro compito è servire “la riconciliazione tra Dio e l’uomo e la riconciliazione dell’uomo con gli altri uomini. La loro missione e autorità vengono da Gesù Cristo. In tempi di crisi i luoghi di culto, e il cuore delle persone, devono essere aperti perché le persone possano trovare rifugio in Dio, dal quale viene ogni aiuto. Nessuna medicina o innovazione tecnica potrà salvarci dalla morte. Il pane che Gesù dona è la guarigione della morte eterna e il cibo per la vita eterna”.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

09/12/2021
0410/2022
S. Francesco d'Assisi

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

È l’aborto e non il COVID la principale causa di morte nel 2021

Riprendiamo la notizia che vi abbiano fato ieri sulla strage di bambini mediante l’aborto avvenuta anche nel 2021 ben superiore alle vittime per covid.

Leggi tutto

Politica

Lettera aperta al presidente Musumeci

Lo stato di emergenza dichiarato dal Governo nel gennaio 2020 ed ancora in vigore ha avuto un forte impatto sulle libertà individuali ed economiche per le politiche di contrasto alla diffusione del virus basate principalmente su chiusure e limitazioni anche di diritti costituzionali.

Leggi tutto

Chiesa

Covid, le nuove indicazioni della CEI

Nuovi consigli della CEI in vista dell’allentamento delle misure anti-Covid da parte del Governo Italiano.

Leggi tutto

Politica

La bimba down che tolse le parole alla Merkel

Una diciottenne come tante altre, ma che a differenza di tante altre ha un cromosoma “maggiorato”, ha inchiodato la cancelliera tedesca all’ineludibile confronto con la realtà: la legge permette l’aborto dei bambini down anche in stadio avanzato della gestazione, e balzando oltre tutte le ipocrisie e i convenevoli Natalie ha chiesto alla politica: «Perché? Io voglio vivere!»

Leggi tutto

Chiesa

Lavoro minorile: conferenza in Vaticano

La pandemia di Covid-19 ha causato, per la prima volta in vent’anni, una battuta d’arresto nella riduzione del lavoro minorile nel mondo. Per l’Unicef e l’Organizzazione internazionale del lavoro è un fenomeno che coinvolge 160 milioni di bambini e anche per questo l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2021 l’”Anno Internazionale per l’eliminazione del lavoro minorile”.

Leggi tutto

Società

Germania: cristianesimo in numeri

Attualmente, secondo gli esiti della ricerca, il 28% della popolazione dichiara di aderire alla Chiesa evangelica e il 27% a quella cattolica. Nel 1995 i dati davano il 37% per la prima e il 36% per la seconda. L’allontanamento personale del cristianesimo si è velocizzato negli ultimi anni, con la probabilità che nel giro di breve tempo l’appartenenza alle due grandi Chiese cristiane del paese non coprirà più la maggioranza della popolazione.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano