Società

di Roberto Signori

L’Ecuador si divide sull’aborto

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Manifestanti a favore e contro l’aborto si sono riuniti fuori dal parlamento in Ecuador. Il Congresso sta discutendo in questi giorni una legge che stabilisce i parametri per l’interruzione di gravidanza nei casi di stupro. Il progetto non stabilisce, però, un termine massimo per l’aborto, né condizioni per le vittime di stupro e le organizzazioni sociali ritengono che questi siano punti fondamentali. Fuori dal parlamento le femministe tengono in mano fazzoletti verdi e cartelli che recitano “noi partoriamo, noi decidiamo”, mentre con sciarpe blu, i gruppi pro-vita e i loro striscioni che recitano “L’aborto è un crimine travestito da soluzione”. La polizia ha diviso i due gruppi di manifestanti per evitare scontri.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

11/12/2021
0712/2022
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

#Donnetradite: ecco come sono sezionati e venduti i feti

Il “Center for Medical Progress” di David Daleiden ha pubblicato ieri il terzo video dell’inchiesta sui presunti traffici illeciti di Planned Parenthood. Stavolta la telecamera nascosta entra in una delle cliniche (ci sono immagini sconsigliate a stomaci deboli)

Leggi tutto

Politica

Omofobia in Umbria: si fa presto a dire “legge”

Lo statuto speciale della regione italiana a più alta concentrazione di santi ha permesso il varo di tante leggi regionali, la cui inefficacia dimostra il marchio ideologico

Leggi tutto

Politica

Le leggi formano il costume

Quando si propone una norma va valutata anche dal punto di vista etico anche se questo aggettivo sembra non piacere più a nessuno, ma chi ritiene di far premio su una visione cristiana della vita la scorciatoia dell’amoralità non può permettersela.

Leggi tutto

Società

Che succede?

Si fa strada una pericolosa tendenza a togliere la parola in nome di un qualcosa determinato dai soliti pochi. Tendenze a silenziare le critiche alle misure antipandemiche. Tendenze a silenziare il non politicamente corretto. Si leggono sui giornali critiche a chi dà voce alle minoranze perché essendo minoranze non devono essere aiutate ad esprimersi. Ma la democrazia non vorrebbe che anche un singolo cittadino possa dire la propria?

Leggi tutto

Politica

Il Popolo della Famiglia a piazza Cavour contesta il referendum - imbroglio

Contestazione da parte di Mario Adinolfi, fondatore del Popolo della Famiglia, contro il deposito delle firme in Cassazione per chiedere l’eutanasia legale

Leggi tutto

Società

Vescovo di Faenza: “Referendum su eutanasia è un allarme!

Il vescovo di Faenza, come riportato dai media, invita i cattolici a tenere presente che “si sta diffondendo sempre di più nel mondo dei cattolici impegnati in politica una cultura pseudo-cristiana.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano