Media

di Giampaolo Centofanti

I media scollati dalla realtà

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Da qualche parte rispetto a certi media odierni vi è la realtà. Conosco molte persone che nella vita concreta aprono piste significative, offrono contributi interessanti, pongono domande stimolanti. Tra l’altro sono conosciute anche da tante autorità variamente istituzionali. Ma su certi media non appaiono.

Non possono dunque facilmente intervenire sulla tribuna della grande informazione ma vengono comunque ricercate da un numero crescente di persone anche sui loro blog, sui loro canali Youtube e via discorrendo. Chiaro che quanti li conoscono notano questa palese discrasia: come mai da certi media arriva sempre la stessa solfa mentre nella quotidianità vi è tutto un mondo in vivo fermento?

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

13/12/2021
1408/2022
S.Massimiliano M. Kolbe

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

L’hashtag che risolve persone e societa’

Sui grandi media del sistema non è possibile intervenire con proposte originali. È necessario cogliere un intento di fondo, proprio sulla via della concreta libertà, del concreto pluralismo e diffonderlo dappertutto. Un rumore di fondo. “Libertà di educazione” è la chiave per uscire dal vuoto e distorcente tecnicismo del pensiero unico inculcato fin dalla scuola, sradicando ogni libera ricerca umana e di conseguenza ogni autentico scambio. Il rapidamente progressivo spogliamento di tutto, il malessere generalizzato, l’isolamento, ad opera del sistema del pensiero unico possono comunque gradualmente unire molti su questo tema decisivo. Libertà di educazione può divenire il rumore di fondo, l’hashtag ricorrente per ogni dove.

Leggi tutto

Politica

SULLA DOTTRINA MENTANA-MONTI

Mario Adinolfi: i giornalisti liberi dovrebbero aggregarsi per contrastare in campo aperto l’opzione Monti-Mentana, che appare davvero una fotografia da Ancien Régime.

Leggi tutto

Politica

Terence Hill e l’addio a Don Matteo

Terence Hill, intervistato dal settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”, ha rivelato che non avrebbe mai voluto lasciare la serie tv “Don Matteo” ma modificarne il numero delle puntate ma la RAI non ha accettato per questioni economiche

Leggi tutto

Società

Il razionalismo, ferita nella fede

La religione come astrazione spinge l’uomo a cercare risposte più equilibrate nella psicologia. Ma questa, separata da una crescita integrale, diventa una tecnica.

Leggi tutto

Media

La Croce, uno tra i pochissimi media liberi

La ragione astratta dunque svuota le persone e le rende più facilmente manipolabili da una scienza falsamente neutra, sempre in realtà a vantaggio dei potenti del momento. Come ritiene, pro domo sua, di poter fare a meno di una crescita libera così impone i propri canoni pseudo scientifici che spogliati appunto di vissute libere ricerche incasellano la cultura in branche specialistiche vivisezionate

Leggi tutto

Storie

“il Giornalismo non è un crimine”

Assange rischia l’estradizione e 175 anni di carcere, anche se “il Giornalismo non è un crimine”

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano