Società

di Mario Adinolfi

La famiglia al centro

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Ho notato che il mio 2021, forse per via dell’incistirsi del maledetto Covid, s’è innervato di Netflix, Prime Video, serie Sky almeno quanto negli anni passati l’immaginario era nutrito dai passaggi al cinema. Adesso il cinema me l’hanno vietato e allora metto insieme i tasselli di tutto quel che ho visto, proveniente dai più disparati mondi e milieux culturali, e alla fine ho scoperto il filo rosso che sta unendo tutti i racconti: la famiglia. Sì, nel tempo in cui la famiglia “tradizionale” sembra essere odiata da tutti i teorici della sua distruzione, l’origine narrativa di ogni racconto da lì prende spunto. Che tu stia guardando After Life (capolavoro su un uomo che prova a sopravvivere alla morte della moglie, lo trovate su Netflix) o The Ferragnez (è su Prime Video) vi accorgete che senza affetti familiari primordiali, mi verrebbe da dire “tradizionali”, non c’è racconto. Gomorra (Sky Atlantic) è una storia di famiglia e di famiglie, lo stesso è È stata la mano di Dio (Netflix) o This is us (Prime video). E se vi imbottite di Succession (Sky) o della epopea mucciniana in otto puntate di A casa tutti bene, non trovate davvero altro che storie di famiglia. Più la si vuole marginalizzare, più diventa centrale ‘sta reietta famiglia naturale, che è spiegata come origine di tutto l’umano, di tutte le sue vicende. Conviene farci pace come in Vita da Carlo (Prime Video) o Il Metodo Kominski (Netflix) dove padri e figli si amano senza mezze misure e quasi senza intoppi. Con Suburra (Netflix) ci sono diventate quasi simpatiche persino le famiglie Sinti e questo spiega tutto. Comunque in poche righe vi ho segnalato le 10 cose assolutamente da vedere sulle piattaforme streaming se nel 2021 non lo avete ancora fatto. Avete dieci giorni, datevi da fare.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/12/2021
2811/2022
San Giacomo della Marca

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La riforma della scuola è legge, ora un milione di sentinelle

Il gender entra in classe, la risposta deve essere dei genitori, lo strumento è quello del “consenso informato”: no alla colonizzazione ideologica, giù le mani dai nostri figli

Leggi tutto

Politica

Preparatevi si vota a Giugno

Il voto a Giugno sembra essere sempre più vicino

Leggi tutto

Politica

In estrema sintesi

La sfida del 3% nazionale è a portata di mano e sbaglia chi torna a riproporre lo schema vecchio delle candidature di bandiera del Family Day all’interno dei partiti del centrodestra, è lo schema che ci ha portato al disastro attuale. Bisogna prenderne atto: Forza Italia ha dato libertà di voto sull’eutanasia e si è astenuta sulla legge su gender e omofobia in Umbria; leghisti importanti come Zaia sono addirittura apertamente a favore dell’eutanasia e insieme a Fratelli d’Italia propongono la legalizzazione della prostituzione; il divorzio breve è stato votato da tutti i gruppi politici con appena 11 voti contrari al Senato, mentre alla Camera sull’eutanasia i contrari sono stati 37.

Leggi tutto

Storie

Manuel Agnelli, Jax Fedez e le parole false

Fedez, compagno di merenda lautamente pagata da Sky Italia nei “live” di XFactor, seduto allo stesso banco di Agnelli si è illuminato e ha esultato quando ha sentito il cantante leader degli Afterhours insultare il mio nome. Già, perché lo stesso Fedez insieme a JAx, sempre leggendo in maniera imbarazzante un testo scritto da altri, nel corso della trasmissione le Iene qualche mese fa si era reso protagonista di un altro vergognoso insulto, con tanto di gestualità, rivolto a me come personificazione di tutte le famiglie che avevano partecipato ai Family Day.

Leggi tutto

Politica

La nuova #roadmap per il Popolo della Famiglia

La percentuale dello 0.7% ha creato in alcuni – devo dire in realtà pochi – una certa delusione. Ora, è ovvio che sarebbe stato meglio ottenere un risultato maggiore, ma la domanda che dobbiamo porci è un’altra: «Noi abbiamo fatto davvero tutto il possibile?». Io credo di sì. Io credo che nelle circostanze date, abbiamo fatto davvero tutto quello che era nel novero delle nostre possibilità. Ora occorre cambiare le condizioni, cominciando proprio dall’allargamento della percentuale di italiani che conoscono il Popolo della Famiglia

Leggi tutto

Politica

La supercazzola chiamata PD

La Storia del PD dalla sua fondazione ad oggi. Dieci anni di sopravvivenza sono pure troppi

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano