Società

di Nathan Algren

Germania: cristianesimo in numeri

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Un’indagine statistica recentemente condotta dallo “Institut für Demoskopie Allensbach”, su incarico della Frankfurter Allgemeine Zeitung, ha confermato il trend di un affievolimento del legame dei cittadini tedeschi al cristianesimo.

Attualmente, secondo gli esiti della ricerca, il 28% della popolazione dichiara di aderire alla Chiesa evangelica e il 27% a quella cattolica. Nel 1995 i dati davano il 37% per la prima e il 36% per la seconda. L’allontanamento personale del cristianesimo si è velocizzato negli ultimi anni, con la probabilità che nel giro di breve tempo l’appartenenza alle due grandi Chiese cristiane del paese non coprirà più la maggioranza della popolazione.

Più stabile, invece, il senso di reciproca appartenenza fra cristianesimo e Germania: affermato dal 70% della popolazione in generale. Se si guarda alla appartenenza confessionale, esso registra un 86% tra i cattolici e un 82% tra i protestanti. Il dato statistico è elevato anche tra coloro che non appartengono a nessuna confessione religiosa, con il 55% di questa fetta della popolazione che afferma il nesso tra cristianesimo e il paese.

Solo il 17% della popolazione vede invece un rapporto di appartenenza fra islam e Germania.

Alla domanda se la Chiesa sia una istituzione importante, hanno risposto affermativamente il 38% dei cattolici e il 40% dei protestanti. I numeri si abbassano scendendo l’età delle persone. Nella coorte tra i 16 e 29 anni il 30% dei giovani cattolici vede nella Chiesa qualcosa di importante, mentre tra i protestanti si scende al 29%.

Per quanto riguarda i contenuti della fede cristiana (qui l’indagine riguarda solo quella che era la Germania occidentale, perché mancano dati di riferimento ai Länder di quella orientale prima del 1989), il 37% crede che Gesù sia figlio di Dio (nel 1986 era il 56%), il 27% crede nella Trinità (39% nel 1986) e il 24% nella risurrezione dai morti (contro il 38% del 1986).

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

23/12/2021
0912/2022
San Siro vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

Una lettera d’amore del generale Gorostieta

Ricordate il generale messicano impersonato da Andy Garcia in “Cristiada”?
Oggi pubblichiamo, per la prima volta in italiano, il testo di una sua toccante lettera alla moglie, scritta esattamente 80 anni fa nel triduo del Natale: è la penna di un cavaliere, monaco e guerriero al contempo, a correre sulla carta.
Amore alla moglie, alla patria e a Dio si fondono in una lezione senza tempo.

Leggi tutto

Società

Giuseppe Noia ginecologo contro l’aborto

Giuseppe Noia nasce a Terranova da Sibari il 14 Gennaio 1951.
Nel 1975 si laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Nel 1980 consegue la specializzazione in Ginecologia e Ostetricia e nel 1988 quella in Urologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
E’ docente di Medicina dell’Età Prenatale presso la facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, Scuola di Specializzazione in Genetica e diploma di laurea di Ostetricia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. E’ docente dei corsi di Perfezionamento e dei Master in Bioetica presso il Pontificio Consiglio per gli studi sulla famiglia Istituto Giovanni Paolo II.
E’ Presidente dell’Associazione Italiana Ginecologi Ostetrici Cattolici (AIGOC).

Leggi tutto

Chiesa

INDIA - I Vescovi si oppongono alla legge anti-conversione

I dieci Vescovi cattolici dello stato del Karnataka, nel Sud dell’India, hanno espresso al Primo ministro dello stato, Basavaraj Bommi, profonda preoccupazione per una proposta di legge che intende vietare le conversioni religiose nello stato.

Leggi tutto

Chiesa

EGITTO - Il Patriarca copto Tawadros: il sacerdozio è solo maschile

Le parole del Patriarca Tawadros sul ministero sacerdotale riservato agli uomini appaiono in piena sintonia con quanto viene riconosciuto in proposito dal magistero della Chiesa cattolica.

Leggi tutto

Società

A Michael Lapsley il Premio Niwano per la pace

La 39.ma edizione del riconoscimento della Niwano Peace Foundation assegnata al prete anglicano impegnato a sconfiggere l’apartheid in Sud Africa

Leggi tutto

Politica

Kirill, Putin e l’Ucraina

Il metropolita Hilarion di Volokolamsk è stato dimesso dal patriarca Kirill dal suo ruolo di presidente del Dipartimento delle relazioni esterne. Hilarion in diverse occasioni si era espresso contro la guerra, ed aveva ricordato che “in America

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano