Storie

di Nathan Algren

Novara: prime somministrazioni pillola Molnupiravir

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Sono state prescritte dall’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara le prime pillole anti-covid Molnupiravir. Le prime confezioni sono arrivate il 5 gennaio e subito erano state distribuite ad alcune farmacie. “Abbiamo già dato indicazioni per le prime tre somministrazioni”, ha spiegato Diego Brustia, infettivologo del reparto di Malattie infettive.© Fornito da Rai News Molnupiravir: la pillola anti Covid

Il Molnupiravir va prescritto in determinate condizioni, in particolare nei pazienti con fragilità (oncologici, trapiantati, immunodepressi, grandi obesi). Il vantaggio principale di questa pillola è che il malato non ha necessità di recarsi in ospedale ma, la assume al proprio domicilio. E’ infatti il medico di base a presentare la scheda del paziente al reparto di Malattie infettive che da l’ok alla somministrazione e la Farmacia ospedaliera consegna poi le pillole. Secondo le prescrizioni si assumono quattro capsule (800mg) due volte al giorno per cinque giorni.

Nel frattempo, all’ospedale novarese prosegue l’utilizzo degli anticorpi monoclonali, per i quali l’Aifa, l’Agenzia del farmaco, ha ampliato le condizioni di impiego.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

10/01/2022
2805/2022
Sant'Emilio martire

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Società

La fede fa bene dice la scienza

Avere fede fa stare bene

Leggi tutto

Storie

I corto circuiti dell’intelligenza oggi. E domani?

Dove ci porteranno i cortocircuiti dell’intelligenza. Che essi esistano e siano sempre più evidenti e invadenti appare indubitabile.

Leggi tutto

Società

Regno Unito. Stop alle misure anti-covid, i vescovi inglesi si adeguano

In un documento sul sito della conferenza episcopale di Inghilterra e Galles vi sono le nuove indicazioni alle diocesi. Tornano il segno della pace e i canti. Non più obbligatorie le mascherine

Leggi tutto

Società

Gli italiani si informano sempre di più su salute e prevenzione

Negli ultimi 12 mesi, l’85% degli italiani si è informato su salute e prevenzione, in crescita rispetto al 73% del 2020 e al 42% del 2016. Una conseguenza del Covid, sicuramente, ma non solo, visto nel medio periodo il trend era già in aumento, spiegano gli analisti di Ipsos.

Leggi tutto

Politica

Mario Adinolfi, il cavaliere nero

Su Reteluna è uscita una lunga intervista, per chi è proprio molto curioso di alcuni dettagli sulla vita vita presente e passata di Mario Adinolfi: “Ho imparato che conta solo ciò che dura. Quanto alla visibilità, non l’ho mai cercata: mica ci guadagni nulla se finisci cento volte su Dagospia”.

Leggi tutto

Politica

Vaccini COVID-19: il Parlamento europeo chiede politiche più trasparenti

In una risoluzione adottata con 458 voti favorevoli, 149 contrari e 86 astensioni, il Parlamento europeo ha chiesto una legislazione per rendere più trasparente il processo di ricerca, acquisto e distribuzione dei vaccini contro il COVID-19. Ciò consentirebbe ai deputati di verificare in maniera più efficace le politiche UE sui vaccini. Allo stesso tempo, la Commissione dovrebbe discutere di queste politiche più apertamente con i cittadini.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano