{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} No al trans al Festival di San Remo

Società

di Roberto Signori

No al trans al Festival di San Remo

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Il senatore trentino di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi scende in campo contro la presenza sul palco di Sanremo 2022 di ‘’Drusilla Foer’’ attrice, autrice, cantante, etichettata da Pillon come “quota gender-inclusive” infilata tra i conduttori di Sanremo che ha dichiarato che a lei preferirebbe, sul palco, “un normale papà”. E ovviamente dove c’è Pillon c’è Pro-Vita e tutti quelli che ruotano attorno a questo mondo.

Tra loro anche il senatore trentino de Bertoldi che non ha perso occasione per condividere il loro pensiero: ‘‘Firma questa petizione per chiedere alla RAI, pagata da tutti gli italiani, che l’esibizione sul palco di Sanremo 2022 dell’ospite travestito da donna Gianluca Gori - in arte “Drusilla Foer” - resti di natura artistica e non si faccia propaganda politica pro Gender e Lgbt come è già accaduto in passato’‘. E ancora: ‘’“Drusilla Foer” è un attivista Lgbt schierato per cause politiche come matrimoni e adozioni gay e per il Ddl Zan, la legge che voleva silenziare i cittadini a favore della famiglia e che il Pd vuole rilanciare nel 2022. È concreto il pericolo che il palco di Sanremo 2022 si trasformi, di nuovo, nel megafono di una propaganda politica ideologica contro la famiglia e la libertà di pensare che ogni figlio nasce da una mamma e un papà, e non da “genitore 1” e “genitore 2” o da un utero in affitto’‘. Pro-Vita e de Bertoldi, dunque, chiedono che ‘’l’esibizione di “Drusilla Foer” si mantenga nei limiti della performance artistica e non si trasformi in un ‘Cavallo di Troia’ Gender e LGBT per influenzare milioni di famiglie e i loro figli’‘.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

18/01/2022
2505/2022
San Gregorio VII

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Media

Appello a una bella famiglia

Niente foglie di fico per il Sanremo di Conchita Wurst

Leggi tutto

Politica

La fame di Ivan, paravento di una sconfitta politica

A proposito di due recenti apparizioni televisive del sottosegretario alle Riforme

Leggi tutto

Media

La gelida propaganda del poliamore fotografato

Nick e Celeste, 35 e 34 anni, si sono incontrati col servizio okCupid. Il partner sessuale primario di Nick è Celeste, ma egli ha altre due partner che vede un paio di volte al mese e ne sta attivamente cercando altre. Nick ha detto a Celeste di amarla occasionalmente con un po’ di imbarazzo, ma anche Celeste ha molti rapporti sessuali con altre persone, con un paio ha una relazione profonda. Nick e Celeste andranno a vivere insieme, quindi stanno cercando di dare un nome alla loro relazione: sono compagni statisticamente significativi.

Leggi tutto

Storie

Nuove speranze per Charlie

La vita di questo bambino innocente è diventata suo malgrado il campo sul quale l’ideologia della cultura della morte ha scatenato la battaglia finale per impossessarsi del diritto di disporre della vita delle persone anche contro la loro stessa volontà ovvero di chi ne ha la potestà, in questo caso genitoriale.

Leggi tutto

Storie

Tunnel degli orrori contro Cristo rappresentato alla Biennale

Fortunatamente ha chuso i battenti l’orrido allestimento della già nobile esposizione veneziana, che ospita l’inquietante “Imitazione di Cristo” di Roberto Cuoghi: oscillante tra il delirio onirico, il compiacimento nichilistico e la gratuita bestemmia, scimmiotta il Breviario di decomposizione di Cioran

Leggi tutto

Chiesa

PERCHÉ TUTTO IL MONDO VA DIETRO A CHIARA CORBELLA

La diocesi di Roma ha pubblicato l’Editto in cui si annuncia l’apertura della causa della giovane morta nel 2012 dopo aver rimandato le cure di un tumore per portare avanti una gravidanza.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano