{if 0 != 1 AND 0 != 7 AND 0 != 8 AND 'n' == 'n'} Pakistan - I cristiani pregano per le minoranze

Società

di Nathan Algren

Pakistan - I cristiani pregano per le minoranze

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

“Il brutale attacco ai Pastori anglicani, avvenuto a Peshawar il 30 gennaio, ha scosso l’intera comunità cristiana in Pakistan. Condanniamo fermamente la brutale uccisione del Rev. William Siraj . Tutti noi cristiani in Pakistan siamo uniti alla Chiesa Anglicana del Pakistan e ai familiari del defunto pastore William Siraj, e del Pastore Patrick Naeem, ferito in questo attacco”, dichiara monsignor Benny Mario Travas, Arcivescovo di Karachi.

Due uomini non identificati su una motocicletta hanno aperto il fuoco sui Pastori anglicani della Chiesa di Tutti i Santi di Peshawar, mentre lasciavano la Chiesa dopo la liturgia domenicale. Il Pastore William Siraj, viceparroco, è s morto sul colpo e il pastore Patrick Naeem è rimasto ferito da un proiettile, ed è ora fuori pericolo.

Esortando l’intera comunità cristiana in Pakistan ad essere unita nella preghiera per i defunti e per i presbiteri feriti, l’Arcivescovo Travas ha detto: “Faccio appello al governo del Pakistan affinché prenda provvedimenti immediati e seri contro questo incidente, arrestando gli aggressori e lavorando per la pace e la sicurezza di tutte le minoranze religiose che vivono in Pakistan”.

L’Arcivescovo Benny Travas, insieme a padre Asher Liaquat, direttore dell’ufficio della Commissione nazionale per la giustizia e la pace (NCJP) a Karachi, in una dichiarazione congiunta, hanno dichiarato: “Questo incidente ha provocato disordini tra i cristiani e ha turbato la pace e l’armonia religiosa in Pakistan. Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze ai membri della comunità, ai nostri fratelli cristiani e ai familiari in lutto”. P. Asher Liaquat aggiunge: “Chiediamo che tutte le persone coinvolte in questo brutale attacco siano arrestate e processate affinché la giustizia possa prevalere”.
Centinaia di persone provenienti da varie città del Pakistan hanno partecipato al funerale del defunto pastore William Siraj tenutosi il 31 gennaio presso la Chiesa di Tutti i Santi. Gruppi ecclesiali e organizzazioni sociali in Pakistan e all’estero hanno condannato il violento attacco ai leader religiosi cristiani e hanno espresso solidarietà alla comunità cristiana di Peshawar. La Ong “Voice of Justice” ha organizzato una manifestazione pacifica e una veglia di preghiera a Karachi.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

03/02/2022
0307/2022
San Tommaso apostolo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Storie

India e jihadisti

La Corte Suprema indiana discuterà sullo swami che chiama alle armi contro i musulmani. In due occasioni il religioso estremista indù Prabodhanand Giri aveva invitato i fedeli a dotarsi di un’arma per “ripulire” l’india dai jihadisti

Leggi tutto

Storie

Punjab, scuola cristiana sotto attacco

La Global Passion School, una scuola cristiana a Sheikhupura, nella provincia pakistana del Punjab e gestita dai presbiteriani, è stata oggetto di attacchi e minacce.

Leggi tutto

Storie

Per Asia Bibi un futuro tutto da scoprire

L’ordine di rilascio dalla prigione di Multan - nel centro del Pakistan, dove era detenuta – viene vincolato dal governo: il portavoce del ministero degli Esteri, Muhammad Faisal, ha dichiarato che Asia Bibi “si trova in un luogo sicuro e che è ancora in Pakistan”, smentendo le notizie di una partenza della donna per l’estero. Come di concluderà questa interminabile vicenda?

Leggi tutto

Storie

Vietnam - Funzionari statali interrompono la messa

Ad Hanoi alcuni funzionari del governo sono entrati in una chiesa nella provincia di Hoa Binh e hanno interrotto la messa che veniva celebrata da Mons. Joseph Vu Van Thien, Arcivescovo di Hanoi.

Leggi tutto

Storie

PAKISTAN - Cristiani ricercati per svolgere i lavori più umili

In Pakistan circa il 95% degli operai addetti alla pulizia e alla sanificazione di strade, ospedali, scuole e istituti pubblici, fogne, appartiene alle minoranze religiose. Il fatto che questi operatori appartengano alle minoranze religiose si lega all’antica concezione castale ancora presente nelle società del subcontinente indiano, che riserva alle caste più basse i lavori più umili. Sono lavori che i musulmani rifiutano. “Si tratta di un doppio standard”, ha scritto in passato la Commissione “Giustizia e Pace” dei Vescovi cattolici del Pakistan, lamentando “il trattamento discriminatorio riservato alle minoranze religiose”.

Leggi tutto

Politica

PAKISTAN - Un treno speciale porta nel paese il messaggio di pace del Natale

È un momento di gioia essere qui con tutti voi, persone della comunità cristiana, alla stazione ferroviaria di Lahore, per inaugurare il ‘Christmas Peace Pray Train’

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano