Politica

di la redazione

PDF - Denatalità è vera pandemia sottotraccia

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Risulta essere interessante e poderoso l’elenco dei 39 progetti già finanziati ed approvati per l’Umbria presentati in conferenza stampa dalla Presidente Tesei per illustrare gli investimenti che saranno attivati con le risorse del PNRR nella regione.

Una prospettiva di sviluppo che genererà fiducia ed ottimismo nel tessuto economico e che consentirà di poter ridistribuire le risorse regionali anche su altri fronti, in passato penalizzati e trascurati. La maggior disponibilità di spesa nei bilanci regionali permette di indirizzare fondi alla famiglia ed alle politiche che possono far ripartire la natalità, elemento indispensabile per rendere durevole gli effetti positivi degli investimenti ed assicurare un futuro alle società», ha dichiarato Marco Sciamanna presidente del Popolo della Famiglia Umbria.

«Ad aprile dello scorso anno, ricevuti a Palazzo Cesaroni dai consiglieri regionali promotori della Legge regionale sulla famiglia, abbiamo già avanzato, come PdF, alcune proposte concrete per invertire la rotta in termini di nuove nascite e sostegno alla famiglia:

  • l’istituzione di un Reddito di maternità regionale per le madri che svolgono questo compito nell’esclusivo ambito familiare;
  • un bonus per quelle mamme che vorranno tornare al lavoro subito dopo la maternità; un incentivo da utilizzare esclusivamente per migliorare le competenze e la professionalità nella propria azienda;
  • sostegni alle famiglie numerose per le rette delle scuole materne e per gli abbonamenti scolastici per il trasporto pubblico».

«Chiediamo con insistenza e fermezza alla Presidente Tesei ed alla prima firmataria della proposta di modifica della LR n°11/2015 (Testo unico sanità e servizi sociali), Paola Fioroni, di non trascurare quella che riteniamo essere l’emergenza più drammatica e devastante soprattutto per l’Umbria: l’asimmetrico invecchiamento della popolazione, con le relative conseguenze sul sistema sociale, sul mercato del lavoro e sul sistema sanitario. Trascurare tali aspetti potrebbe essere fatale per vanificare gli effetti della spinta propulsiva dei fondi del PNRR attesi ed auspicati dai cittadini e dalle imprese di questa regione», ha concluso Sciamanna sottolineando che la questione denatalità va affrontata con lo stesso rigore di una pandemia.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

21/02/2022
0712/2022
Sant'Ambrogio vescovo

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

La riforma della scuola è legge, ora un milione di sentinelle

Il gender entra in classe, la risposta deve essere dei genitori, lo strumento è quello del “consenso informato”: no alla colonizzazione ideologica, giù le mani dai nostri figli

Leggi tutto

Politica

Le menzogne del ministro

Valeria Fedeli mente sul proprio titolo di studio, niente male per un neoministro all’Istruzione. Dichiara di essere “laureata in Scienze Sociali”, in realtà ha solo ottenuto il diploma alla Scuola per Assistenti sociali Unsas di Milano. Complimenti ministro, bel passo d’inizio. Complimenti Paolo Gentiloni: a dirigere scuola e università in Italia mettiamo non solo una che non è laureata, ma una che spaccia per “laurea in Scienze Sociali” un semplice diploma della scuola per assistenti sociali. La spacciatrice di menzogne sul gender evidentemente è abituata a dire bugie. Il problema non è neanche che non è laureata, è che mente spudoratamente. Per un atto del genere in qualsiasi paese del mondo dovrebbe dimettersi seduta stante o essere costretta a farlo.

Leggi tutto

Politica

Avvenire prende un abbaglio sul M5S

Farebbe sorridere la svolta con cui il ddl sul fine vita proprio da ieri rischia di uscire dalla Camera grazie ai voti grillini: farebbe sorridere per il tempismo con cui parrebbe coronare le improvvide dichiarazioni del direttore del quotidiano della Cei, Marco Tarquinio, che mentre ospitava Grillo in prima pagina andava a cantare le lodi di Di Maio sul Corsera di ieri. In realtà c’è poco da sorridere.

Leggi tutto

Storie

Charlie muoia almeno a casa sua

Se la “resa” dei genitori di Charlie Gard è piovuta sul mondo prolife come una doccia gelata, la reazione sconcertante di certe frange di quest’ultimo – che si sono volte ad attaccare i due, rei di non
corrispondere al gonfalone che se n’erano fatto – lascia non meno da riflettere. Anche perché la bella dichiarazione del Bambino Gesù è stata a sua volta travisata come un documento compromissorio

Leggi tutto

Politica

Giustizia, giudici e diritti civili da centrodestra a centrosinistra

Confrontiamo i temi giudiziari nell’arco costituzionale in vista delle politiche di marzo 2018

Leggi tutto

Società

Sposatevi e figliate… spieghiamolo bene

Uno scritto privato di una nostra autrice è diventato virale sui social (addirittura venendo spacciato per “omelia di Natale” di un sacerdote). La stessa s’interroga oggi sul contenuto di quel testo che ha innescato la viralità. Non si fanno classifiche tra le madri e le non-madri, o tra le casalinghe e le donne in carriera: però la vita esige un vero impegno per la fecondità.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano