Storie

di Nathan Algren

Pakistan - La comunità cattolica non dimentica i disabili

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

Bisogna mostrare affetto e preoccuparsi per le persone che vivono con disabilità; dobbiamo anche responsabilizzarli e continuare a sostenerli nelle sfide della loro vita. Ed è questo il motivo principale per cui li abbiamo radunati tutti per trascorrere del tempo con loro, per far sentire loro l’amore e la misericordia di Dio e per incoraggiarli a vivere la vita in pienezza, in mezzo a tutte le sfide della loro vita e nonostante la disabilità”: lo ha detto padre. Ashir Iftikhar, Direttore della Caritas di Karachi e parroco alla chiesa di san Michele a Karachi. Su mandato della Chiesa locale, l’organizzazione, grazie al contributo di alcuni benefattori, fornisce sedie a rotelle, servizi di assistenza sociale, aiuti alimentari a persone con disabilità fisica e mentale, senza alcuna distinzione tra quanti appartengono a famiglie cristiane o musulmane. Dice il Direttore: “Il nostro non è solo un servizio sociale; intendiamo creare consapevolezza nella società perché i disabili siano apprezzati, incoraggiati e responsabilizzati, e non siano emarginati”.

La Caritas di Karachi ha organizzato uno specifico programma di assistenza per persone disabili cristiane e musulmane. Mansha Noor, Segretario esecutivo della Caritas Karachi dichiara: “Grazia alla presenza di numerosi volontari, cerchiamo di mettere in pratica il passo del Vangelo di Luca (Lc 6,36) che recita ‘Siate misericordiosi, come è misericordioso il vostro Padre celeste’. Abbiamo anche invitato i familiari delle persone disabili a considerare queste persone come una benedizione per le loro famiglie invece di considerarle un peso. E a non farli sentire rifiutati”. Secondo il programma della Caritas, i disabili vengono spesso riuniti, trascorrono del tempo insieme, si conoscono, passano un tempo di comunione per trovare pace interiore e consumare insieme un pasto festivo, in un clima di amicizia e allegria.
Nelle ultime settimane, la Caritas ha fornito 37 sedie a rotelle a 26 cristiani e 11 musulmani con disabilità, distribuendo anche aiuti alimentari. Inoltre le persone con disabilità vengono istruite sulle azioni precauzionali da adottare in circostanze come disastri naturali e salvaguardare la loro vita in caso di qualsiasi situazione di emergenza.

Abbonati agli albi cartacei de La Croce e all’archivio storico del quotidiano

22/02/2022
3011/2022
Sant'Andrea

Voglio la
Mamma

Vai alla sezione

Politica

Vai alla sezione

Articoli correlati

Politica

Cattolici ed evangelici uniti nella difesa della vita

Mi dispiace che in Italia nessuno ha capito il vero danno che avrebbe procurato Hillary Clinton all’umanità, espandendo la cultura della morte, l’ideologia di Obama, e la promessa di estirpare i dogma della chiesa Cattolica. Era difficile se non, raro di trovare un Italiano che non faceva il tifo per Hillary, sacerdoti inclusi. Mi rallegro nel pensare che il manto della Madonna di Medjugorje ha protetto i neonati. Lei e stata fedele al popolo Cattolico degli Stati Uniti che l’ha interpellata con tantissimi rosari, messe, e “all night vigils” davanti alle cliniche di Planned Parenthood, i centri più grandi dell’aborto, che poche settimane fa’ Obama, per tutelare la sua “legacy” ha voluto finanziare permanentemente con i fondi federali.

Leggi tutto

Società

Hanno ucciso Charlie Gard

Il caso Charlie Gard è un punto di non ritorno, ma anche un punto di partenza se vogliamo rendere efficace la difesa di un diritto alla vita che altrimenti sarà sempre più circoscritto al campo opinabile dei “sani e produttivi”. Ma ci sarà occasione per parlare e scrivere di questo. Oggi non possiamo che pregare Dio di accogliere questo bambino innocente ucciso da mani che sapevano quel che facevano e che Maria gli canti materna la ninna nanna, facendolo dormire libero, ora che sicuramente libero è.

Leggi tutto

Chiesa

PERCHÉ TUTTO IL MONDO VA DIETRO A CHIARA CORBELLA

La diocesi di Roma ha pubblicato l’Editto in cui si annuncia l’apertura della causa della giovane morta nel 2012 dopo aver rimandato le cure di un tumore per portare avanti una gravidanza.

Leggi tutto

Società

Vecchie, nuove e nuovissime #dipendenze

L’Università Gregoriana ha ospitato un convegno organizzato dalla Fondazione Internazionale don Luigi Di Liegro e dedicato alle dipendenze che minano i percorsi battuti ogni giorno dai nostri ragazzi. Molti gli specialisti, nonché i testimoni (specialmente membri delle famiglie): queste ultime concordano nell’affermare che i percorsi di recupero sono efficaci quando i genitori del ragazzo agiscono insieme, di comune accordo.

Leggi tutto

Società

L’alternativa teleguidata

Leggi tutto

Politica

L’ultima follia del politicamente corretto: vietato dire “Natale”

Ora sarà vietato anche dire Natale. L’ultima assurdità è contenuta in una comunicazione ufficiale della Commissione europea. Nel testo vengono elencate a una a una tutte le regole che non solo cancellano espressioni del vivere quotidiano comune ma vanno anche contro il buonsenso. Il tutto nel nome del politicamente corretto.

Leggi tutto

La Croce Quotidiano, C.F. P.IVA 12050921001

© 2014-2022 La Croce Quotidiano